Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Un elenco di farmaci per la pressione sanguigna

Un elenco di farmaci per la pressione sanguigna

0
2

introduzione

L’ipertensione può causare molti gravi problemi di salute, come infarto, insufficienza cardiaca, ictus e malattie renali. Il trattamento precoce della pressione alta è importante per prevenire questi e altri problemi.

Decine di farmaci diversi possono aiutare a curare l’ipertensione. Questi farmaci sono chiamati antipertensivi. Sono divisi in molte categorie diverse, ognuna delle quali funziona in modo diverso e causa diversi effetti collaterali.

Con così tante opzioni disponibili, trovare quella migliore per te potrebbe richiedere tempo e pazienza. Il tuo medico lavorerà con te per trovare il miglior piano di trattamento per te, che può includere uno o più farmaci.

Diuretici

I diuretici sono alcuni dei farmaci più comunemente usati per il trattamento della pressione alta. Aiutano i reni a liberarsi dell’acqua in eccesso e del sodio o del sale. Questo riduce il volume di sangue che deve passare attraverso i vasi sanguigni, il che abbassa la pressione sanguigna.

Esistono tre tipi principali di diuretici: tiazidici, risparmiatori di potassio e diuretici dell’ansa. I diuretici tiazidici generalmente hanno meno effetti collaterali rispetto agli altri. Ciò è particolarmente vero quando vengono prescritti a basse dosi che vengono generalmente utilizzate nel trattamento precoce della pressione alta.

Esempi di diuretici tiazidici includono:

  • clortalidone (Hygroton)
  • clorotiazide (diurile)
  • idroclorotiazide (Hydrodiuril, Microzide)
  • indapamide (Lozol)
  • metolazone (Zaroxolyn)

Esempi di diuretici risparmiatori di potassio includono:

  • amiloride (Midamor)
  • spironolattone (Aldactone)

  • triamterene (Dyrenium)

Esempi di diuretici dell’ansa includono:

  • bumetanide (Bumex)
  • furosemide (Lasix)
  • torsemide (Demadex)

Esempi di diuretici combinati includono:

  • amiloride cloridrato / idroclorotiazide (Moduretic)
  • spironolattone / idroclorotiazide (Aldactazide)
  • triamterene / idroclorotiazide (Dyazide, Maxzide)

Beta-bloccanti

I beta-bloccanti agiscono bloccando le azioni delle sostanze chimiche nel tuo corpo che stimolano il tuo cuore. Ciò consente al tuo cuore di battere con meno velocità e forza. Il tuo cuore pompa meno sangue attraverso i vasi sanguigni ad ogni battito, quindi la pressione sanguigna diminuisce.

Esempi di questi farmaci includono:

  • acebutololo (Sectral)
  • atenololo (Tenormin)

  • betaxololo (Kerlone)
  • bisoprololo (Zebeta)
  • bisoprololo / idroclorotiazide (Ziac)
  • metoprololo tartrato (Lopressor)
  • metoprololo succinato (Toprol-XL)
  • nadolol (Corgard)
  • pindololo (Visken)
  • propranololo (Inderal)

  • solotol (Betapace)
  • timololo (Blocadren)

Inibitori dell’enzima di conversione dell’angiotensina (ACE)

Gli ACE inibitori impediscono al corpo di produrre un ormone chiamato angiotensina II, che provoca il restringimento dei vasi sanguigni. Questi farmaci abbassano la pressione sanguigna aiutando i vasi sanguigni ristretti ad espandersi per far passare più sangue.

Esempi di ACE inibitori includono:

  • benazepril (Lotensin)
  • captopril (Capoten)
  • enalapril (Vasotec)
  • fosinopril (monopril)
  • lisinopril (Prinivil, Zestril)
  • moexipril (Univasc)
  • perindopril (Aceon)
  • quinapril (Accupril)
  • ramipril (Altace)
  • trandolapril (Mavik)

Bloccanti del recettore dell’angiotensina II (ARB)

Questa classe di farmaci protegge anche i vasi sanguigni dall’angiotensina II. Per stringere i vasi sanguigni, l’angiotensina II deve legarsi a un sito recettore. Gli ARB impediscono che ciò accada. Di conseguenza, la pressione sanguigna si abbassa.

