Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Trattamento di lesioni sportive

Trattamento di lesioni sportive

0
3

Panoramica

Gli infortuni sportivi sono dolorosi e sono uno dei modi più rapidi per mettere in disparte un buon giocatore. Indipendentemente dallo sport che pratichi o da come sei riuscito a ferirti, il trattamento e il tempo necessari per guarire da un infortunio sono spesso simili.

Le lesioni muscolari acute si verificano quando allunghi improvvisamente un muscolo oltre il suo livello di elasticità. Questo può accadere su un campo sportivo o nel tuo cortile. Quando si tratta di un infortunio relativamente lieve, non è necessario un istruttore professionista o un medico per curarlo. Hai solo bisogno di conoscere alcuni trattamenti di base e strategie di riabilitazione.

Subito dopo il tuo infortunio

Puoi aspettarti che succedano alcune cose nelle prime ore dopo aver subito un infortunio muscolare. Oltre al dolore immediato, potresti provare gonfiore e lividi. Il dolore acuto iniziale può lasciare il posto a un dolore lancinante. L’area lesa può anche essere sensibile al movimento e sensibile al tatto. Potrebbe non essere possibile utilizzarlo normalmente per almeno le prime ore.

RISO è un acronimo che molti allenatori sportivi e atleti usano per ricordare come trattare un infortunio muscolare minore. È sinonimo di riposo, ghiaccio, compressione ed elevazione.

riposo

Il riposo è uno dei modi più efficaci per iniziare il processo di guarigione. Il tuo muscolo infortunato sarà debole e vulnerabile a ulteriori lesioni, specialmente nelle prime ore. Prenditi una pausa dal muoverlo per aiutarlo a guarire.

Ghiaccio

I benefici dell’applicazione del ghiaccio sono maggiori entro il primo giorno o due dopo aver subito un infortunio. Applicare un sacchetto di ghiaccio tritato, un sacchetto di verdure congelate o un impacco di ghiaccio sulla ferita. Aiuterà ad alleviare il dolore e prevenire il gonfiore diminuendo il flusso sanguigno nell’area. Per evitare il congelamento, non posizionare mai il ghiaccio direttamente sulla pelle nuda. Invece, avvolgerlo in un panno sottile o un asciugamano prima di applicarlo sulla zona lesa. Applicare ghiaccio per 15-20 minuti alla volta e lasciare che la pelle torni alla temperatura normale tra una glassa e l’altra.

Comprimere

Una benda elastica avvolta saldamente attorno alla lesione può aiutare a ridurre al minimo il gonfiore prevenendo l’accumulo di liquidi. Può anche aiutare ad alleviare il dolore mantenendo in qualche modo immobilizzata l’area lesa. La benda potrebbe non essere sufficiente per immobilizzare completamente l’area ferita, ma fornirà un certo supporto e ti ricorderà di tenerla ferma.

Se la benda provoca formicolio o intorpidimento, rimuoverla e avvolgerla in modo più lasco. Non dovrebbe essere così stretto da causare disagio o interferire con il flusso sanguigno. Anche una leggera compressione può aiutare a impedire che il fluido si raccolga intorno alla lesione.

Elevare

Elevare una lesione al di sopra del livello del cuore aiuterà a ridurre al minimo il gonfiore consentendo al fluido di defluire dall’area. Se non riesci a sollevarlo sopra il tuo cuore, cerca di mantenere l’area ferita allo stesso livello del tuo cuore o vicino ad esso. Se hai subito un infortunio ai glutei o ai fianchi, prova a sdraiarti con uno o due cuscini incuneati sotto i glutei e la parte bassa della schiena per sollevarlo.

Un giorno dopo

Il giorno dopo aver subito un infortunio è spesso il più doloroso. Il gonfiore sarà probabilmente peggiore da poche ore a un paio di giorni dopo che si è verificato l’infortunio. I lividi continueranno a svilupparsi per le prime ore e potrebbero essere molto evidenti il ​​giorno successivo. Può trasformare l’intera area in un colore viola intenso o nero.

Continua a utilizzare il metodo di trattamento RISO per le prime 48-72 ore dopo l’infortunio. Durante questo periodo, dovresti tenere l’area ferita avvolta con una benda elastica, sollevarla quando puoi e applicare il ghiaccio ogni poche ore. Se provi dolore, prendi in considerazione l’assunzione di un antidolorifico antinfiammatorio da banco, come l’aspirina o l’ibuprofene. Il paracetamolo può anche aiutare ad alleviare il dolore, ma non riduce l’infiammazione.

