Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Trattamenti alternativi per l’osteoporosi

Trattamenti alternativi per l’osteoporosi

0
5

Trattamenti alternativi per l’osteoporosi

L’obiettivo di qualsiasi trattamento alternativo è gestire o curare la condizione senza l’uso di farmaci. Alcune terapie alternative possono essere utilizzate per l’osteoporosi. Sebbene ci siano poche prove scientifiche o cliniche che suggeriscano che siano veramente efficaci, molte persone segnalano il successo.

Informare sempre il medico prima di iniziare qualsiasi medicina o terapia alternativa. Potrebbero esserci interazioni tra le erbe e i farmaci che stai attualmente assumendo. Il medico può aiutarti a coordinare un piano di trattamento generale più adatto alle tue esigenze.

Sebbene siano necessarie ulteriori ricerche scientifiche sull’argomento, si ritiene che alcune erbe e integratori riducano o potenzialmente arrestano la perdita ossea causata dall’osteoporosi.

trifoglio rosso

Si pensa che il trifoglio rosso contenga composti simili agli estrogeni. Poiché gli estrogeni naturali possono aiutare a proteggere le ossa, alcuni professionisti dell’assistenza alternativa possono raccomandarne l’uso per trattare l’osteoporosi.

Tuttavia, non ci sono prove scientifiche per dimostrare che il trifoglio rosso sia efficace nel rallentare la perdita ossea.

I composti simili agli estrogeni nel trifoglio rosso possono interferire con altri farmaci e potrebbero non essere adatti per alcune persone. Assicurati di discutere il trifoglio rosso con il tuo medico, se stai pensando di prenderlo. Ci sono possibili interazioni farmacologiche significative ed effetti collaterali.

Soia

I semi di soia utilizzati per realizzare prodotti come il tofu e il latte di soia contengono isoflavoni. Gli isoflavoni sono composti simili agli estrogeni che possono aiutare a proteggere le ossa e fermare la perdita ossea.

In genere si consiglia di parlare con il proprio medico prima di usare la soia per l’osteoporosi, soprattutto se si ha un aumentato rischio di cancro al seno dipendente dagli estrogeni.

Cohosh nero

Il cohosh nero è un’erba usata da anni nella medicina dei nativi americani. Inoltre è stato usato come repellente per insetti. Contiene fitoestrogeni (sostanze simili agli estrogeni) che possono aiutare a prevenire la perdita ossea.

UN Studio del 2008 ha scoperto che il cohosh nero promuove la formazione ossea nei topi. Sono necessarie ulteriori ricerche scientifiche per determinare se questi risultati possono essere estesi al trattamento negli esseri umani con osteoporosi.

Assicurati di discutere il cohosh nero con il tuo medico prima di usarlo, a causa di potenziali effetti collaterali.

Equiseto

L’equiseto è una pianta con possibili proprietà medicinali. Si ritiene che il silicio nell’equiseto aiuti con la perdita ossea stimolando la rigenerazione ossea. Sebbene manchino studi clinici a sostegno di questa affermazione, l’equiseto è ancora raccomandato da alcuni medici olistici come trattamento per l’osteoporosi.

L’equiseto può essere assunto come tè, tintura o impacco alle erbe. Può interagire negativamente con alcol, cerotti alla nicotina e diuretici ed è importante rimanere adeguatamente idratati quando lo usi.

Agopuntura

L’agopuntura è una terapia utilizzata nella medicina tradizionale cinese. La pratica prevede il posizionamento di aghi molto sottili in punti strategici del corpo. Si ritiene che questo metodo stimoli varie funzioni del corpo e degli organi e promuova la guarigione.

L’agopuntura è spesso combinata con terapie a base di erbe. Sebbene prove aneddotiche supportino questi trattamenti complementari per l’osteoporosi, sono necessari ulteriori studi prima di sapere se funzionano davvero.

Tai Chi

Il tai chi è un’antica pratica cinese che utilizza una serie di posture del corpo che fluiscono dolcemente e dolcemente da una all’altra.

Gli studi del Centro nazionale per la salute complementare e integrativa suggeriscono che il tai chi potrebbe promuovere una maggiore funzione immunitaria e il benessere generale per gli anziani.

Può anche migliorare la forza muscolare, la coordinazione e ridurre il dolore e la rigidità muscolare o articolare. Una routine regolare e controllata può aiutare a migliorare l’equilibrio e la stabilità fisica. Può anche prevenire le cadute.

Melatonina

La melatonina è un ormone prodotto dalla ghiandola pineale nel corpo. La melatonina è stata pubblicizzata per anni come un aiuto naturale per il sonno e come un agente antinfiammatorio. Ricercatori ora stanno arrivando a credere che la melatonina promuova la crescita sana delle cellule ossee.

La melatonina può essere trovata in capsule, compresse e in forma liquida quasi ovunque ed è considerata estremamente sicura da assumere. Ma può causare sonnolenza e interagire con antidepressivi, farmaci per la pressione sanguigna e beta-bloccanti, quindi parla prima con il tuo medico.

Opzioni di trattamento tradizionali

Quando a una persona viene diagnosticata l’osteoporosi, si consiglia di cambiare la propria dieta per incorporare più calcio. Sebbene la massa ossea non possa essere corretta immediatamente, i cambiamenti nella dieta potrebbero impedirti di perdere più massa ossea.

Spesso vengono prescritti farmaci ormonali sostitutivi, in particolare quelli che contengono estrogeni. Ma tutti i farmaci per la terapia ormonale portano effetti collaterali che possono interferire con altre parti della tua vita.

Anche i farmaci della famiglia dei bisfosfonati sono un’opzione di trattamento comune, poiché bloccano la perdita ossea e riducono il rischio di fratture. Gli effetti collaterali di questa classe di farmaci includono nausea e bruciore di stomaco.

A causa degli effetti collaterali di questi farmaci sintetici, alcune persone scelgono di provare metodi alternativi per fermare la perdita ossea e curare la loro osteoporosi. Prima di iniziare a prendere qualsiasi farmaco, discuterne sempre con il medico.

Prevenzione

L’osteoporosi può essere prevenuta. L’esercizio, in particolare il sollevamento pesi, aiuta a mantenere una massa ossea sana. Anche scelte di vita salutari, come non fumare o abusare di sostanze, riducono il rischio di sviluppare l’osteoporosi.

Anche gli integratori vitaminici che contribuiscono alla salute delle ossa, come la vitamina D, il calcio e la vitamina K, dovrebbero essere un alimento base nella dieta per evitare la debolezza ossea più avanti nella vita.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here