Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Tipi di bullismo che tuo figlio potrebbe subire a scuola

Tipi di bullismo che tuo figlio potrebbe subire a scuola

0
4

Adolescente vittima di bullismo
Cinema Tigers / Stocksy United

In media, tuo figlio trascorre dalle 6 alle 7 ore della giornata a scuola e può trascorrere molte ore dopo la scuola con i coetanei online o di persona. Sebbene molte di queste ore siano produttive e divertenti, alcune di esse possono coinvolgere il bullismo.

Forse non sorprende che i bambini delle scuole medie segnalino il maggior numero di bullismo (28 per cento). Seguono segnalazioni di bullismo nelle scuole superiori (16%), nelle scuole combinate (12%) e nelle scuole primarie (9%).

Ma indipendentemente dall’età di tuo figlio e dal luogo in cui avviene il bullismo, può essere grave. E aiuta a riconoscere i diversi tipi. Ecco cosa devi sapere.

Definizione di bullismo

Pensa al bullismo come a un tipo di violenza giovanile. Comprende tre cose:

  • comportamento aggressivo indesiderato
  • squilibrio di potere
  • ripetizione

Esistono diversi tipi di bullismo: fisico, verbale, relazionale, informatico e pregiudizievole. Diamo un’occhiata a ciascuno di essi.

Bullismo fisico

Il bullismo fisico è il più facile da individuare perché è la forma più ovvia di bullismo. È anche ciò a cui è più probabile pensare quando prendi in considerazione il bullismo.

Questo tipo di bullismo riguarda l’uso di azioni fisiche. Pensa a spingere, inciampare, calciare, colpire, sputare. Si tratta anche di distruggere la proprietà di scopo di un bambino.

Se noti quanto segue in tuo figlio, potresti avere a che fare con il bullismo fisico:

  • affrontare il mal di stomaco o il mal di testa al mattino
  • trascinando fuori la routine mattutina
  • rifiutando di andare a scuola nonostante un precedente amore per essa

La loro reazione è normale: la maggior parte di noi si ritira da tutto ciò che ci fa sentire stressati. È un po ‘come mettere le banconote in un cassetto della scrivania in modo da non vederle.

Fai delicatamente domande a tuo figlio per convincerlo a parlare dei suoi amici e della sua situazione sociale. Preparati, perché tuo figlio potrebbe condividere cose che ti faranno rabbrividire. Fai sapere a tuo figlio che va bene per lui condividere il suo dolore con te e che puoi aiutarlo.

Relazionato: come ho insegnato a mia figlia a resistere ai bulli

Bullismo verbale

Il bullismo verbale è più difficile da individuare perché i bulli operano quasi sempre quando gli adulti sono fuori scena. I bulli prenderanno in giro le loro vittime, le stuzzicheranno, le chiameranno per nome, le insulteranno e le intimidiranno verbalmente.

Chi ha coniato l’adagio Bastoni e pietre possono spezzarmi le ossa, ma le parole non mi spezzeranno mai sbagliato. Le parole offensive possono spezzare un bambino e lasciare profonde cicatrici emotive.

I bulli verbali spesso si concentrano sui bambini che sembrano vulnerabili o sono percepiti come diversi dagli altri bambini. E non commettere errori: può avere effetti duraturi sulla salute mentale.

Bullismo relazionale

Mentre il bullismo fisico e verbale sono forme dirette di bullismo, il bullismo relazionale è una forma indiretta. Uno studio del 2009 sul bullismo diretto e indiretto ha mostrato che i ragazzi sono più coinvolti nel bullismo diretto, mentre le ragazze sono più coinvolte nel bullismo indiretto.

Il bullismo relazionale (chiamato anche bullismo sociale) non è facile da individuare perché spesso accade alle spalle della persona vittima di bullismo. Un bullo relazionale è solitamente determinato ad aumentare la propria posizione sociale diminuendo la posizione di un altro bambino.

