Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Esiste una cura per la malattia infiammatoria intestinale (IBD)?

Esiste una cura per la malattia infiammatoria intestinale (IBD)?

0
36

Esiste una cura per le malattie infiammatorie intestinali?

Malattia infiammatoria intestinale (IBD) è un termine generico per diverse condizioni che colpiscono il tratto intestinale. L’IBD si verifica quando il sistema immunitario attacca erroneamente il tessuto sano nell’intestino.

Questi sono i due tipi principali di IBD:

  • Colite ulcerosa. La colite ulcerosa colpisce l’intestino crasso e il retto.
  • Morbo di Crohn. Il morbo di Crohn può colpire qualsiasi parte del tubo digerente, dalla bocca all’ano.

L’IBD è una condizione cronica che richiede una gestione permanente. Non esiste una cura per la colite ulcerosa o il morbo di Crohn.

Esistono trattamenti per l’IBD, con l’obiettivo di ridurre l’infiammazione, alleviare i sintomi e ridurre le riacutizzazioni.

Esaminiamo le attuali opzioni di trattamento per le MICI e vediamo cosa c’è all’orizzonte.

Trattamento delle malattie infiammatorie intestinali

I trattamenti principali sono i farmaci e la chirurgia. Il medico consiglierà il trattamento in base al fatto che tu abbia la colite ulcerosa o il morbo di Crohn, nonché la gravità dei sintomi.

Farmaco

Alcuni farmaci sono pensati per un uso a breve termine e altri possono essere assunti più a lungo. Potrebbe essere necessaria una combinazione di medicinali. Inoltre, le tue esigenze probabilmente cambieranno nel tempo in base a sintomi, riacutizzazioni e remissioni.

Se hai altre condizioni o ne sviluppi una lungo il percorso, devi tenerne conto. Tra i farmaci usati per trattare l’IBD ci sono:

Aminosalicilati, che possono aiutare a prevenire le riacutizzazioni e mantenerti in remissione. Questi includono:

  • balsalazide
  • mesalamina
  • olsalazina
  • sulfasalazina

Terapie biologiche, che aiutano a bloccare le proteine ​​che causano l’infiammazione. Questi includono:

  • terapie antitumorali con fattore alfa di necrosi come adalimumab, certolizumab e infliximab
  • terapie anti-integrine come natalizumab e vedolizumab
  • terapia anti-interleuchina-12 e interleuchina-23 come ustekinumab

Altre terapie più recenti sono:

  • Inibitori della Janus chinasi (inibitori JAK) come tofacitinib
  • modulatori del recettore della sfingosina 1-fosfato (S1P) come ozanimod

I corticosteroidi possono aiutare quando hai una riacutizzazione. Sono ad azione rapida e pensati per un uso a breve termine. Questi includono:

  • budesonide
  • idrocortisone
  • metilprednisolone
  • prednisone

I soppressori del sistema immunitario riducono l’infiammazione e aiutano a prevenire le riacutizzazioni. Possono volerci da alcune settimane ad alcuni mesi per iniziare a lavorare. Questi includono:

  • 6-mercaptopurina
  • azatioprina
  • ciclosporina
  • metotrexato

Il medico può prescrivere altri medicinali per sintomi specifici. Questi possono includere:

  • paracetamolo per il dolore lieve (ibuprofene, naprossene e aspirina dovrebbero essere evitati perché possono effettivamente peggiorare le cose)

  • antibiotici per infezioni dovute ad ascessi e fistole

  • loperamide per il trattamento della diarrea grave

Chirurgia

Nei casi in cui i farmaci non funzionano abbastanza bene, la chirurgia può aiutare a migliorare la qualità della vita. Alcuni tipi di colite ulcerosa e chirurgia del morbo di Crohn sono:

  • Resezione dell’intestino tenue o crasso, una procedura per rimuovere la parte danneggiata dell’intestino e cucire insieme le estremità sane.

  • Proctocolectomia, rimozione dell’intestino crasso e del retto. Avere questa procedura significa che non puoi più muovere l’intestino da solo. I rifiuti lasceranno il tuo corpo attraverso un’apertura nell’addome. Dovrai indossare una custodia per raccogliere i rifiuti.

Le complicanze dell’IBD che possono essere trattate chirurgicamente includono:

  • ascesso o fistola
  • sanguinamento incontrollato
  • ostruzioni intestinali
  • perforazione intestinale

Come gestire la malattia infiammatoria intestinale con i cambiamenti dello stile di vita

Alcune scelte di vita possono aiutare con i sintomi e influenzare il modo in cui ti senti in generale.

Nutrizione

Un caso grave di IBD può rendere difficile ottenere i nutrienti di cui hai bisogno attraverso il cibo. Ma se stai pensando di assumere integratori alimentari, parla con un medico in modo da poterlo fare in modo sicuro ed efficace.

