Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Ulcere e morbo di Crohn

Ulcere e morbo di Crohn

0
3

Panoramica

La malattia di Crohn è un’infiammazione del tratto gastrointestinale (GI). Colpisce gli strati più profondi delle pareti intestinali. Lo sviluppo di ulcere o piaghe aperte nel tratto gastrointestinale è un sintomo principale del Crohn.

Secondo la Crohn’s and Colitis Foundation of America, fino a 700.000 americani hanno la malattia di Crohn. Chiunque può avere la malattia di Crohn, ma è più probabile che colpisca persone di età compresa tra 15 e 35 anni.

Quali tipi di ulcere possono verificarsi se hai il morbo di Crohn?

Le ulcere che si verificano con la malattia di Crohn possono comparire dalla bocca all’ano, tra cui:

  • esofago
  • duodeno
  • appendice
  • stomaco
  • intestino tenue
  • colon

La malattia di Crohn colpisce raramente:

  • bocca
  • stomaco
  • duodeno
  • esofago

Una condizione simile è la colite ulcerosa, che colpisce solo il colon.

Ad esempio, potresti avere ulcere in tutto il colon se hai il Crohn. Potresti anche avere una serie di ulcere solo in una parte del colon. In altre parti del tratto gastrointestinale, le ulcere possono esistere in gruppi separati da tessuto sano e intatto. L’infiammazione cronica può anche portare a ulcere nella zona genitale o nell’ano.

Ulcere orali

Ulcere aftose

Occasionalmente, le persone con Crohn sviluppano piaghe dolorose in bocca. Questi sono conosciuti come ulcere aftose. Queste ulcere orali di solito compaiono durante una riacutizzazione dell’infiammazione intestinale. Possono assomigliare al comune mal di cancro. Occasionalmente possono comparire ulcere molto più grandi.

Pyostomatitis vegetans

La piostomatite vegetale è rara. Provoca più ascessi, pustole e ulcere in bocca. Può verificarsi con malattia infiammatoria intestinale (IBD) o morbo di Crohn. Puoi assumere corticosteroidi orali e topici, così come i cosiddetti farmaci “immunomodulanti”, per trattare queste piaghe.

Ulcere orali dovute agli effetti collaterali dei farmaci

A volte, le ulcere orali possono essere un effetto collaterale dei farmaci che trattano il Crohn e l’IBD. Questi farmaci possono causare il mughetto, un’infezione fungina orale.

Quali sono i sintomi delle ulcere?

Le ulcere da Crohn possono avere diversi sintomi:

Fistola

Un’ulcera può creare una fistola se sfonda la parete intestinale. Una fistola è una connessione anormale tra diverse parti dell’intestino, o tra l’intestino e la pelle o un altro organo, come la vescica. Una fistola interna può indurre il cibo a bypassare completamente le aree dell’intestino. Ciò può portare a un assorbimento inadeguato dei nutrienti. Le fistole esterne possono causare il drenaggio dell’intestino sulla pelle. Ciò può causare un ascesso pericoloso per la vita se non si riceve un trattamento per questo. Il tipo più comune di fistola nelle persone con Crohn si verifica nella zona anale.

Sanguinamento

Il sanguinamento visibile è raro, ma può verificarsi se un’ulcera si insinua in un grande vaso sanguigno o in un’arteria. Il corpo di solito agisce rapidamente per sigillare il vaso sanguinante. Per molte persone, ciò si verifica solo una volta. Tuttavia, può essere necessario un intervento chirurgico se il sanguinamento si verifica spesso.

Raramente, una persona con malattia di Crohn sperimenterà un’emorragia improvvisa e massiccia. L’emorragia può verificarsi in qualsiasi momento, anche durante una riacutizzazione o mentre la malattia è in remissione. Un’emorragia massiccia di solito richiede un intervento chirurgico salvavita per rimuovere il segmento malato del colon o del tratto gastrointestinale o per prevenire un’altra emorragia potenzialmente letale in futuro.

Anemia

Anche quando non c’è sanguinamento visibile, il Crohn può portare ad anemia da carenza di ferro se provoca ulcere multiple nell’intestino tenue o nel colon. Può verificarsi una perdita di sangue cronica continua, di basso grado da queste ulcere. Se hai il Crohn che colpisce l’ileo o se hai subito un intervento chirurgico per rimuovere una parte dell’intestino tenue chiamata ileo, potresti sviluppare anemia a causa dell’incapacità di assorbire abbastanza vitamina B-12.

Quali sono le opzioni di trattamento per le ulcere?

Immunosoppressori

La risposta immunitaria del tuo corpo può causare infiammazioni. Gli immunosoppressori sono farmaci che sopprimono la risposta immunitaria.

I corticosteroidi sono farmaci che sopprimono il sistema immunitario per ridurre l’insorgenza di infiammazioni e ulcere. Puoi prenderli per via orale o rettale. Tuttavia, la Crohn’s and Colitis Foundation of America riferisce che possono avere effetti collaterali e i medici tendono a non prescriverli a lungo termine, se possibile. È probabile che il tuo medico aggiunga una seconda linea di farmaci che sopprimono il tuo sistema immunitario.

Se hai il Crohn che non ha risposto ai corticosteroidi o è in remissione, il medico può prescriverti un altro tipo di immunosoppressore come l’azatioprina o il metotrexato. Di solito ci vogliono dai tre ai sei mesi prima che si verifichi una risposta da questi farmaci. Questi farmaci possono aumentare il rischio di cancro e infezioni virali come l’herpes e il citomegalovirus. Dovresti discutere i tuoi rischi con il tuo medico.

Altri trattamenti

Ulteriori trattamenti per il Crohn includono quanto segue:

  • In caso di ulcere alla bocca, un anestetico topico come la lidocaina può aiutare a intorpidire il dolore. Se ricevi un anestetico topico, è probabile che venga miscelato con un corticosteroide topico.
  • Terapie biologiche come infliximab e adalimumab sono altri possibili trattamenti per il Crohn.
  • Il medico può anche prescrivere antibiotici che aiutano a ridurre il numero di batteri nell’intestino e ridurre l’infiammazione.

Chirurgia

Il medico può raccomandare un intervento chirurgico per rimuovere una parte dell’intestino che ha molte ulcere. Il tuo medico non può curare il Crohn con la chirurgia, ma la chirurgia può aiutare ad alleviare i sintomi. Una resezione dell’ileo è una procedura in cui il medico rimuove una parte dell’intestino tenue chiamata ileo. Se hai subito una resezione dell’ileo o hai un grave Crohn dell’ileo, dovrai assumere vitamina B-12.

Porta via

La malattia di Crohn è una condizione cronica. Non è disponibile alcuna cura, ma molte persone possono gestire con successo i propri sintomi. Le ulcere sono un sintomo particolarmente doloroso della malattia. Puoi ridurre la frequenza con cui si verificano e per quanto tempo durano con cure mediche e gestione dello stile di vita. Chiedi al tuo medico dei cambiamenti nello stile di vita e dei trattamenti medici che potrebbero funzionare per la tua condizione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here