Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Tutto ciò che devi sapere sulla pressione sanguigna bassa

Tutto ciò che devi sapere sulla pressione sanguigna bassa

0
3

Panoramica

L’ipotensione è la pressione sanguigna bassa. Il tuo sangue spinge contro le tue arterie ad ogni battito cardiaco. E la spinta del sangue contro le pareti delle arterie è chiamata pressione sanguigna.

Avere una pressione sanguigna più bassa è un bene nella maggior parte dei casi (meno di 120/80). Ma la pressione sanguigna bassa a volte può farti sentire stanco o stordito. In questi casi, l’ipotensione può essere un segno di una condizione sottostante che dovrebbe essere trattata.

La pressione sanguigna viene misurata quando il tuo cuore batte e nei periodi di riposo tra i battiti del cuore. La misurazione del sangue che pompa attraverso le arterie quando i ventricoli del cuore si stringono è chiamata pressione sistolica o sistole. La misurazione per i periodi di riposo è chiamata pressione diastolica o diastole.

La sistole fornisce sangue al tuo corpo e la diastole fornisce sangue al tuo cuore riempiendo le arterie coronarie. La pressione sanguigna è scritta con il numero sistolico sopra il numero diastolico. L’ipotensione negli adulti è definita come pressione sanguigna di 90/60 o inferiore.

Cosa causa l’ipotensione?

La pressione sanguigna di tutti scende una volta o l’altra. E spesso non causa alcun sintomo evidente. Alcune condizioni possono causare periodi prolungati di ipotensione che possono diventare pericolosi se non trattati. Queste condizioni includono:

  • gravidanza, a causa di un aumento della domanda di sangue sia dalla madre che dal feto in crescita
  • grandi quantità di perdita di sangue a causa di lesioni
  • ridotta circolazione causata da attacchi di cuore o valvole cardiache difettose
  • debolezza e uno stato di shock che a volte accompagna la disidratazione
  • shock anafilattico, una forma grave di reazione allergica

  • infezioni del flusso sanguigno
  • disturbi endocrini come diabete, insufficienza surrenalica e malattie della tiroide

I farmaci potrebbero anche causare un calo della pressione sanguigna. I beta-bloccanti e la nitroglicerina, usati per trattare le malattie cardiache, sono colpevoli comuni. Anche diuretici, antidepressivi triciclici e farmaci per la disfunzione erettile possono causare ipotensione.

Alcune persone hanno la pressione sanguigna bassa per ragioni sconosciute. Questa forma di ipotensione, chiamata ipotensione cronica asintomatica, di solito non è dannosa.

Sintomi di ipotensione

Le persone con ipotensione possono manifestare sintomi quando la loro pressione sanguigna scende al di sotto di 90/60. I sintomi dell’ipotensione possono includere:

  • fatica
  • vertigini
  • vertigini
  • nausea
  • pelle umida
  • depressione
  • perdita di conoscenza
  • vista annebbiata

I sintomi possono variare in gravità. Alcune persone potrebbero sentirsi leggermente a disagio, mentre altre potrebbero sentirsi piuttosto male.

Tipi di ipotensione

L’ipotensione è suddivisa in diverse classificazioni a seconda di quando la pressione sanguigna scende.

Ortostatica

L’ipotensione ortostatica è il calo della pressione sanguigna che si verifica quando si passa dalla posizione seduta o sdraiata alla posizione eretta. È comune nelle persone di tutte le età.

Quando il corpo si adatta al cambio di posizione, potrebbe verificarsi un breve periodo di vertigini. Questo è ciò che alcune persone chiamano “vedere le stelle” quando si alzano.

Postprandiale

L’ipotensione postprandiale è un calo della pressione sanguigna che si verifica subito dopo aver mangiato. È un tipo di ipotensione ortostatica. Gli anziani, soprattutto quelli con malattia di Parkinson, hanno maggiori probabilità di sviluppare ipotensione postprandiale.

Neuralmente mediata

L’ipotensione neuromediata si verifica dopo che sei rimasto in piedi per molto tempo. I bambini sperimentano questa forma di ipotensione più spesso degli adulti. Anche eventi emotivamente sconvolgenti possono causare questo calo della pressione sanguigna.

Acuto

Una grave ipotensione è correlata allo shock. Lo shock si verifica quando i tuoi organi non ricevono il sangue e l’ossigeno di cui hanno bisogno per funzionare correttamente. Una grave ipotensione può essere pericolosa per la vita se non trattata tempestivamente.

Trattamento per l’ipotensione

Il trattamento dipenderà dalla causa alla base della tua ipotensione. Il trattamento potrebbe includere farmaci per malattie cardiache, diabete o infezioni.

Bevi molta acqua per evitare l’ipotensione dovuta alla disidratazione, soprattutto se vomiti o hai la diarrea.

Rimanere idratati può anche aiutare a trattare e prevenire i sintomi dell’ipotensione neuromediata. Se la pressione sanguigna è bassa quando stai in piedi per lunghi periodi, assicurati di fare una pausa per sederti. E cerca di ridurre i tuoi livelli di stress per evitare traumi emotivi.

Tratta l’ipotensione ortostatica con movimenti lenti e graduali. Invece di alzarti velocemente, fatti strada in posizione seduta o in piedi facendo piccoli movimenti. Puoi anche evitare l’ipotensione ortostatica non incrociare le gambe quando ti siedi.

L’ipotensione indotta da shock è la forma più grave della condizione. L’ipotensione grave deve essere trattata immediatamente. Il personale di emergenza ti fornirà liquidi ed eventualmente prodotti sanguigni per aumentare la pressione sanguigna e stabilizzare i tuoi segni vitali.

prospettiva

La maggior parte delle persone può gestire e prevenire l’ipotensione comprendendo la condizione ed essendo istruita al riguardo. Impara i fattori scatenanti e cerca di evitarli. E, se ti vengono prescritti farmaci, assumili come indicato per aumentare la pressione sanguigna ed evitare complicazioni potenzialmente dannose.

E ricorda, è sempre meglio informare il tuo medico se sei preoccupato per i tuoi livelli di pressione sanguigna e per qualsiasi sintomo che hai.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here