Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Un buon materasso porta a dormire meglio?

Un buon materasso porta a dormire meglio?

0
3

Sophie Mayanne / Getty Images

Ciò su cui dormi influisce sul tuo sonno? Assolutamente.

Gli esperti generalmente concordano sul fatto che sì, le persone sono state in grado di migliorare il loro sonno con diverse superfici del sonno e il sonno è una parte importante della salute generale. Oltre a ciò, ciò che è comodo per ogni persona è soggettivo.

Diamo un’occhiata a cosa dicono la ricerca e i professionisti medici sui materassi e sul nostro riposo migliore.

Cosa rende un buon materasso?

La ricerca suggerisce che dormire su un materasso di media rigidità, in particolare uno con fermezza regolabile, promuove il comfort, il corretto allineamento della colonna vertebrale e un sonno di qualità.

Se i dolori muscolari e il dolore sono una preoccupazione per te, la ricerca suggerisce anche che la superficie su cui dormi fa la differenza nel tuo comfort. Secondo un piccolo Studio del 2015, le persone che hanno dormito su materassi in memory foam di media rigidità hanno sperimentato una diminuzione del dolore e si sono addormentate più velocemente.

Altro studi suggeriscono che, rispetto alla schiuma di memoria, la schiuma di lattice esercita una minore pressione di picco sul corpo. Ciò significa che resiste meglio alla sensazione di “affondamento” comunemente associata al memory foam. Questo può aiutare le persone che dormono a mantenere una temperatura e una posizione per dormire confortevoli.

Più in generale, un materasso dovrebbe supportare la curvatura sana della colonna vertebrale, non dovrebbe farti surriscaldare e dovrebbe adattarsi al tuo budget e ad altre esigenze.

Tipi di materassi e cosa conta

Innerspring, schiuma e ibrido sono i principali tipi di materassi tra cui scegliere in questi giorni. Esistono molti tipi di schiuma, inclusi tipi di memory foam in poliuretano, lattice naturale e lattice sintetico.

Poiché il mercato in forte espansione dei materassi offre più scelte per i consumatori, la dott.ssa Romina Ghassemi, chiropratica autorizzata, afferma che è altrettanto importante tenere a mente la durata del materasso. I materassi in schiuma, ibridi e a molle hanno tutti aspettative di vita diverse.

Quanto possono durare i materassi in schiuma?

Ghassemi spiega che i materassi interamente in schiuma hanno in genere una durata di 8-10 anni. E la schiuma gel può aumentare la longevità di un materasso in schiuma.

“I materassi in gel aiutano a disperdere la pressione nel tempo. Il fattore di rinculo del gel aggiunge vita al materasso ”, aggiunge.

Quanto possono durare i materassi in lattice?

Secondo Wayne Ross, ricercatore senior del sonno presso InsideBedroom, la schiuma di lattice è il tipo di materasso più resistente.

“I materassi in lattice naturale al cento per cento possono essere notevolmente più durevoli e possono durare fino a 25 anni senza perdere sostegno”, spiega. “Il lattice naturale al cento per cento è noto per essere molto resistente e durevole rispetto ad altri materiali per materassi”.

Quanto possono durare i materassi ibridi?

Per quanto resistenti siano i materassi in lattice, Ross suggerisce che i materassi ibridi sono i migliori del gruppo. Uniscono bobine di acciaio con strati di schiuma e tessuti, consentendo loro di fornire comfort subito e nel tempo.

Ross dice: “Questo si traduce nel fatto che i materassi ibridi possono resistere a molti più anni di utilizzo e il materasso non deve abbassarsi o abbassarsi troppo rapidamente”.

Quanto possono durare i materassi a molle?

Secondo Ross, i materassi a molle con una bassa quantità di molle o di bassa qualità possono avere una durata di vita di circa 5 anni.

Questo non vuol dire che i materassi a molle siano cattivi, poiché le molle di buona qualità con cromatura e nichelatura possono durare molto più a lungo di 5 anni, aggiunge.

