Effetti collaterali dei semi di lino: 6 modi in cui possono causare danni

0
9

I semi di lino sono derivati ​​dalla pianta Linum usitatissimum. Questa pianta era coltivata come coltura nell’antico Egitto ed è stata utilizzata anche nella medicina ayurvedica per secoli. I semi sono considerati alimenti funzionali con vari benefici nutrizionali.

Tuttavia, l’assunzione eccessiva di semi di lino può scatenare diversi effetti negativi. Questi possono includere allergie, disturbi emorragici e costipazione. I semi possono anche aumentare il rischio di cancro in alcuni individui. Questi effetti potrebbero essere attribuiti agli antinutrienti presenti nei semi di lino.

In questo articolo, esploreremo gli effetti negativi dei semi di lino e come puoi potenzialmente evitarli.

In questo articolo

Cosa sono i semi di lino?

I semi di lino sono ricchi di oli mentre gli steli sono pieni di fibre di alta qualità. I semi contengono circa il 55% di ALA, il 28-30% di proteine, il 35% di fibre e fitoestrogeni (1).

L’acido alfa-linolenico (ALA) e il contenuto di fibre dei semi di lino sono responsabili dei loro benefici per la salute. L’ALA è un acido grasso polinsaturo essenziale che ha proprietà antinfiammatorie e antitrombotiche (anticoagulanti) (1).

Oltre ai nutrienti benefici, i semi di lino contengono anche alcune molecole chiamate antinutrienti. Questi antinutrienti formano intermedi tossici nel tuo corpo e impediscono l’assorbimento dei minerali (1).

I semi di lino o l’olio di semi di lino sono spesso usati come sostituti dell’olio di pesce. Puoi anche trovare i semi o i loro prodotti in barrette di fibre (barrette di muesli), pane, muffin, cereali e integratori per carne (1).

In che modo i semi di lino possono essere dannosi?

Ricerche approfondite hanno dimostrato la presenza di antinutrienti nei semi di lino. Gli antinutrienti sono molecole che possono avere effetti negativi sulla salute. I glicosidi cianogeni e l’acido fitico sono gli antinutrienti più abbondanti presenti in questi semi (1), (2).

Gli antinutrienti sono sensibili al calore. Si rompono quando arrostisci o cuoci i semi di lino. Tuttavia, la presenza di questi componenti nei semi crudi provoca vari effetti collaterali. Come discusso, gli antinutrienti formano intermedi letali. Uno di questi intermedi è l’acido cianidrico, che può interferire con l’assorbimento di minerali come calcio, zinco, magnesio, rame e ferro.

Il consumo eccessivo di semi di lino può aumentare ulteriormente gli effetti negativi degli antinutrienti. Questi possono portare a effetti collaterali.

Quali sono gli effetti collaterali dei semi di lino?

Il consumo eccessivo di semi di lino può causare gonfiore, gas, mal di stomaco e nausea. Ci sono anche diversi problemi cronici associati all’assunzione di semi di lino.

1. Può causare una reazione allergica

Come altre noci e semi, i semi di lino (e l’olio di semi di lino) possono agire come allergeni. Secondo prove aneddotiche, i semi possono causare eruzioni cutanee e grave stitichezza. In uno studio sui bambini, alcuni prodotti alimentari contenenti semi di lino hanno causato eruzioni cutanee, vomito e sensazione di formicolio (3).

Mancanza di respiro (dispnea) e orticaria sono stati riportati in una donna di 42 anni che aveva farina di lino. L’anafilassi è un altro rischio associato all’assunzione di questi semi. In alcuni casi, potresti anche notare gonfiore sul viso (edema facciale) (4).

2. Può aumentare il sanguinamento

I semi di lino contengono alti livelli di acidi grassi omega-3. Questi acidi grassi sono vitali per il corretto funzionamento del cervello, del cuore e del corpo. Tuttavia, possono anche causare disturbi emorragici. Attraverso la ricerca diretta è limitata, alcuni studi collegano i disturbi agli acidi grassi omega-3, di cui sono ricchi i semi di lino.

Gli acidi grassi Omega-3 sono noti per rallentare la coagulazione del sangue e aumentare il sanguinamento. Inibiscono l’aggregazione delle piastrine del sangue, che è un passaggio cruciale nella formazione di un coagulo sanguigno (5).

Quindi, è fondamentale controllare l’assunzione di semi di lino se stai assumendo farmaci per fluidificare il sangue o per il cuore. Non consumare aspirina o altri medicinali a base di erbe insieme a questi semi (6). Questi farmaci possono interagire con gli acidi grassi e prolungare il tempo di sanguinamento e la perdita di sangue.

3. Può portare a sovraccarico di fibre e costipazione

I semi di lino sono ricchi di fibra alimentare (7). Il consumo eccessivo improvviso di questi semi aumenta il carico di fibre nel tuo corpo. Troppe fibre possono ostruire lo stomaco e l’intestino (8).

In questi casi potresti provare mal di stomaco, crampi e costipazione. L’assunzione di acqua insufficiente può anche peggiorare la tua condizione. Mangiare piccole porzioni di semi di lino con acqua a sufficienza è la strada giusta.

Inoltre, le persone con sindrome dell’intestino irritabile (IBS) o costipazione hanno un rischio maggiore di sperimentare tali effetti collaterali. È meglio consultare un operatore sanitario per saperne di più sul dosaggio e sulla sicurezza dei semi di lino.

4. Può aumentare il rischio di cancro

La ricerca non è chiara in questo senso. I semi di lino sono ricchi di fitoestrogeni. Negli studi, i fitoestrogeni non hanno mostrato alcun effetto protettivo contro il cancro alla prostata (9). Alcuni ritengono che i lignani e i fitoestrogeni presenti nei semi di lino possano aumentare il rischio di cancro alla prostata, sebbene siano necessari ulteriori studi per comprendere questo meccanismo.

