I 12 effetti collaterali degli integratori proteici di cui dovresti essere a conoscenza

0
10

Gli integratori proteici in polvere sono una rabbia ora. Hanno sicuramente dei benefici: aiutano il corpo a soddisfare il suo fabbisogno proteico quotidiano. E anche questo, in modo conveniente. Ma l’assunzione eccessiva di integratori proteici spesso fa più male che bene. Di cui parleremo in questo post. Continua a leggere.

Quali sono gli effetti collaterali degli integratori proteici?

1. Sistema digestivo sconvolto

I due integratori proteici più popolari, proteine ​​del siero di latte e proteine ​​della caseina, derivano dal latte. Questi sono ricchi di lattosio, che è un tipo di zucchero che si trova naturalmente nel latte. Pertanto, non è una buona scelta per coloro che sono intolleranti al lattosio.

L’assunzione eccessiva di queste proteine ​​può anche causare un aumento dei movimenti intestinali, gonfiore e persino nausea (1). Altri effetti collaterali tra cui flatulenza e diarrea.

2. Causa aumento di peso malsano

Questo effetto collaterale batte lo scopo stesso di inventare integratori proteici in primo luogo! Se assunti in quantità eccessive, gli integratori proteici possono farti ingrassare. E per peso intendiamo grasso. Quando il tuo regime di allenamento non corrisponde al tuo apporto proteico, le calorie non utilizzate vengono convertite in grasso. Questo grasso si accumula giorno dopo giorno, causando un rapido aumento di peso. Sicuramente non è un buon segno.

3. Può abbassare troppo la pressione sanguigna

 Può abbassare troppo la pressione sanguigna

La ricerca mostra che le proteine ​​del siero di latte in particolare possono abbassare la pressione sanguigna (2). Sebbene questa possa essere una buona notizia nella maggior parte dei casi, le persone che stanno già assumendo farmaci per l’ipertensione devono stare attenti poiché gli integratori di siero di latte potrebbero abbassare troppo la pressione sanguigna.

4. Potrebbe interessare i reni

Poiché le proteine ​​vengono utilizzate dal corpo, producono ammoniaca come sottoprodotto. L’ammoniaca viene poi convertita in urea, che viene eliminata dall’organismo attraverso l’urina. La logica è semplice. Se una persona assume elevate quantità di proteine, produce grandi quantità di urea (3). Esercita una maggiore pressione sui reni poiché filtrano abbondanti quantità di urea e calcio dal sangue.

Quando si consumano grandi quantità di integratori proteici per un lungo periodo, aumenta il rischio di sviluppare disturbi renali. Compromissione dei reni, calcoli renali e insufficienza renale sono i probabili effetti collaterali dell’assunzione di integratori proteici in quantità eccessive.

5. Può disturbare gli ormoni

L’interruzione ormonale è il problema principale quando si tratta di integratori proteici a base di soia. Mentre la soia è ricca di aminoacidi essenziali, è anche ricca di fitoestrogeni (4). I fitoestrogeni, se ingeriti, imitano l’ormone estrogeno e possono mandare il tuo sistema endocrino su un giro sulle montagne russe. Per non parlare del fatto che fino al 95% della soia utilizzata per produrre integratori proteici è geneticamente modificata. La soia geneticamente modificata contiene una sostanza chimica chiamata glifosato, responsabile di squilibri ormonali, aborto spontaneo e persino difetti alla nascita nei neonati. La daidzeina e la genisteina presenti nella soia possono causare disfunzione erettile, diminuzione della libido e seno ingrossato negli uomini.

6. Può causare danni al fegato

Avere una dieta di integratori proteici, senza carboidrati, può spingere il corpo allo stato di chetosi, in cui il corpo utilizza il grasso come fonte primaria di energia. Questo porta ad alti livelli di acidità nel sangue. È noto che un’elevata acidità del sangue compromette la funzionalità epatica e può causare gravi disturbi epatici.

Inoltre, l’assunzione di proteine ​​​​del siero di latte in eccesso senza esercitare può portare a infiammazione del fegato e aumentare il rischio di gravi lesioni epatiche (5).