Esempi di ARB includono:

  • candesartan (Atacand)
  • eprosartan (Teveten)
  • irbesartan (Avapro)
  • losartan (Cozaar)

  • telmisartan (Micardis)
  • valsartan (Diovan)

Calcio-antagonisti

Per muoversi, tutti i muscoli hanno bisogno del calcio per fluire dentro e fuori dalle cellule muscolari. I bloccanti dei canali del calcio aiutano a impedire al calcio di entrare nelle cellule muscolari lisce del cuore e dei vasi sanguigni.

Questo fa battere il cuore con meno forza e aiuta i vasi sanguigni a rilassarsi. Di conseguenza, la pressione sanguigna diminuisce.

Esempi di questi farmaci includono:

  • amlodipina (Norvasc, Lotrel)

  • diltiazem (Cardizem CD, Cardizem SR, Dilacor XR, Tiazac)
  • felodipina (Plendil)
  • isradipina (DynaCirc, DynaCirc CR)
  • nicardipina (Cardene SR)
  • nifedipina (Adalat CC, Procardia XL)
  • nisoldipina (Solare)
  • verapamil (Calan SR, Covera HS, Isoptin SR, Verelan)

Alfa-bloccanti

In determinate situazioni, il tuo corpo produce ormoni chiamati catecolamine. Questi ormoni possono legarsi a parti delle cellule chiamate recettori alfa. Quando ciò si verifica, i vasi sanguigni si restringono e il tuo cuore batte più velocemente e con più forza. Queste azioni fanno aumentare la pressione sanguigna.

Gli alfa-bloccanti agiscono bloccando le catecolamine dal legame ai recettori alfa. Di conseguenza, il sangue può fluire attraverso i vasi sanguigni più liberamente e il tuo cuore batte normalmente. Questo aiuta ad abbassare la pressione sanguigna.

Esempi di alfa-bloccanti includono:

  • doxazosina (Cardura)
  • prazosin (Minipress)
  • terazosina (Hytrin)

Alfa-beta-bloccanti

Gli alfa-beta-bloccanti hanno un effetto combinato. Bloccano il legame degli ormoni catecolaminici ai recettori alfa e beta. Pertanto, possono ridurre la costrizione dei vasi sanguigni come fanno gli alfa-bloccanti. Inoltre rallentano la frequenza e la forza del battito cardiaco come fanno i beta-bloccanti.

Esempi di alfa-beta-bloccanti includono:

  • carvedilolo (Coreg)
  • labetalolo (Normodyne, Trandate)

Agonisti centrali

Questi farmaci impediscono al cervello di inviare messaggi al sistema nervoso dicendogli di rilasciare catecolamine. Di conseguenza, il cuore non pompa così forte e il sangue scorre più facilmente, abbassando la pressione sanguigna.

Esempi di agonisti centrali includono:

  • metildopa (Aldomet)
  • clonidina (Catapres)
  • guanfacine (Tenex)

Vasodilatatori

I vasodilatatori rilassano i muscoli delle pareti dei vasi sanguigni, specialmente nelle piccole arterie chiamate arteriole. Questo allarga i vasi sanguigni e consente al sangue di fluire attraverso di essi più facilmente. Di conseguenza, la pressione sanguigna scende.

Esempi di vasodilatatori includono:

  • idralazina (Apresolina)
  • minoxidil (Loniten)

Antagonisti del recettore dell’aldosterone

Gli antagonisti del recettore dell’aldosterone agiscono bloccando una sostanza chimica chiamata aldosterone. Questa azione riduce la quantità di liquidi che il corpo trattiene, il che aiuta ad abbassare la pressione sanguigna.

Esempi di antagonisti del recettore dell’aldosterone includono:

  • eplerenone (Inspra)
  • spironolattone (Aldactone)

Inibitori diretti della renina

Un nuovo tipo di farmaco per la pressione sanguigna è chiamato inibitori diretti della renina (DRI). Questi farmaci bloccano una sostanza chimica nel tuo corpo chiamata renina. Questa azione aiuta ad allargare i vasi sanguigni, abbassando la pressione sanguigna.