5. Può causare problemi durante la gravidanza e l’allattamento

C’è una ricerca limitata in questo aspetto. Durante il periodo dell’allattamento, una dieta a base di semi di lino può influenzare il metabolismo degli ormoni tiroidei (10). Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche per comprendere l’effetto dei semi di lino durante la gravidanza. Consultare il proprio medico prima di consumare semi di lino durante la gravidanza.

6. Può causare tossicità da cianuro

Noci e semi come mandorle, legumi e semi di lino hanno tracce di composti di cianuro. Va bene consumarli in piccole quantità (11), (12).

Inoltre, la maggior parte dei glicosidi di cianogeno è sensibile al calore. Vengono degradati in molecole più piccole che evaporano o diventano meno tossiche quando si arrostiscono o si cucinano i semi di lino.

Il problema sorge quando si mangiano grandi quantità di semi di lino crudi. Poiché i semi di lino grezzi hanno intatti i residui dannosi di cianuro, potrebbero causare tossicità da cianuro. Tuttavia, la ricerca suggerisce che le quantità dietetiche raccomandate di acidi grassi omega-3 (ALA) possono essere ottenute consumando circa 9 g di semi di lino al giorno (13). Attenersi a questo limite non farà male.

Qual è il dosaggio sicuro dei semi di lino?

Si consiglia di consumare circa 1-2 cucchiai di semi di lino macinati o 1 cucchiaio di olio di semi di lino ogni giorno per trarne benefici per la salute. Avere 9-10 g o 1 cucchiaio di questi semi al giorno può fornire i livelli richiesti di ALA (1,6 g/giorno per i maschi e 1,1 g/giorno per le femmine) (13).

Puoi usare i semi di lino per preparare prodotti da forno, barrette energetiche/barrette di cereali, gomme e addensanti.

Ma ricorda di bere abbastanza acqua (2-4 litri al giorno almeno) per prevenire gli effetti collaterali di questi semi.

La linea di fondo

I semi di lino stanno diventando sempre più popolari come alimenti funzionali. Ma consumare semi di lino o i loro prodotti in quantità elevate può portare a un sovraccarico di fibre e antinutrienti. Possono seguire effetti collaterali come costipazione, allergie, tossicità e carenza di minerali.

Per evitare tali problemi, mangia piccole porzioni di semi di lino, idrata bene il tuo corpo e fai attenzione alle interazioni farmacologiche. Consultare il proprio medico per comprendere il dosaggio e la sicurezza.

Fonti

Gli articoli su StyleCraze sono supportati da informazioni verificate da documenti di ricerca accademici e peer-reviewed, organizzazioni rinomate, istituti di ricerca e associazioni mediche per garantire accuratezza e pertinenza. Consulta la nostra politica editoriale per ulteriori dettagli.
    • Semi di lino: una potenziale fonte di cibo funzionale, Journal of Food Science and Technology, US National Library of Medicine, National Institutes of Health.https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4375225/
    • Bioprocessing di ingredienti funzionali da semi di lino, molecole, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, National Institutes of Health.https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6222892/
    • Allergia ai semi di lino nei bambini: un allergene emergente?, Allergia, asma e immunologia clinica: Gazzetta ufficiale della Canadian Society of Allergy and Clinical Immunology, National Library of Medicine degli Stati Uniti, National Institutes of Health. https://www.ncbi. nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3374192/
    • Caso clinico: un primo caso di anafilassi indotta da semi di lino in Corea, Medicina, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, Istituti nazionali di salute. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5728827/
    • C’è qualcosa di sospetto in questo sanguinamento, NDT Plus, US National Library of Medicine, National Institutes of Health. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4421441/
    • Eventi avversi associati alle interazioni con integratori alimentari ed erboristici tra i pazienti ricoverati, British Journal of Clinical Pharmacology, US National Library of Medicine, National Institutes of Health. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5346861/
    • Semi di lino dietetici come strategia per migliorare la salute umana, nutrienti, chttps://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6567199/
    • Effetto della fibra alimentare sulla stitichezza: una meta analisi, World Journal of Gastroenterology, US National Library of Medicine, National Institutes of Health.https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3544045/
    • Fitoestrogeni e rischio di cancro alla prostata, medicina preventiva, US National Library of Medicine, National Institutes of Health.https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/15916986
    • Dieta materna di semi di lino durante i programmi di allattamento metabolismo e azione degli ormoni tiroidei nella prole adulta di sesso maschile nei ratti, Hormone and Metabolic Research, US National Library of Medicine, National Institutes of Health.https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed /21448850
    • Biodisponibilità del cianuro dopo il consumo di un singolo pasto di alimenti contenenti alti livelli di glicosidi cianogeni: uno studio crossover nell’uomo, Archives of Toxicology, US National Library of Medicine, National Institutes of Health.https://www.ncbi.nlm.nih .gov/pmc/articles/PMC4754328/
    • Tossicità del cianuro, StatPearls, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, Istituti nazionali di sanità.https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK507796/
    • Lino e olio di semi di lino: una medicina antica e un alimento funzionale moderno, Journal of Food Science and Technology, US National Library of Medicine, National Institutes of Health. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4152533 /

Articoli consigliati:

  • 9 strani effetti collaterali dei semi di zucca
  • 15 gravi effetti collaterali delle banane
  • 7 effetti negativi delle proteine ​​della soia
  • Benefici delle capsule di olio di lino Vestige
  • Olio di aglio: benefici per la salute ed effetti collaterali

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here