Come puoi trovare il materasso giusto per te?

  • Parla e prova. Non c’è sostituto per provare i materassi di persona. Questo può restringere le cose abbastanza rapidamente e aiutarti a trovare ciò che fai e cosa non ti piace, anche se continui la ricerca online. Un altro ottimo punto di partenza è chiedere ad amici, familiari o colleghi se c’è una marca di materassi che consigliano.
  • Dagli tempo. Gli esperti raccomandano di trascorrere almeno 15 minuti nella tua solita posizione di sonno su qualsiasi materasso che stai seriamente prendendo in considerazione. Se per te è importante essere spinto dal movimento sul letto, assicurati di avere un amico seduto sul letto per vedere se il suo movimento si trasferisce dove sei sdraiato.
  • Cerca lunghi periodi di sonno. Soprattutto se decidi di acquistare un materasso prima di provarlo, scegli un’azienda che ti dia almeno 90 giorni per provarlo. E impara i passaggi per la loro politica di restituzione per assicurarti che tu stia bene con ciò che è coinvolto.
  • Conosci la politica di restituzione. In alcuni casi, spetta al cliente donare o smaltire il materasso indesiderato e fornire la prova per ottenere un rimborso. In altri casi, la società può offrire scambi con un materasso diverso invece del tuo rimborso. Scopri cosa puoi aspettarti e leggi le recensioni recenti dei clienti.

Cos’altro influisce sul buon sonno?

Healthline ha chiesto a Rajkumar Dasgupta, MD, i suoi consigli su ciò che funziona meglio per dormire bene. Dasgupta è un assistente professore presso la Keck School of Medicine della University of Southern California, e funge da revisore nel pannello medico di Healthline. Ecco che cosa aveva da dire:

“Un sonno sufficiente è uno dei tre pilastri di uno stile di vita sano, insieme a una buona alimentazione e un regolare esercizio fisico.

“Anche se le esigenze individuali di sonno variano, l’American Academy of Sleep Medicine consiglia agli adulti di dormire 7 o più ore di notte per una salute, produttività e prontezza diurna ottimali”.

Esistono suggerimenti sui materassi per le persone con dolore cronico?

Dasgupta osserva che “le posizioni per dormire sono importanti, poiché gli studi hanno dimostrato che il 50-60% delle persone con insonnia può avere dolore cronico alla schiena o al collo, rendendo ancora più difficile addormentarsi o rimanere addormentati.

“Svegliarsi con dolori o dolori può significare che hai dormito in una posizione scomoda che metteva a dura prova il collo o la schiena.”

Per aiutarti, Dasgupta consiglia di regolare la posizione del sonno o i cuscini.

Suggerimenti per dormire bene la notte, indipendentemente da cosa dormi

L’igiene del sonno conta, non importa quanto sia buono il tuo materasso. Per ottenere la migliore notte di sonno, prendi in considerazione queste pratiche:

  • Metti giù i dispositivi elettronici ed evita la luce blu per almeno un’ora prima di andare a dormire.
  • Mantieni fresca la tua stanza aprendo una finestra, regolando un termostato o utilizzando un ventilatore.
  • Se il cane del vicino, il clacson o la tua famiglia rumorosa ti impediscono di dormire, prendi una macchina per il rumore bianco o prova un’app gratuita per soffocare i suoni che non puoi controllare.
  • Attenersi a un programma. Una routine del sonno che ti fa alzare alla stessa ora ogni giorno e ti mette a letto più o meno alla stessa ora ogni notte, può aiutare il tuo corpo e il tuo cervello a rilassarsi al momento giusto.
  • Alcune persone prendono la melatonina, un integratore alimentare e un ormone che è stato mostrato per migliorare il sonno e regolare il ritmo circadiano.

Ecco altri suggerimenti per dormire che possono aiutarti a riposare a sufficienza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here