Trapianto di polmone

0
3

Cos’è un trapianto di polmone?

Un trapianto di polmone è un intervento chirurgico che sostituisce un polmone malato o guasto con un polmone donatore sano.

Secondo i dati del Organ Procurement and Transplantation Network, ci sono stati più di 36.100 trapianti di polmoni completati negli Stati Uniti dal 1988. La maggior parte di questi interventi chirurgici sono stati effettuati su pazienti di età compresa tra 18 e 64 anni.

Il tasso di sopravvivenza per i pazienti sottoposti a trapianto di polmone è migliorato negli ultimi anni. Secondo il National Heart, Lung, and Blood Institute (NHLBI), il tasso di sopravvivenza a un anno dei trapianti di un solo polmone è quasi l’80%. Il tasso di sopravvivenza a cinque anni è superiore al 50%. Quei numeri erano molto più bassi 20 anni fa.

I tassi di sopravvivenza variano a seconda della struttura. Quando si cerca dove sottoporsi a un intervento chirurgico, è importante chiedere informazioni sui tassi di sopravvivenza della struttura.

Perché viene eseguito un trapianto di polmone

Un trapianto di polmone è considerato l’ultima opzione per il trattamento dell’insufficienza polmonare. Altri trattamenti e cambiamenti nello stile di vita saranno quasi sempre provati per primi.

Le condizioni che possono danneggiare i polmoni abbastanza da richiedere un trapianto includono:

  • broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO)
  • fibrosi cistica
  • enfisema
  • fibrosi polmonare
  • ipertensione polmonare
  • sarcoidosi

I rischi di un trapianto di polmone

Un trapianto di polmone è un intervento chirurgico importante. Viene fornito con molti rischi. Prima dell’intervento, il medico dovrebbe discutere con te se i rischi associati alla procedura superano i benefici. Dovresti anche parlare di cosa puoi fare per ridurre i rischi.

Il rischio maggiore di un trapianto di polmone è il rigetto d’organo. Ciò accade quando il tuo sistema immunitario attacca il polmone del donatore come se fosse una malattia. Un grave rigetto potrebbe portare al fallimento del polmone donato.

Altre gravi complicazioni possono derivare dai farmaci usati per prevenire il rigetto. Questi sono chiamati “immunosoppressori”. Agiscono abbassando la tua risposta immunitaria, rendendo meno probabile che il tuo corpo attacchi il nuovo polmone “estraneo”.

Gli immunosoppressori aumentano il rischio di infezioni, poiché la “guardia” del corpo è abbassata.

Altri rischi di un intervento chirurgico di trapianto di polmone e i medicinali che devi assumere in seguito includono:

  • sanguinamento e coaguli di sangue
  • cancro e tumori maligni dovuti a immunosoppressori
  • diabete
  • danno ai reni
  • problemi di stomaco
  • assottigliamento delle ossa (osteoporosi)

È importante seguire le istruzioni del medico prima e dopo l’intervento. Questo può aiutarti a ridurre i rischi. Le istruzioni includeranno scelte di stile di vita salutari, come l’adozione di una dieta sana e non fumare. Dovresti anche evitare di perdere qualsiasi dose di farmaci.

Come prepararsi per un trapianto di polmone

Il bilancio emotivo dell’attesa di un polmone da donatore può essere difficile.

Dopo aver superato i test necessari e soddisfatto i criteri di qualificazione, verrai inserito in una lista di attesa per un polmone donatore. Il tempo di attesa nell’elenco dipende da quanto segue:

  • disponibilità di un polmone corrispondente
  • gruppo sanguigno
  • distanza geografica tra donatore e ricevente
  • la gravità della tua condizione
  • la dimensione del polmone del donatore
  • la tua salute generale

Sarai sottoposto a numerosi test di laboratorio e di imaging. Potresti anche essere sottoposto a consulenza emotiva e finanziaria. Il tuo medico deve assicurarsi che tu sia completamente preparato per gli effetti collaterali della procedura.

Il tuo medico ti fornirà istruzioni complete su come prepararti al meglio per il tuo intervento chirurgico.

Se stai aspettando un polmone da donatore, è bene che le valigie siano imballate con largo anticipo. L’avviso che un organo è disponibile potrebbe arrivare in qualsiasi momento.

