3 posizioni yoga per alleviare il dolore dell’ernia del disco

0
8

Soffri di dolori lancinanti alla schiena? Prendi sollievo nel fatto che non sei solo! Oltre l’80% della popolazione adulta soffre di mal di schiena per diverse ragioni. Molti soffrono anche del problema dell’ernia del disco che ora è più comunemente notato e segnalato dalle persone.

Quindi, come si può trattare l’ernia del disco? Lo yoga ha la soluzione. Vuoi saperne di più? Continuare a leggere!

Ernia del disco – Una breve:

L’ernia del disco può essere una condizione molto dolorosa. Si verifica quando i dischi posizionati tra le vertebre si lacerano e l’interno del disco sporge. Questo pressurizza i nervi adiacenti. In termini più semplici, quando i dischi intervertebrali si comprimono e iniziano a sporgere verso l’esterno (ernia) o in alcuni casi si rompono, provoca un forte dolore lombare (1).

Quando sei afflitto da questa condizione dolorosa, sono interessate sia le gambe che la schiena. Il dolore viene aggravato dai movimenti e l’intensità può variare da persona a persona. Così com’è, l’ernia del disco può verificarsi in qualsiasi parte della colonna vertebrale, ma nella maggior parte dei casi viene colpita la colonna lombare.

Cause di ernia del disco:

Le cause principali sono:

  • Degenerazione della colonna vertebrale con l’età, l’usura.
  • Incidente e lesioni conseguenti.
  • Infortuni legati allo sport.
  • Stile di vita sedentario

Opzioni di trattamento per l’ernia del disco:

Esistono diverse opzioni di trattamento che i medici suggeriscono per il trattamento di questa condizione. Vengono prima tentate procedure non chirurgiche. Vengono somministrati farmaci antidolorifici e si consigliano anche cambiamenti nella dieta. Esercizi e posizioni yoga possono portare un significativo sollievo dal dolore, come è stato visto. La chirurgia è tentata come ultima opzione. Solo a uno su dieci viene suggerito un intervento chirurgico, e questo viene fatto quando non si nota alcun miglioramento anche dopo un mese intero di trattamento (2).

I FANS vengono spesso applicati per ridurre il dolore così come gli impacchi di ghiaccio. Gli esperti oggi raccomandano anche lo yoga per rafforzare la schiena. Questa forma di esercizio non solo aiuta a rafforzare la schiena, ma è anche un ottimo modo per allungare e mantenere la schiena flessibile (3). Si prega di notare che le asana o gli esercizi yoga sono molto specifici per il tipo di condizione. Ad esempio, le applicazioni delle asana yoga in caso di spondilolistesi sono completamente diverse dalla spondilosi. Si prega di comprendere la propria condizione specifica e correlarla alle asana fornite di seguito.

Ad alcuni pazienti possono essere suggerite anche opzioni terapeutiche sperimentali come la discectomia endoscopica e la decompressione elettrotermica del disco (4). Ma ti consigliamo vivamente di prendere una seconda opinione prima di ricorrere a tali piani di trattamento, che a volte possono fare più male che bene.

Perché optare per lo yoga per ottenere sollievo dall’ernia del disco?

Lo yoga fa bene all’ernia del disco? Posizioni yoga specifiche, se eseguite sotto cura e supervisione di esperti, possono portare alle vittime di ernia del disco un sollievo efficace dal dolore lancinante. Diversi esperti di yoga come BKS Iyengar hanno raccomandato alcune posizioni yoga speciali per i pazienti con questa condizione.

Gli studi suggeriscono anche che chi soffre di ernia del disco trarrà grande beneficio da semplici movimenti che enfatizzano l’estensione delle ossa (5). Come già saprai, lo yoga ha una serie di esercizi di stretching che sono destinati a dare ai pazienti con ernia del disco un immenso sollievo dal dolore acuto e allo stesso tempo aiutano a rafforzare le ossa della schiena.

Yoga per ernia del disco:

Ci sono alcune posizioni yoga per i pazienti con ernia del disco che possono portare sollievo da questa condizione medica. Questi sono Seated Forward Bend, Locust Pose, Cobra Pose, Bridge e Camel Pose. Anche alcune posizioni yoga invertite come il supporto per avambraccio e il supporto per le spalle possono essere utili per i pazienti.

1. Posa del cammello:

cammello
  1. Per entrare nella posa del cammello, inginocchiati sul pavimento e poi tieni entrambe le mani sui fianchi.
  2. La parte superiore dei piedi dovrebbe essere sul tappetino. Ora allunga la colonna vertebrale.
  3. Piegati lentamente all’indietro mentre metti entrambe le mani sui talloni.
  4. Allunga il collo e piega la testa all’indietro.
  5. Quindi, fai scorrere entrambe le mani sulle suole.
  6. Rimani in questa posizione per alcuni secondi.