7. Può portare ad avvelenamento da metalli pesanti

Una rivista di Consumer Reports ha indicato che le polveri proteiche sono legate a metalli pesanti nocivi come l’arsenico e il piombo (6). Inutile dire che il consumo prolungato di integratori proteici in eccesso può farti ammalare. Una persona che si rimpinza di integratori proteici può sperimentare esaurimento e altri problemi, soprattutto se ha sintomi di diabete o soffre di malattie renali croniche (7).

8. Interazioni farmacologiche

Sarebbe estremamente saggio da parte tua non consumare proteine ​​del siero di latte se stai assumendo farmaci per l’osteoporosi, poiché potrebbero ridurre l’assorbimento del farmaco (8). Le proteine ​​del siero di latte possono anche interagire con farmaci antipiastrinici, anticoagulanti e FANS (Farmaci Antinfiammatori Non Steroidei), aumentando così il rischio di sanguinamento.

C’è una lunga lista di interazioni farmacologiche, che bisogna studiare prima di abbracciare la moda degli integratori proteici. Un’assunzione controllata e raccomandata di integratori proteici va bene. I problemi iniziano quando si esagera. Il modo migliore per procedere è consultare il proprio medico prima di riempire lo scaffale della cucina con barattoli di costosi integratori proteici.

9. Può aumentare il rischio di cancro

I probabili metalli pesanti in alcune marche di proteine ​​in polvere possono aumentare il rischio di cancro (9). Ma questa è solo una vaga possibilità. Altri studi suggeriscono come le proteine ​​del siero di latte possono ridurre le dimensioni del tumore e prevenire la proliferazione del cancro. Quindi, consulta il tuo nutrizionista a questo proposito.

10. Può causare disidratazione

Può causare disidratazione

La ricerca mostra che le diete ad alto contenuto proteico possono rendere disidratati. Questo è uno dei motivi per cui le persone che seguono diete iperproteiche devono bere molta acqua (10).

11. Può causare l’acne

È noto che le proteine ​​del siero di latte aumentano la produzione di un ormone chiamato IGF-1 o fattore di crescita simile all’insulina (11). Questo può innescare la produzione di sebo e portare all’acne.

12. Può portare alla caduta dei capelli

I nostri capelli sono fatti di cheratina, che è una proteina. Quindi, ha senso solo rimpinzarsi di più proteine, giusto? Beh, forse no. Questo perché è noto anche che le proteine ​​del siero di latte aumentano i livelli di testosterone, che producono una sostanza chimica chiamata DHT nel flusso sanguigno. Questa sostanza chimica può spesso causare la caduta dei capelli.

Ciò significa semplicemente che non sono le proteine, ma la sostanza chimica prodotta nel processo che provoca la caduta dei capelli. Anche sollevare pesi in eccesso può portare ad un aumento dei livelli di testosterone e alla conseguente caduta dei capelli. Quindi, devi anche concentrarti sull’esercizio aerobico.

Conclusione

Le proteine ​​sono sicuramente importanti. In realtà, è l’elemento costitutivo della vita. Ma prenderlo in eccesso non è consigliabile. Quindi, tieni sotto controllo l’assunzione di proteine. Assicurati di averne abbastanza, ma non esagerare.

Usi integratori proteici? Hai riscontrato uno di questi effetti collaterali? Condividi con noi nella sezione commenti qui sotto.

FAQ

D: Come rimuovere le proteine ​​in eccesso dal corpo?

UN: L’idratazione è fondamentale. L’acqua può aiutare a eliminare le proteine ​​in eccesso dal sistema. E se stai già assumendo integratori di proteine ​​del siero di latte, assicurati di includere più alimenti a basso contenuto proteico nella tua dieta. In questo modo, puoi evitare un eccesso di proteine.

D: Qual è il dosaggio ideale di proteine?

UN: La persona media può assumere da 0,8 a 1,3 grammi di proteine ​​per ogni chilo di peso corporeo. Ciò significa che se pesi 65 chili, il tuo apporto proteico ideale può essere compreso tra 52 grammi e 84 grammi al giorno. Ricordati di mantenere un equilibrio. Non esagerare.

Articoli consigliati:

  • I 10 migliori integratori di enzimi digestivi
  • Benefici della polvere proteica di Vestige

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here