Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Toxoplasmosi: sai come stare al sicuro?

Toxoplasmosi: sai come stare al sicuro?

0
3

Cos’è la toxoplasmosi?

La toxoplasmosi è un’infezione comune causata da un parassita. Questo parassita si chiama Toxoplasma gondii. Si sviluppa all’interno dei gatti e può quindi infettare altri animali o esseri umani.

Le persone che hanno un sistema immunitario sano spesso hanno sintomi lievi o assenti. Molti adulti hanno avuto la toxoplasmosi senza nemmeno saperlo. Tuttavia, le persone con un sistema immunitario più debole corrono un rischio molto maggiore di gravi complicazioni. Queste complicazioni possono includere danni a:

  • occhi
  • cervello
  • polmoni
  • cuore

La donna incinta che sviluppa l’infezione può trasmettere l’infezione al proprio bambino. Ciò può indurre il bambino a sviluppare gravi difetti alla nascita.

Come si diffonde la toxoplasmosi?

Esistono diversi modi in cui gli esseri umani possono essere infettati dal toxoplasma:

Mangiare cibi contaminati

Le cisti di toxoplasma possono essere presenti nella carne poco cotta o su frutta e verdura che sono venute a contatto con terreno contaminato o feci di gatto.

Inalazione di cisti sporulate (oocisti) da sporcizia contaminata o lettiera per gatti

Lo sviluppo del toxoplasma inizia tipicamente quando un gatto mangia carne (spesso roditori) contenente cisti infettive di toxoplasma. Il parassita quindi si moltiplica all’interno dell’intestino del gatto. Nelle prossime settimane, milioni di cisti infettive vengono versate nelle feci del gatto attraverso ilprocesso di sporulazione. Durante la sporulazione, le pareti della cisti si induriscono mentre le cisti entrano in uno stadio dormiente, ma infettivo fino a un anno.

Acquistarlo da una persona infetta

Se una donna incinta è infetta, il parassita può attraversare la placenta e infettare il feto. Tuttavia, le persone che hanno la toxoplasmosi non sono contagiose. Ciò include bambini piccoli e neonati infettati prima della nascita.

Meno comunemente, puoi ottenerlo da un trapianto di organi o da una trasfusione di sangue da una persona infetta. I laboratori effettuano controlli ravvicinati per evitare che ciò accada.

Quanto è comune la toxoplasmosi?

La frequenza della toxoplasmosi varia notevolmente in tutto il mondo. È più comune in America centrale e Africa centrale. Ciò è molto probabilmente a causa del clima in queste aree. L’umidità influisce sul tempo in cui le cisti di toxoplasma rimangono infettive.

Anche le usanze culinarie locali giocano un ruolo. Le aree in cui la carne viene servita cruda o poco cotta hanno tassi di infezione più elevati. Anche l’utilizzo di carne fresca non precedentemente congelata è associato a un maggior rischio di infezione.

Negli Stati Uniti, una stima 11 per cento delle persone di età compresa tra 6 e 49 anni è stata infettata dalla toxoplasmosi.

Quali sono i sintomi della toxoplasmosi?

La maggior parte delle persone che soffrono di toxoplasmosi presenta pochi o nessun sintomo. Se sviluppi sintomi, molto probabilmente sperimenterai:

  • gonfiore dei linfonodi del collo
  • febbre bassa
  • dolori muscolari
  • fatica
  • mal di testa

Questi sintomi potrebbero essere causati da altre condizioni. Dovresti sempre parlare con il tuo medico se sei preoccupato per i sintomi che hai sviluppato.

Quali sono i rischi della toxoplasmosi durante la gravidanza?

L’infezione da toxoplasma durante la gravidanza può essere grave perché il parassita può attraversare la placenta e infettare il bambino. Un bambino infetto può subire danni a:

  • occhi
  • cervello
  • cuore
  • polmoni

La madre è anche a maggior rischio di aborto spontaneo se ha una recente infezione da toxoplasmosi.

