Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Va bene dare il limone al tuo bambino?

Va bene dare il limone al tuo bambino?

0
4

Al bambino viene offerto il limone

Abbiamo visto tutti i video: qualcuno porge a un bambino il suo primo limone e attende la reazione sbalordita.

Abbastanza sicuro, lo shock dell’asprezza del limone colpisce con risultati drammatici, spesso comici. I piccoli occhi si increspano, la bocca si increspa e il bambino si blocca per un momento in completa sorpresa. (E poi, a volte, stupisce tutti chiedendo di più.)

Quando introduci cibi solidi, potresti chiederti esattamente quando è sicuro dare al tuo bambino il limone o gli alimenti che ne contengono il succo (o se è così bello farlo per un video di YouTube).

Ecco uno sguardo a ciò che devi sapere su bambini e limoni, dai benefici alle precauzioni alle idee di servizio.

Benefici del limone per il bambino

Gli agrumi sono un’aggiunta salutare a quasi tutte le diete, comprese quelle dei bambini. Un limone del peso di 84 grammi contiene un impressionante 45 milligrammi (mg) di vitamina C — 90 percento della dose giornaliera raccomandata di 50 mg per i bambini dai 7 ai 12 mesi.

Assumere abbastanza vitamina C aiuta il corpo del bambino ad assorbire il ferro, creare collagene e mantenere un sistema immunitario sano. Inoltre, come antiossidante, la vitamina C combatte gli effetti dannosi dei radicali liberi, che possono danneggiare le cellule.

Oltre ai loro benefici nutrizionali, i limoni e il loro succo possono dare un tocco di sapore ai pasti del bambino. “Il succo di limone è un ottimo modo per aggiungere sapore a [babies’] cibo, dal momento che non è consigliabile utilizzare sale aggiunto prima di 12 mesi”, afferma la dietista pediatrica Amy Chow, RD.

Il succo di limone può anche offrire un vantaggio per i denti dei bambini, che potrebbero non essere abituati a masticare: “Il succo di limone può agire come un inteneritore naturale della carne, rendendo la carne più morbida da gestire per i bambini”, afferma Chow.

Quando e come introdurre il limone al tuo bambino

Secondo l’American Academy of Pediatrics (AAP), i bambini possono iniziare a mangiare cibi solidi intorno ai 6 mesi di età e non esiste una scienza esatta per l’ordine in cui introdurre nuovi alimenti.

Anche se potresti non voler dare un sapore sorprendente come il limone, non c’è niente di pericoloso nell’incorporare un po’ di succo di limone nelle ricette per bambini intorno ai 6 mesi.

Piuttosto che tuffarsi direttamente nella “sfida del limone del bambino”, a la viral video, tuttavia, è meglio introdurre i limoni e il loro succo in quantità minori – “in genere uno spruzzo di succo di limone e non più di un quarto di limone in una ricetta “, consiglia Chow.

Includere il succo di limone in cibi familiari e benvoluti è una strategia collaudata. Se a tuo figlio piace lo yogurt, ad esempio, mescola un po’ di succo di limone nello yogurt bianco e servi con piccoli pezzi di frutta. Se sono un fan dei prodotti da forno, fagli assaggiare muffin o pane fatto con succo di limone.

Servire idee

Hai bisogno di altre idee per i pasti al limone? Prova queste opzioni:

  • Marinare la carne, come la bistecca o il pollo, in una miscela di succo di limone e olio d’oliva come inteneritore della carne saporito. (Assicurati di tagliare o sminuzzare la carne in piccoli pezzi prima di servire.)
  • Spremi il succo di limone sulle verdure cotte o arrostite, come broccoli, fagiolini o cavoli.
  • Cospargi alcune gocce di succo di limone nell’acqua per rendere il suo sapore più interessante per il bambino. (Puoi anche introdurre i bambini all’acqua intorno ai 6 mesi.)

Precauzioni e rischi

Anche gli adulti sono noti per storcere il naso a sapori troppo aspri. Il succo di limone è troppo forte per i palati piccoli?

Ancora una volta, è meglio non sopraffare il bambino con un limone intero o il suo succo, verso l’alto. “Non consiglierei di introdurre il limone da solo”, afferma Chow. “Il succo di limone da bere o una fetta di limone per il bambino è molto acido.”

L’acidità dei limoni non significa solo una reazione potenzialmente acida del tuo bambino, ma può anche aggravare alcune condizioni di salute se serviti da soli.

“[Lemon juice] può causare irritazione da contatto sulla pelle e/o peggiorare il reflusso o la dermatite da pannolino per alcuni bambini se consumati in grandi quantità”, afferma Chow.

Piuttosto che lasciare che tuo figlio vada in città a succhiare spicchi, assicurati di introdurre gradualmente il succo di limone in altri cibi familiari.

E quando la vita ti dà dei limoni, non è sempre una buona idea fare una limonata. Mentre somministrare il succo di limone sotto forma di limonata potrebbe fargli leccare il suo sapore aspro, la limonata contiene più zucchero di quanto sia buono per il tuo piccolo.

In effetti, l’AAP afferma che i bambini di età inferiore a 12 mesi non dovrebbero affatto bere succo e che i bambini di età compresa tra 1 e 3 anni dovrebbero limitare il succo a 4 once al giorno.

Per quanto riguarda i problemi di allergia, il rischio di una reazione allergica al limone è basso, in quanto non è tra i primi otto allergeni alimentari. Tuttavia, l’AAP raccomanda di introdurre un solo nuovo alimento alla volta per individuare le reazioni allergiche.

Alcuni ricerca ha dimostrato che i bambini allergici ai pollini e alle graminacee hanno maggiori probabilità di avere una reazione allergica agli agrumi. Se hai dubbi sulla somministrazione di limoni o succo di limone a tuo figlio, parla con il medico prima di offrire limoni in qualsiasi forma.

L’asporto

Il palato di ogni bambino è diverso, quindi il tuo piccolo potrebbe avere una serie di reazioni al suo primo assaggio del morso piccante del limone – da “sì, per favore!” a “nessun modo!”

Anche se inizialmente il bambino non è un fan dei limoni, non giurarglielo per sempre. Ricerca mostra che una maggiore esposizione a un cibo nuovo o non gradito può portare a un’eventuale accettazione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here