Il bullismo relazionale riguarda:

  • danneggiare la reputazione di un bambino
  • provocando l’umiliazione
  • diffondere voci o bugie
  • fare smorfie al bambino
  • imitando il bambino
  • incoraggiare o addirittura premiare gli altri a escludere socialmente il bambino

Tuo figlio può imparare a rifiutarsi di prendere parte a questo tipo di bullismo assumendo la posizione di un sostenitore. Un paladino, a differenza di uno spettatore passivo, intraprende un’azione positiva quando vede qualcun altro vittima di bullismo. Oltre a prestare sostegno ai coetanei, tuo figlio costruisce la propria resilienza.

Bullismo pregiudiziale

Un bullo pregiudizievole prende di mira coloro la cui razza, religione o posizione sociale è diversa dalla loro. Di solito è qualcosa che hanno imparato dai genitori o da altri che sono loro vicini, anche se non sempre.

Parlare con tuo figlio di razza e razzismo, insieme ad altri tipi di ingiustizia, è di fondamentale importanza.

A parte gli effetti dannosi immediati, il pericolo con questo tipo di bullismo è che può portare a crimini d’odio.

Correlati: risorse contro il razzismo per genitori e figli

Cyber ​​bullismo

Il cyberbullismo è il nuovo ragazzo in strada. È definita come l’aggressione che avviene attraverso la tecnologia digitale come:

  • computer
  • smartphone
  • social media
  • messaggistica istantanea
  • testi

Il 2009 studia ha suggerito che i ragazzi hanno maggiori probabilità di essere cyberbulli rispetto alle ragazze, ma in realtà qualsiasi bambino può partecipare a questo comportamento, anche quelli che meno te lo aspetti. La capacità di nascondersi dietro uno schermo può renderlo ancora più allettante.

Il cyberbullismo ha una natura distinta dal bullismo tradizionale. È una forma di bullismo particolarmente virulenta per i seguenti motivi:

  • I cyberbulli sanno che può essere difficile catturarli.
  • I cyberbulli si nascondono dietro l’anonimato e dicono cose che non direbbero mai faccia a faccia.
  • Il cyberbullismo sembra più permanente: una volta che il messaggio è nel cyberspazio, è sempre lì.
  • I bersagli del cyberbullismo non hanno mai un rifugio sicuro perché il bullo può raggiungerli in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo.
  • Gli obiettivi sono intensamente umiliati perché molte persone potrebbero essere a conoscenza del bullismo.

Gli adolescenti e gli adolescenti sono particolarmente vulnerabili perché sono sempre collegati. A questa età, i preadolescenti e gli adolescenti hanno un profondo bisogno di connettività e potrebbero avere difficoltà a spegnere semplicemente i loro dispositivi. Possono sentirsi soli e ostracizzati.

Se perdono i loro amici, si instaura un circolo vizioso che in realtà porta a più bullismo.

Tipi di bulli che tuo figlio potrebbe incontrare

Non esiste una taglia unica per i bulli. Alcuni bulli sono popolari; altri possono essere classificati dai loro coetanei come solitari. Alcuni sono apertamente aggressivi; altri hanno imparato l’arte della sottigliezza. Ecco un riepilogo dei tipi di bulli che tuo figlio potrebbe incontrare.

Bulli aggressivi

Questo tipo di bullo si adatta all’immagine stereotipata dei bulli che la maggior parte di noi ha. La loro fiducia e aggressività mantengono i loro seguaci in riga. Sembrano prosperare sull’attenzione che ricevono. Pensa a Draco Malfoy della serie “Harry Potter”.

Bulli relazionali

Un bullo relazionale di solito è almeno un po ‘popolare. Lavorano sotto il radar usando voci, pettegolezzi, etichette e insulti per ostracizzare i loro obiettivi. Sono spesso motivati ​​dalla gelosia e dalla necessità di mantenere la propria popolarità. Pensa al film “Mean Girls”.

Bulli seriali

I bulli seri possono sembrare dolci e affascinanti per le figure autoritarie. Dietro le quinte, possono essere calcolati e controllati. I bulli seri attaccano raramente fisicamente, ma scelgono di infliggere dolore emotivo ai loro bersagli per lunghi periodi. Sono abili nell’essere in grado di uscire da qualsiasi situazione se si sentono minacciati.