2. Posa della locusta:

locusta-posa

Questa posa aiuta a stimolare la circolazione sanguigna e migliora la flessibilità.

  1. All’inizio, sdraiati sul pavimento sulla pancia. Utilizzare un’imbottitura morbida se necessario.
  2. Le braccia dovrebbero essere allungate lungo il corpo. Appoggia la fronte e il viso sul pavimento.
  3. Mentre inspiri, solleva il petto, la testa, le gambe e le braccia da terra.
  4. Assicurati che le gambe siano dritte e che le braccia rimangano piatte sui lati.
  5. Quindi, allarga le dita dei piedi e delle mani. Concentrati sull’inalazione.
  6. Rimani in questa posa per alcuni secondi.

3. Posa del cobra:

Posa del cobra

Questo esercizio di piegamento della schiena rafforza le spalle, le braccia e allunga i muscoli nella parte anteriore del busto.

  1. Sdraiati sul pavimento con entrambi i palmi piatti e tenuti sotto le spalle.
  2. Le parti superiori dei piedi devono essere piatte sul pavimento.
  3. Quindi impegna gli addominali tirando l’ombelico verso l’interno e inclinando la sezione del bacino.
  4. Ora premi i palmi delle mani e allarga le dita.
  5. Tirare indietro le spalle impegnando anche le scapole.
  6. Spingi la parte superiore del busto dalla superficie e tieni le braccia raddrizzate.
  7. I piedi, i fianchi e le gambe devono essere ben piantati sul pavimento.
  8. Inclina il mento verso l’alto e solleva il petto.
  9. Rimani in questa posa per alcuni secondi.

Come usare le posizioni yoga per alleviare il dolore:

Le posizioni yoga piegate all’indietro aiutano a rafforzare i legamenti posteriori e i muscoli che mantengono il disco danneggiato nella sua posizione. La pratica regolare di tale yoga aiuta a rendere la colonna vertebrale stabile e in forma. Inizialmente, sollevare solo a metà e poi, se la colonna vertebrale lo consente, passare alla posizione completa dopo alcune settimane di pratica.

Per ottenere sollievo dal dolore acuto causato dal disco, si possono provare asana come makarasana e matsyakridasana. Puoi provarli su un letto. Possono alleviare la pressione sulle radici nervose danneggiate. Man mano che il dolore si riduce, puoi passare alle posizioni yoga piegate all’indietro, affermano gli esperti. Quando il dolore è minore, puoi iniziare a fare la posa di Bhujangasana o Cobra. Dopo qualche tempo, puoi anche provare le posizioni yoga come Ardha shalabhasana, Poorna shalabhasana e Dhanurasana. Dopo aver praticato le pose, devi riposare in shavasana. Idealmente, dovresti praticare queste pose al mattino.

Dopo che ti è stata diagnosticata un’ernia del disco, puoi iniziare con semplici posizioni yoga come quelle sopra menzionate. Contrariamente a quanto sopra, alcune condizioni spinali come l’atrofia delle faccette richiedono estensioni in avanti e devono essere evitati piegamenti all’indietro più profondi. Allo stesso modo, dovresti evitare di provare posizioni sedute a gambe incrociate in quanto possono portare a una pressione sulla radice nervosa.

Precauzioni:

Dovresti attenerti alle posizioni yoga consigliate e agli esercizi più sicuri durante il periodo di recupero. Un fisioterapista esperto e veterano può aiutarti a padroneggiare la corretta tecnica di esercizio. Puoi anche ricorrere a fai-da-te, lezioni di yoga e tutorial video per questo scopo. Sebbene le posizioni yoga più sicure non causino alcun problema, se ritieni che il dolore sia aggravato da una posa, smetti di farlo.

Hai mai provato lo yoga per alleviare l’ernia del disco? Non solo lo yoga aiuta a trattare il dolore causato dall’ernia del disco, ma ti dà anche sollievo da altri sintomi come formicolio e/o intorpidimento alle gambe e alla schiena. Prova lo yoga sotto la supervisione di un esperto e ti sentirai molto meno stanco e potrai liberarti del dolore acuto in un batter d’occhio!

In che modo questo post ti ha aiutato? Diccelo commentando nel box qui sotto!

Articoli consigliati:

  • 8 posizioni yoga efficaci per curare la sciatica
  • 3 asana di Baba Ramdev Yoga per curare l’asma
  • 5 posizioni yoga efficaci per trattare la nausea
  • 10 migliori dispositivi di trazione cervicale (collo) da utilizzare a casa
  • 5 migliori asana yoga per trattare il dolore all’inguine

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here