spot_img
More
    spot_img
    HomeMondoIl primo ministro etiope afferma che i negoziati con l'OLA inizieranno questa...

    Il primo ministro etiope afferma che i negoziati con l’OLA inizieranno questa settimana

    -

    Questo segna la prima volta che il governo etiope ha dichiarato formalmente che avrebbe negoziato con l’Esercito di liberazione dell’Oromo.

    Parla il premier etiope Abiy Ahmed
    Il primo ministro etiope Abiy Ahmed afferma che un negoziato con OLA inizierà martedì in Tanzania [Amanuel Sileshi/AFP]

    Il primo ministro etiope Abiy Ahmed ha dichiarato che questa settimana il suo governo avvierà i negoziati con il gruppo ribelle Oromo Liberation Army (OLA) in Tanzania.

    Questa è la prima volta che il governo etiope ha dichiarato formalmente che avrebbe negoziato con l’OLA, che ha combattuto contro il governo per decenni.

    “Un negoziato con Oneg Shene inizierà dopodomani in Tanzania”, ha detto domenica Abiy, usando un altro nome per l’OLA.

    Non ci sono state dichiarazioni immediate da parte dell’OLA.

    L’OLA è un gruppo scissionista fuorilegge del Fronte di liberazione Oromo, un partito di opposizione precedentemente bandito che è tornato dall’esilio dopo che Abiy si è insediato nel 2018. Le lamentele del gruppo sono radicate nella presunta emarginazione del popolo Oromo e nell’incuria da parte del governo federale.

    Colpa commerciale

    L’OLA e il governo federale si incolpano a vicenda per una serie di attacchi nella regione di Oromiya in Etiopia, la più popolosa del paese, in cui sono stati uccisi decine di civili.

    A febbraio, la commissione per i diritti umani nominata dallo stato ha affermato che almeno 50 persone sono state uccise in un attacco attribuito all’OLA.

    A ottobre, l’OLA e un altro gruppo Oromo hanno incolpato il governo etiope per gli attacchi aerei che hanno affermato di aver ucciso un certo numero di civili.

    “Il popolo etiope e il governo hanno urgente bisogno di questo negoziato”, ha detto Abiy durante una cerimonia in onore di un precedente accordo di pace raggiunto tra il governo federale e le forze nella regione del Tigray, dove i combattimenti erano scoppiati nel novembre 2020 e si erano conclusi nel novembre 2022.

    I combattimenti tra l’OLA e il governo federale sono separati dai combattimenti nel Tigray, ma l’OLA ha stretto un’alleanza con il Tigray People’s Liberation Front (TPLF) nel 2021.

    Related articles

    Stay Connected

    0FansLike
    0FollowersFollow
    0FollowersFollow
    0SubscribersSubscribe
    spot_img

    Latest posts