Bulli di gruppo

Questi bulli operano in gruppo. Prendili da soli e potresti non vederli in azione. Isolati dai numeri, i bulli del gruppo imitano il leader del gruppo e si limitano a seguirlo. I bulli di gruppo di solito non ammettono di aver commesso alcun errore perché, “Ehi, lo fanno tutti”.

Bulli indifferenti

I bulli indifferenti sono generalmente distaccati, con un’apparente mancanza di empatia o rimorso. Possono divertirsi nel vedere i loro obiettivi soffrire. Spesso non scoraggiati dalle conseguenze, questi bulli in particolare possono aver bisogno di consulenza professionale o altri interventi precoci di salute mentale.

Vittime prepotenti

Sì, hai letto bene: stiamo classificando le vittime di bullo come un tipo di bullo perché questo può accadere. Questo tipo di bullo è di solito un bambino che è stato vittima di bullismo. Il loro bullismo nasce dal desiderio di vendicarsi per il dolore che hanno sopportato e dalla necessità di riacquistare un senso di controllo nelle loro vite. Sono spesso visti come solitari.

Potenziali effetti a lungo termine del bullismo

Se tuo figlio è stato vittima di bullismo o è stato testimone di atti di bullismo, non se ne dimenticherà facilmente.

Il Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie suggerisce che i bambini vittime di bullismo possono avere effetti a lungo termine da problemi fisici, sociali, emotivi e accademici. Sono anche a maggior rischio di:

  • depressione
  • ansia
  • difficoltà a dormire
  • rendimento scolastico inferiore
  • abbandonare gli studi

Una revisione più vecchia ma importante di studi di oltre 20 anni ha suggerito che la vittimizzazione è positivamente associata alla depressione. Anche la solitudine, l’ansia, l’ansia sociale e la bassa autostima erano prevalenti tra le vittime.

Il cyberbullismo condivide molte delle dinamiche delle forme più tradizionali di bullismo, ma è unico perché è così difficile da rilevare e il danno causato è quantitativamente maggiore.

Ricerche più recenti in quest’area mostrano che gli obiettivi del cyberbullismo spesso affrontano ansia, depressione e altre condizioni legate allo stress.

Chi contattare se tuo figlio è vittima di bullismo a scuola

Quando tuo figlio ti dice di essere vittima di bullismo, sii lì per lui. Dare loro supporto quando vengono presi di mira è probabilmente una delle cose più importanti che farai mai.

  • Il primo passo è parlare con l’insegnante di tuo figlio. Se questo non aiuta, rivolgiti al consulente scolastico, al preside o all’amministratore della scuola.
  • Tieni un registro di ogni episodio di bullismo e portalo a scuola. Includi la data in cui è accaduto, eventuali messaggi offensivi ricevuti da tuo figlio e eventuali lesioni o danni alla proprietà.
  • Segui regolarmente la scuola per verificare come stanno affrontando il bullismo.
  • Se tuo figlio ha lesioni fisiche o si rifiuta di andare a scuola, rivolgiti al tuo medico per farlo registrare ufficialmente.
  • Considera l’idea di portare tuo figlio da un terapista familiare per dargli gli strumenti per affrontare la scuola mentre il bullismo non è stato risolto. Vedere tuo figlio vittimizzato è straziante, quindi non ignorare il tuo bisogno di sostegno.

Il cibo da asporto

Spesso, il bullismo non è il risultato di qualcosa che tuo figlio ha fatto o non ha fatto e dice di più sulla vita familiare o sulla situazione personale del bullo.

Una genitorialità positiva (con abbondante calore e sostegno) può fare molto per proteggere tuo figlio dal diventare un bersaglio, ma non può sempre impedirlo completamente.

Se tuo figlio ha una forte cerchia di amici, è anche meno probabile che venga preso di mira. Quindi controlla spesso tuo figlio, sostieni il suo sviluppo sociale e rimani al corrente delle loro amicizie. Se e quando si verifica il bullismo, sarà più probabile che si rivolgano a te per chiedere aiuto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here