Il caos negli aeroporti statunitensi continua con la cancellazione di oltre 2.600 voli

0
50

FlightAware afferma che negli Stati Uniti sono stati cancellati più di 2.600 voli, quasi 4.600 in tutto il mondo.

Gli aeroporti di Chicago sono stati particolarmente colpiti, con una tempesta di neve prevista per sabato pomeriggio e fino a notte fonda [File: Nam Y Huh/ AP]

Il viaggio aereo continua a essere gravemente interrotto negli Stati Uniti, con il maltempo in alcune parti del paese che si aggiunge all’impatto di un’ondata di infezioni da COVID-19 alimentata dalla variante Omicron.

Gli Stati Uniti hanno cancellato 2.604 voli sabato, più della metà dei 4.529 cancellati in tutto il mondo, poco dopo le 16:30 (21:30 GMT), secondo il sito web di monitoraggio FlightAware.

Tra i vettori internazionali, China Eastern ha cancellato più di 500 voli, o circa un quarto del suo totale, e Air China ha cancellato più di 200 voli, un quinto del suo programma, secondo FlightAware.

Le cancellazioni negli Stati Uniti rappresentano il tributo più alto in un solo giorno da poco prima di Natale, quando le compagnie aeree hanno iniziato ad annunciare carenze di personale a causa dell’aumento delle infezioni da COVID tra gli equipaggi.

La compagnia aerea statunitense più colpita è stata la Southwest, che ha dovuto cancellare 450 voli a livello nazionale o il 13% del suo programma di voli, secondo il sito.

American Airlines e Delta Air Lines hanno cancellato più di 200 voli ciascuna e United Airlines ne ha cancellati più di 150.

SkyWest, un vettore regionale che opera voli con i nomi American Eagle, Delta Connection e United Express, ha messo a terra 480 voli, un quarto del suo programma. Un portavoce ha affermato che la colpa è del tempo nelle città di Chicago, Denver e Detroit, nonché di un picco di COVID.

Gli aeroporti di Chicago sono stati particolarmente colpiti a causa del maltempo, con una tempesta di neve prevista nell’area sabato pomeriggio e fino a notte fonda.

Più di 800 voli sono stati cancellati all’aeroporto O’Hare e più di 250 all’aeroporto Midway.

Dal 24 dicembre sono stati cancellati più di 12.000 voli statunitensi.

Le compagnie aeree affermano che stanno adottando misure per ridurre le cancellazioni. United si offre di pagare ai piloti il ​​triplo o più del loro salario abituale per il ritiro dei voli aperti per la maggior parte di gennaio. Spirit Airlines ha raggiunto un accordo con l’Associazione degli assistenti di volo per una doppia paga per gli equipaggi di cabina fino a martedì, ha detto una portavoce del sindacato.

L’industria globale dei viaggi aerei si sta ancora riprendendo dalla variante altamente contagiosa di Omicron.

Molti piloti, assistenti di volo e altro personale sono assenti dal lavoro dopo aver contratto il COVID o vengono messi in quarantena dopo essere entrati in contatto con una persona infetta.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here