A seconda dei sintomi, il medico può raccomandare modifiche alla dieta, come ad esempio:

  • mangiare più spesso, ma mantenendo le porzioni piccole
  • evitando le bevande gassate ma bevendo più acqua e altri liquidi
  • evitando cibi ricchi di fibre, noci e bucce di verdure

Tenere un diario alimentare può aiutarti a capire quali alimenti causano problemi. Creare il programma dietetico giusto per te può richiedere tempo e può essere utile incontrare un dietista.

Salute mentale ed emotiva

Lo stress non causa le MICI. Ma vivere con IBD può essere stressante e questo può influire su di te fisicamente. Potresti essere in grado di ridurre gli effetti dello stress:

  • mangiare bene
  • ottenere un sonno di qualità
  • facendo esercizio fisico regolare
  • praticare la meditazione

Ricerca suggerisce che gli interventi psicologici possono essere utili per alcune persone con IBD. Questi possono includere:

  • terapia comportamentale o di autogestione

  • Ipnoterapia
  • terapie basate sulla consapevolezza

Sono necessarie ulteriori ricerche per valutare l’efficacia di queste terapie in relazione alle IBD. Ma se ti senti stressato o sopraffatto, potresti prendere in considerazione la possibilità di chiedere aiuto a un terapista qualificato. Può anche essere utile entrare a far parte di un gruppo di supporto per le persone con IBD.

Riposo intestinale

Secondo il Istituto Nazionale della Salute, alcune persone con malattia di Crohn possono trarre beneficio dal riposo intestinale per alcuni giorni o settimane.

Ciò implica bere solo determinati liquidi o non mangiare o bere nulla. Potrebbe essere necessaria una nutrizione per via endovenosa (IV) durante questo periodo, quindi è fondamentale che tu lo faccia sotto la cura di un medico.

Ultima ricerca sul trattamento delle MICI

Il trattamento per l’IBD ha fatto molta strada negli ultimi decenni. Una più ampia selezione di farmaci per la colite ulcerosa e il morbo di Crohn sta consentendo un approccio più personalizzato al trattamento. Tuttavia, non tutti rispondono bene al trattamento.

La Crohn’s & Colitis Foundation ha identificato cinque priorità per la ricerca:

  • meccanismi preclinici delle IBD umane
  • trigger ambientali
  • nuove tecnologie
  • medicina di precisione
  • ricerca clinica pragmatica

C’è anche molta ricerca in corso su terapie nuove ed emergenti, come:

  • farmaci a piccole molecole
  • inibitori JAK
  • trapianti di cellule staminali
  • trapianto di microbiota fecale
  • terapia anti-integrina
  • Inibitori di IL-12/IL-23

Puoi tenere il passo con le ultime ricerche e sperimentazioni cliniche attraverso la Crohn’s & Colitis Foundation.

Perché le affermazioni online di una cura sono false

La colite ulcerosa e il morbo di Crohn sono malattie croniche. Ognuno di questi può andare in remissione per lunghi periodi, ma la remissione non è una cura. C’è sempre la possibilità di una ricaduta.

Non mancano le affermazioni online o passaparola di una cura per l’IBD. Di solito comportano la vendita di costosi:

  • supplementi dietetici
  • prodotti erboristici
  • probiotici

Sebbene alcune di queste cose possano migliorare i sintomi, non sono una cura. E anche i prodotti naturali possono interferire con i farmaci o aumentare i sintomi di IBD. Consultare un medico prima di apportare modifiche drastiche alla dieta o di assumere nuovi integratori di qualsiasi tipo.

Puoi saperne di più sulle terapie complementari dal National Center for Complementary and Alternative Medicine.

Mantenere una dieta sana può aiutare a gestire i sintomi. Ma non esiste una dieta specifica nota per curare l’IBD. È importante continuare con regolari controlli medici anche quando sei in remissione.

Porta via

La colite ulcerosa e il morbo di Crohn sono i due principali tipi di IBD. Entrambi sono condizioni infiammatorie croniche che richiedono una gestione per tutta la vita.

Nonostante le affermazioni contrarie, non esiste una cura per l’IBD. Tuttavia, ci sono molti farmaci per aiutare a controllare le riacutizzazioni e gestire i sintomi. E in alcuni casi, la chirurgia può portare a una remissione a lungo termine.

La ricerca sulla causa esatta dell’IBD è in corso. È un pezzo del puzzle che alla fine potrebbe portare a una cura. Nel frattempo, nuovi e più efficaci trattamenti stanno migliorando la qualità della vita di molte persone con IBD.

Se hai le MICI, consulta regolarmente il tuo medico. Se i tuoi farmaci non funzionano, chiedi informazioni sugli ultimi progressi nel trattamento e sugli aggiustamenti dello stile di vita che potrebbero aiutarti.