Inoltre, assicurati di mantenere aggiornate tutte le tue informazioni di contatto in ospedale. Devono essere in grado di contattarti quando è disponibile un polmone da donatore.

Quando ti viene comunicato che è disponibile un polmone da donatore, ti verrà chiesto di presentarti immediatamente alla struttura per il trapianto.

Come viene eseguito un trapianto di polmone

Quando tu e il tuo donatore di polmone arrivate in ospedale, sarete pronti per un intervento chirurgico. Ciò include il cambio di un camice da ospedale, la somministrazione di una flebo e l’anestesia generale. Questo ti metterà in un sonno indotto. Ti sveglierai in una sala di risveglio dopo che il tuo nuovo polmone è a posto.

Il tuo team chirurgico inserirà un tubo nella trachea per aiutarti a respirare. Un altro tubo può essere inserito nel naso. Prosciugherà il contenuto dello stomaco. Verrà utilizzato un catetere per mantenere la vescica vuota.

Potresti anche essere messo su una macchina cuore-polmone. Questo dispositivo pompa il sangue e lo ossigena durante l’intervento chirurgico.

Il tuo chirurgo eseguirà una grande incisione nel petto. Attraverso questa incisione, il tuo vecchio polmone verrà rimosso. Il tuo nuovo polmone sarà collegato alle vie aeree principali e ai vasi sanguigni.

Quando il nuovo polmone funziona correttamente, l’incisione verrà chiusa. Verrai trasferito in un’unità di terapia intensiva (ICU) per il recupero.

Secondo il National Hearts, Lung, and Blood Institute (NHLBI), una tipica procedura a polmone singolo può richiedere da 4 a 8 ore. Un trasferimento a doppio polmone può richiedere fino a 12 ore.

Seguito dopo un trapianto di polmone

Puoi aspettarti di rimanere in terapia intensiva per alcuni giorni dopo la procedura. I tuoi segni vitali dovranno essere attentamente monitorati. Probabilmente sarai collegato a un ventilatore meccanico per aiutarti a respirare. I tubi saranno anche collegati al torace per drenare eventuali accumuli di liquidi.

La tua intera permanenza in ospedale potrebbe durare settimane, ma potrebbe essere più breve. Quanto tempo rimani dipenderà dalla tua capacità di recupero.

Nei prossimi tre mesi, avrai appuntamenti regolari con il tuo team di trapianti di polmoni. Monitoreranno eventuali segni di infezione, rigetto o altri problemi. Ti verrà richiesto di vivere vicino al centro trapianti.

Prima di lasciare l’ospedale, ti verranno fornite istruzioni su come prenderti cura della tua ferita chirurgica. Ti verrà anche detto di eventuali restrizioni da seguire e ti verranno somministrati farmaci.

Molto probabilmente, i tuoi farmaci includeranno uno o più tipi di immunosoppressori, come:

  • ciclosporina
  • tacrolimus
  • micofenolato mofetile
  • prednisone
  • azatioprina
  • sirolimus
  • daclizumab
  • basiliximab
  • muromonab-CD3 (Orthoclone OKT3)

Gli immunosoppressori sono importanti dopo il trapianto. Aiutano a impedire al tuo corpo di attaccare il tuo nuovo polmone. Probabilmente prenderai questi farmaci per il resto della tua vita.

Tuttavia, ti lasciano esposto a infezioni e altri problemi. Assicurati di parlare con il tuo medico di tutti i possibili effetti collaterali.

Potresti anche ricevere:

  • farmaci antifungini
  • farmaci antivirali
  • antibiotici
  • diuretici
  • farmaci antiulcera

Le prospettive

La Mayo Clinic riferisce che il primo anno dopo un trapianto è il più critico. Questo è il momento in cui le principali complicanze, infezione e rigetto, sono più comuni. Puoi ridurre al minimo questi rischi seguendo le istruzioni del tuo team di trapianti di polmone e segnalando immediatamente eventuali complicazioni.

Sebbene i trapianti di polmone siano rischiosi, possono avere benefici sostanziali. A seconda delle tue condizioni, un trapianto di polmone può aiutarti a vivere più a lungo e migliorare la tua qualità di vita.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here