Quali sono le conseguenze della toxoplasmosi durante la gravidanza?

Alcuni bambini mostrano segni di infezione su un’ecografia. Il medico potrebbe notare anomalie nel cervello e meno comunemente nel fegato. Le cisti della toxoplasmosi possono essere trovate negli organi del bambino dopo lo sviluppo dell’infezione. Il danno più grave si verifica con l’infezione del sistema nervoso. Ciò può includere danni al cervello e agli occhi del bambino, nell’utero o dopo la nascita. Può causare disabilità visiva o cecità, disabilità intellettiva e ritardo dello sviluppo.

Toxoplasmosi e HIV

L’HIV indebolisce il sistema immunitario. Ciò significa che le persone sieropositive hanno maggiori probabilità di contrarre altre infezioni. Le donne incinte e affette da HIV corrono un rischio maggiore di sviluppare la toxoplasmosi. Sono anche a maggior rischio di gravi problemi derivanti dall’infezione.

Tutte le donne incinte dovrebbero essere testate per l’HIV. Se sei incinta e risulti positiva all’HIV, parla con il tuo medico di come prevenire la toxoplasmosi.

Come viene trattata la toxoplasmosi durante la gravidanza?

Hai diverse opzioni di trattamento se sviluppi la toxoplasmosi durante la gravidanza.

Se sospetti di avere una nuova e prima infezione da toxoplasmosi, il tuo liquido amniotico può essere testato per confermarlo. I farmaci possono prevenire la morte del feto o gravi problemi neurologici, ma non è chiaro se possa ridurre i danni agli occhi. Questi farmaci hanno anche i loro effetti collaterali.

Se non ci sono prove di infezione nel tuo bambino, il medico può prescrivere un antibiotico chiamato spiramicina per il resto della gravidanza. Questo può aiutare a ridurre il rischio di infezione del tuo bambino.

Se il tuo bambino è infetto, il medico probabilmente prescriverà una combinazione di pirimetamina (Daraprim) e sulfadiazina per il resto della gravidanza. Il tuo bambino di solito prende questi antibiotici fino a un anno dopo la nascita.

L’opzione più estrema è l’interruzione della gravidanza. Questo è suggerito solo se sviluppi un’infezione tra il concepimento e la 24a settimana di gravidanza. In genere non è raccomandato poiché la maggior parte dei bambini ha una buona prognosi.

La toxoplasmosi può essere prevenuta?

I modi più comuni per contrarre la toxoplasmosi sono mangiare carne o prodotti contaminati o inalare cisti o spore microscopiche della toxoplasmosi. Puoi ridurre il rischio di infezione:

  • mangiare carne completamente cotta
  • lavare accuratamente frutta e verdura crude
  • lavarsi accuratamente le mani dopo aver maneggiato carne o verdure crude
  • evitando viaggi in paesi in via di sviluppo con un’alta prevalenza di toxoplasma, come il Sud America
  • evitando le feci di gatto

Se hai un gatto, cambia la lettiera ogni due giorni e lava periodicamente la lettiera con acqua bollente. Indossa guanti e una maschera quando cambi la lettiera. Inoltre, tieni il tuo animale domestico in casa e non dargli da mangiare carne cruda.

Non ci sono vaccini per la toxoplasmosi e non ci sono farmaci che possono essere presi per prevenire l’infezione.

Se stai pianificando una gravidanza, dovresti praticare le misure preventive descritte sopra. Inoltre, dovresti consultare il tuo medico almeno tre mesi prima di rimanere incinta per discutere i tuoi fattori di rischio. Il medico può eseguire un esame del sangue per scoprire se ha già sofferto di toxoplasmosi. In tal caso, sei immune a contrarre nuovamente l’infezione perché il tuo corpo produce anticorpi. Se il tuo esame del sangue mostra che non sei mai stato infettato, dovresti continuare a praticare misure di prevenzione e fare un test aggiuntivo mentre procedi nella gravidanza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here