Durante i primi tre giorni successivi a un infortunio sportivo, non applicare calore all’area. Anche se può essere rilassante, il calore può aumentare la circolazione e peggiorare il gonfiore.

Da tre giorni a una settimana dopo

Le lesioni sportive di solito iniziano a guarire entro 72 ore. Entro il terzo giorno, il dolore, il gonfiore e i lividi inizieranno probabilmente a diminuire. I colori cangianti dei tuoi lividi riflettono la rottura del sangue che è rimasto intrappolato nella tua pelle a causa della tua ferita.

Una volta che il gonfiore è diminuito, puoi iniziare ad alternare impacchi di calore con ghiaccio. L’applicazione di calore favorirà la circolazione del sangue nell’area lesa, aiutando a fornire ossigeno e sostanze nutritive per supportare il processo di guarigione. Sia il calore che il ghiaccio possono aiutare ad alleviare il dolore e molti istruttori consigliano di alternarli ogni poche ore.

Quando il gonfiore è diminuito, puoi anche rimuovere il bendaggio compressivo e iniziare a esercitare delicatamente l’area ferita. Inizia lentamente allungando leggermente l’area, senza mai spingerla fino al punto di dolore. Noterai che il tuo raggio di movimento aumenta ogni giorno di più. Continua ad allungarti e muoverti per le prime settimane finché non ti senti a tuo agio con il normale utilizzo e l’esercizio.

Immobilizzare lesioni per troppo tempo può causare rigidità e perdita di forza. Vuoi iniziare a muovere l’area lesa o camminare con un’andatura normale il prima possibile.

Dopo un mese

I primi giorni sono generalmente i più dolorosi a seguito di un infortunio sportivo. Dopodiché, potresti notare un dolore e una tenerezza persistenti che durano da diverse settimane a pochi mesi. E ‘normale. Puoi usare ghiaccio e piastre riscaldanti per alleviare il dolore. La crema sportiva medicata può anche aiutare ad alleviare il disagio. Questo tipo di crema è disponibile in molte farmacie.

Continua ad allungare ed esercitare l’area lesa, anche dopo che i sintomi si sono attenuati. Un muscolo che è stato ferito una volta è più vulnerabile a ulteriori lesioni. Uno stretching adeguato e un esercizio moderato possono aiutare a prevenire futuri infortuni. Finché il tuo infortunio guarisce in modo appropriato, dovresti essere in grado di tornare ai tuoi normali allenamenti.

Quando vedere il tuo dottore

Se sospetti che la tua ferita sia grave, fissa un appuntamento con il tuo medico o vai al pronto soccorso. I seguenti sintomi possono essere segno di una lesione grave che richiede cure professionali:

  • forte gonfiore e dolore
  • deformità visibili, come grossi noduli o arti piegati ad angoli strani
  • schiocchi o scricchiolii quando si sposta l’area ferita
  • incapacità di sostenere qualsiasi peso con l’area lesa
  • instabilità in una giuntura
  • problemi di respirazione
  • vertigini
  • febbre

Dovresti anche contattare il tuo medico se hai una lesione che sembra lieve ma non migliora con il trattamento domiciliare. Dopo il primo mese, non dovresti più avere gonfiore o lividi visibili intorno all’area lesa. Se noti gonfiore o scolorimento dopo quattro settimane, fissa un appuntamento con il medico. Anche un forte dolore dopo le prime settimane è un buon motivo per visitarli.

Il cibo da asporto

Che tu sia un atleta dilettante o un professionista, non è insolito infortunarsi di tanto in tanto. Puoi curare una lesione muscolare minore a casa seguendo il metodo RICE. Per i primi giorni dopo l’infortunio, metti a riposo l’area ferita, ghiacciala, comprimila e sollevala.

Una volta che il gonfiore inizia a diminuire, prova ad alternare trattamenti termici e freddi per alleviare il dolore. Inizia ad allungarlo delicatamente e spostalo. Se sospetti che la tua ferita sia grave o che il tuo processo di recupero non stia procedendo bene, fissa un appuntamento con il tuo medico.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here