L’unico tipo di DRI attualmente disponibile negli Stati Uniti è:

  • aliskiren (Tekturna)

Piani di trattamento farmacologico per l’ipertensione

Per la maggior parte delle persone, il farmaco di prima scelta per l’ipertensione è un diuretico tiazidico. Per altre persone, un diuretico da solo non è sufficiente per controllare la pressione sanguigna. In questi casi, un diuretico può essere combinato con un beta-bloccante, un ACE inibitore, un bloccante del recettore dell’angiotensina II o un calcio-antagonista. L’aggiunta di un secondo farmaco può abbassare la pressione sanguigna più rapidamente rispetto all’uso di un diuretico da solo. Inoltre, ti consente di assumere meno farmaci, il che potrebbe ridurre gli effetti collaterali.

Farmaci combinati

Se il medico ritiene che sia necessario più di un farmaco per gestire la pressione sanguigna, potrebbe prescriverti un farmaco combinato. Ad esempio, possono prescrivere un beta-bloccante con un diuretico o un ARB con un calcio-antagonista.

L’uso di questi farmaci combinati può essere più conveniente rispetto all’assunzione di diversi farmaci ogni giorno.

Sono disponibili molti farmaci combinati per trattare l’ipertensione. Esempi inclusi:

  • triamterene / idroclorotiazide (Dyazide) – il triamterene e l’idroclorotiazide sono entrambi diuretici
  • valsartan / idroclorotiazide (Diovan HCT) – il valsartan è un ARB e l’idroclorotiazide è un diuretico

Trattamento per molteplici condizioni

Il tipo di farmaco per la pressione sanguigna prescritto dal medico può dipendere da altri problemi di salute che hai. Ad esempio, se soffre di malattia coronarica (CAD) e ipertensione, il medico può prescrivere un beta-bloccante. Se hai avuto un infarto miocardico dovuto a CAD, un beta-bloccante può abbassare la pressione sanguigna e ridurre il rischio complessivo di morte.

Se hai il diabete, il medico può scegliere un ACE inibitore o un ARB. Questo perché questi farmaci possono aiutare a proteggere i reni dai danni del diabete abbassando la pressione sanguigna nei reni.

Parla con il tuo medico

L’ipertensione è una condizione grave che richiede un trattamento per prevenire problemi di salute più gravi.

Non preoccuparti se sei confuso da tutte le tue opzioni di farmaco. Il tuo medico può dirti quali farmaci potrebbero funzionare meglio per te. Insieme, puoi mettere insieme un piano di trattamento per tenere sotto controllo la pressione sanguigna.

Alcune domande da porre al medico includono:

  • Ho bisogno di farmaci per controllare la mia pressione sanguigna?
  • Sono ad alto rischio di alcuni effetti collaterali dai farmaci per la pressione sanguigna?
  • Sto assumendo altri farmaci che potrebbero interagire con i miei farmaci per la pressione sanguigna?
  • Una combinazione di farmaci per la pressione sanguigna sarebbe una buona opzione per me?
  • Mi consigliate di migliorare la dieta e l’esercizio fisico per abbassare la pressione sanguigna?

Domande e risposte

Q:

L’esercizio fisico può aiutare ad abbassare la mia pressione alta?

Paziente anonimo

UN:

Sì, l’esercizio è un ottimo modo per abbassare la pressione sanguigna. Naturalmente, prima di iniziare qualsiasi programma di esercizi, assicurati di parlare con il tuo medico. Con la guida del medico, l’esercizio fisico può essere un modo salutare per tenere sotto controllo la pressione sanguigna. L’esercizio rafforza il tuo cuore e lo fa funzionare in modo più efficiente. Ciò significa che non dovrà pompare così forte, il che porta ad abbassare la pressione sanguigna. Altri modi per abbassare la pressione sanguigna includono seguire una dieta sana, mangiare meno sale e perdere peso extra. In alcuni casi, le persone che intraprendono questi passaggi sono state in grado di abbassare la pressione sanguigna abbastanza da consentire loro di interrompere l’assunzione dei farmaci per la pressione sanguigna. Parla con il tuo medico per mettere insieme un piano di cambiamenti nello stile di vita per aiutarti a gestire la pressione sanguigna. Nel frattempo, dai un’occhiata a questi altri suggerimenti per abbassare la pressione sanguigna.

Alan Carter, Pharm.D.Le risposte rappresentano le opinioni dei nostri esperti medici. Tutto il contenuto è strettamente informativo e non deve essere considerato un consiglio medico.

Healthline

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here