Come verificare la compatibilità dei componenti aggiuntivi con Firefox 57 o versioni successive

0
9

Firefox 57, il cui rilascio è previsto per questo novembre, porterà alcuni cambiamenti piuttosto importanti al browser, incluso uno che potrebbe, potenzialmente, rompere la compatibilità con alcuni componenti aggiuntivi popolari che molti di noi trovano indispensabile nel nostro uso quotidiano. Con Mozilla che si sta allontanando da XPCOM e XUL, le basi del fiorente ecosistema di componenti aggiuntivi di Firefox, il browser supporterà solo una nuova API di estensione chiamata “WebExtensions”, terminando la compatibilità con le estensioni overlay XUL, le estensioni bootstrap, le estensioni SDK e persino Embedded Estensioni Web. In qualità di utente Firefox dedicato sin dai tempi di Netscape Navigator a metà degli anni novanta, l’idea che alcuni dei miei amati componenti aggiuntivi possano diventare obsoleti nel giro di poche settimane è un boccone amaro da ingoiare, ma ci sono soluzioni alternative che puoi usa per guadagnare tempo prima che diventino obsoleti. In questo articolo di oggi, ti spiegheremo esattamente perché Mozilla sta deprecando le estensioni XUL, come puoi verificare la compatibilità dei componenti aggiuntivi con Firefox 57 e come puoi continuare a utilizzare le estensioni legacy anche dopo che Firefox 57 ha terminato il supporto per XUL e XPCOM per Buona.

Perché Mozilla interrompe il supporto per XUL con Firefox 57?

Secondo le dichiarazioni rilasciate all’inizio di quest’anno da Mozilla, l’implementazione dell’API WebExtensions aiuterà Firefox in molti modi, sebbene molti nelle comunità di sviluppatori e utenti esperti non siano convinti. Innanzitutto, secondo Ken Needham, il gestore desktop Firefox di Mozilla, il motivo principale per cui il browser sta abbandonando XPCOM e XUL è la sicurezza e la stabilità. Secondo lui, il fatto che gran parte del codice di Firefox sia in JavaScript è stato un enorme vantaggio per il browser in termini di renderlo molto più personalizzabile rispetto a tutti i suoi concorrenti, ma rende anche il browser intrinsecamente insicuro da malware e altri sistemi di sicurezza minacce. Ha inoltre affermato: “I componenti aggiuntivi hanno accesso completo all’implementazione interna di Firefox. Questa mancanza di modularità porta a molti problemi. I componenti aggiuntivi possono anche causare l’arresto anomalo di Firefox quando utilizzano le API in modi imprevisti”.

WebExtensions, la nuova interfaccia di programmazione delle applicazioni (API) che Firefox ha già adottato e che sarà l’unica base per i suoi componenti aggiuntivi da Firefox 57, è compatibile anche con Blink, che è il fork di Google del motore di browser open source WebKit di Apple attualmente utilizzato da Safari e costituisce la base di altri browser popolari, come Chrome e Opera, con quest’ultimo che ha abbandonato il suo motore di browser Presto a favore di WebKit qualche tempo fa. La compatibilità con Blink consentirà agli sviluppatori di portare facilmente i loro componenti aggiuntivi di Chrome su Firefox senza dover modificare troppo il codice, che è un altro motivo per il cambiamento, secondo Mozilla. Quindi, che ti piaccia o no, dovrai affrontare questo cambiamento.

Verifica quali componenti aggiuntivi sono compatibili con Firefox 57 o versioni successive

  • Per verificare se i tuoi componenti aggiuntivi sono compatibili con Firefox 57 e versioni successive, fai clic sul menu hamburger in alto a destra nella finestra di Firefox, quindi fai clic su “Componenti aggiuntivi”.

  • Nella schermata risultante, fai clic sull’opzione “Estensioni” come mostrato nell’immagine sottostante.

Addon Legacy KKOra puoi vedere XUL e altre estensioni etichettate con un tag “Legacy” giallo, mentre quelle che sono già migrate all’API WebExtension non avranno tale contrassegno e continueranno a funzionare come al solito anche con Firefox 57 e versioni successive.

Come continuare a utilizzare le estensioni legacy

Se vuoi davvero continuare a utilizzare una particolare estensione il cui sviluppatore non è ancora migrato su WebExtensions o è improbabile che lo faccia in futuro, quello che puoi fare è passare a Firefox ESR (Extended Support Release), che è in gran parte mirato presso organizzazioni e aziende che apprezzano la compatibilità rispetto alle funzionalità. Le versioni ESR potrebbero non essere aggiornate con nuove funzionalità, ma continuano a ricevere tutte le patch di sicurezza fino al rilascio della successiva versione ESR. L’attuale versione ESR è Firefox 52 e continuerà a ricevere aggiornamenti di sicurezza fino al prossimo giugno, quindi puoi continuare a utilizzare le tue estensioni legacy fino ad allora senza preoccupazioni per la sicurezza. Non sarà una soluzione permanente, ma ti farà guadagnare tempo per valutare le tue opzioni in futuro.

Verifica la compatibilità dei componenti aggiuntivi con Firefox 57 o versioni successive

Mentre la mossa di Firefox ha attirato un gran numero di critici vocali e influenti, l’organizzazione sta ancora procedendo con le modifiche proposte come previsto. Quindi, che ti piaccia o no, almeno alcuni dei tuoi componenti aggiuntivi preferiti potrebbero non essere più utilizzabili entro la fine di quest’anno. Certo, puoi passare alla versione ESR, ma vivrai ancora in tempo preso in prestito, perché la tregua sarà solo temporanea e non permanente. Quindi pensi che i cambiamenti allontaneranno sviluppatori e utenti? Firefox perderà una parte dei suoi utenti, o credi che gli utenti irriducibili di Firefox continueranno a supportare il browser anche solo per ragioni ideologiche? Facci sapere cosa ne pensi del problema, perché ci piace sentirti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here