WebTorrent ha introdotto BitTorrent trasmesso in streaming dal tuo browser scritto in JavaScript

0
12

InShortViral: WebTorrent è un’iniziativa che ci permette di offrire lo standard BitTorrent sul web. La tecnologia ha così tanto potenziale che già interessava Netflix e altre società nello Streaming.

[dropcap]W[/dropcap]on progetto Maelstrom, un browser Web per la sua distribuzione, BitTorrent ha già vicino la sua tecnologia Web P2P. Sebbene leggermente diverso, WebTorrent va oltre. In sviluppo da due anni e ancora in versione beta, WebTorrent è infatti un “client” per il browser Web BitTorrent. Funziona con tutti i browser “moderni” non necessita di plugin che si installa e permette di condividere file direttamente dal browser, senza necessità di configurazione.

Leggi anche: Come aumentare la velocità di download di uTorrent

WebTorrent ha introdotto BitTorrent in streaming dal tuo browser scritto in JavaScript

Tutto da guadagnare

WebTorrent ha introdotto BitTorrent trasmesso in streaming dal tuo browser scritto in JavaScript
WebTorrent ha introdotto BitTorrent trasmesso in streaming dal tuo browser scritto in JavaScript

In altre parole, dopo due anni di sviluppo, WebTorrent P2P si apre a tutti i siti web che desiderano distribuire i propri contenuti in maniera decentralizzata e anche risparmiare banda. Immaginate un sito come YouTube che ospiterebbe i video su un server e che per i più popolari deporterebbe tutto o parte dell’alloggio su una rete P2P. Stessa cosa per i servizi no-profit come Wikipedia, che ‘potrebbero ridurre i costi di banda e alloggio permettendo ai visitatori di partecipare. I contenuti popolari sarebbero serviti da browser a browser, in modo rapido ed economico. I contenuti sono raramente sollecitati e serviti in modo affidabile dal server di origine HTTP”, mette in prospettiva il sito del progetto.

Ecco il nuovo browser Web Streaming torrent as WebTorrent su WebRTC

Leggi anche: I 10 migliori siti Torrent 2016

La larghezza di banda del guadagno potrebbe essere colossale, anche il risparmio. Per gli utenti, il cambiamento può essere trasparente o addirittura vantaggioso. Non c’è da stupirsi che molti web player siano interessati alla sua tecnologia. Questo è il caso di Netflix, che ha menzionato WebTorrent in un lavoro qualche mese fa. Negli Stati Uniti, secondo l’ultimo studio Sandvine, Netflix rappresenta il 34,7% della larghezza di banda consumata in Nord America. La tecnologia che alleggerirebbe il carico dei giganteschi server SVoD non può che essere accolta con favore.

Leggi anche: Come disabilitare gli annunci in uTorrent e BitTorrent

Tutto vincerà

Evita anche i ritardi che gli utenti potrebbero riscontrare durante l’ora di punta. “Se Netflix utilizza WebTorrent, gli utenti vedrebbero un video di qualità migliore durante le ore di picco della domanda. WebTorrent consente ai clienti di un fornitore di servizi di condividere insieme frammenti di video senza lasciare la rete dell’ISP”, ha spiegato a TorrentFreak Feross Aboukhadijeh.

Leggi anche: Come scaricare file torrent usando IDM (aggiornato)

Se non è detto che Netflix salterà il passaggio, altri giocatori del Web hanno mostrato interesse. Internet Archive vorrebbe utilizzarlo per la diffusione dei suoi video. Altri progetti più aneddotici utilizzano già questa tecnologia. Oltre alla home page di WebTorrent, che dà una buona idea del suo funzionamento, un sito come File.pizza può copiare e incollare il link magnet qualsiasi file torrent per riprodurlo successivamente in un browser, escludendo ovviamente Internet Explorer, che è non compatibile con WebRTC.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here