Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Tigna del cuoio capelluto (Tinea Capitis)

Tigna del cuoio capelluto (Tinea Capitis)

0
5

Includiamo prodotti che riteniamo utili per i nostri lettori. Se acquisti tramite link in questa pagina, potremmo guadagnare una piccola commissione. Ecco il nostro processo.

Cos’è la tigna del cuoio capelluto?

La tigna del cuoio capelluto non è realmente un verme, ma un’infezione fungina. Prende il nome tigna perché il fungo fa segni circolari sulla pelle, spesso con centri piatti e bordi rialzati. Chiamato anche Tinea capitis, questa infezione colpisce il cuoio capelluto e il fusto dei capelli, causando piccole chiazze di pelle pruriginosa e squamosa.

La tigna è un’infezione altamente contagiosa che di solito si diffonde attraverso il contatto da persona a persona o condividendo pettini, asciugamani, cappelli o cuscini. La tigna è più comune nei bambini, ma può infettare una persona di qualsiasi età.

Cause

I funghi chiamati dermatofiti causano la tigna del cuoio capelluto. I funghi sono organismi che prosperano sui tessuti morti, come le unghie, i capelli e gli strati esterni della pelle. I dermatofiti preferiscono il calore e l’umidità, quindi prosperano sulla pelle sudata. Il sovraffollamento e la scarsa igiene aumentano la diffusione della tigna.

La tigna si diffonde facilmente, soprattutto tra i bambini. Puoi contrarre la tigna toccando la pelle di una persona infetta. Se usi pettini, biancheria da letto o altri oggetti che sono stati usati da una persona infetta, sei anche a rischio.

Anche gli animali domestici, come cani e gatti, possono diffondere la tigna. Anche animali da fattoria come capre, mucche, cavalli e maiali possono essere portatori. Tuttavia, questi animali potrebbero non mostrare alcun segno di infezione.

Sintomi

Il sintomo più comune della tigna sono le macchie pruriginose sul cuoio capelluto. Sezioni di capelli possono staccarsi vicino al cuoio capelluto, lasciando aree rosse e squamose o punti calvi. Potresti vedere punti neri dove i capelli si sono staccati. Se non trattate, queste aree possono crescere e diffondersi gradualmente.

Altri sintomi includono:

  • capelli fragili
  • cuoio capelluto doloroso
  • linfonodi ingrossati
  • febbre bassa

Nei casi più gravi, potresti sviluppare gonfiori croccanti chiamati kerion che drenano il pus. Questi possono portare a punti calvi permanenti e cicatrici.

Ulteriori informazioni: Tigna nei bambini »

Come viene diagnosticata

Un esame visivo è spesso sufficiente per un medico per diagnosticare la tigna del cuoio capelluto. Il medico può utilizzare una luce speciale chiamata lampada di Wood per illuminare il cuoio capelluto e determinare i segni di infezione.

Il medico può anche prelevare un campione di pelle o capelli per confermare la diagnosi. Il campione viene quindi inviato a un laboratorio per determinare la presenza di funghi. Ciò comporta guardare i tuoi capelli o un graffio da una chiazza squamosa del cuoio capelluto al microscopio. Questo processo può richiedere fino a tre settimane.

Per saperne di più: cosa sta causando la mia condizione del cuoio capelluto? »

Trattamento

Il medico probabilmente prescriverà farmaci per via orale che uccidono i funghi e shampoo medicati.

Farmaci antifungini

I principali farmaci antifungini per la tigna sono la griseofulvina (Grifulvin V, Gris-PEG) e la terbinafina cloridrato (Lamisil). Entrambi sono farmaci orali che prendi per circa sei settimane. Entrambi hanno effetti collaterali comuni, tra cui diarrea e disturbi di stomaco. Il medico può consigliare di assumere questi farmaci con un alimento ricco di grassi come il burro di arachidi o il gelato.

Altri possibili effetti collaterali della griseofulvina includono:

  • sensibilità al sole
  • vomito
  • fatica
  • debolezza
  • vertigini
  • reazioni allergiche nelle persone che sono anche allergiche alla penicillina

  • mal di testa
  • eruzione cutanea
  • orticaria

Altri possibili effetti collaterali della terbinafina cloridrato includono:

  • mal di stomaco
  • prurito
  • eruzione cutanea
  • orticaria
  • perdita di gusto o alterazione del gusto
  • reazione allergica
  • mal di testa
  • febbre
  • problemi al fegato, in rari casi

Shampoo medicato

Il medico può prescrivere uno shampoo medicato per rimuovere i funghi e prevenire la diffusione dell’infezione. Lo shampoo contiene il principio attivo antifungino ketoconazolo o solfuro di selenio. Lo shampoo medicato aiuta a prevenire la diffusione del fungo, ma non uccide la tigna. È necessario combinare questo tipo di trattamento con un farmaco orale.

Il medico potrebbe dirti di usare questo shampoo un paio di volte a settimana per un mese. Lasciare in posa lo shampoo per cinque minuti, quindi risciacquare.

Acquista uno shampoo antifungino.

Recupero e reinfezione

La tigna guarisce molto lentamente. Può essere necessario più di un mese per vedere un miglioramento. Sii paziente e continua a prendere tutti i farmaci come indicato.

Il medico potrebbe voler controllare te o tuo figlio in 4-6 settimane per assicurarsi che l’infezione si risolva. Può essere difficile sbarazzarsi della tigna ed è possibile contrarre l’infezione più di una volta. Tuttavia, le recidive spesso si fermano alla pubertà. Gli effetti a lungo termine includono possibili macchie calve o cicatrici.

Di solito tuo figlio può tornare a scuola una volta iniziato il trattamento per la tigna, ma dovresti chiedere al tuo medico quando è sicuro per lui tornare.

Gli animali domestici e altri membri della famiglia dovrebbero essere esaminati e trattati se necessario. Ciò contribuirà a prevenire la reinfezione. Non condividere asciugamani, pettini, cappelli o altri oggetti personali con altri membri della famiglia. Puoi sterilizzare pettini e spazzole che appartengono alla persona infetta immergendoli in acqua di candeggina. Seguire le istruzioni sul contenitore della candeggina per il corretto rapporto di diluizione.

Prevenire la tigna del cuoio capelluto

I dermatofiti che causano la tigna sono comuni e contagiosi. Ciò rende difficile la prevenzione. Poiché i bambini sono particolarmente sensibili, parlate ai vostri figli dei rischi legati alla condivisione di spazzole per capelli e altri oggetti personali. Lo shampoo regolare, il lavaggio delle mani e altre normali routine igieniche possono aiutare a prevenire la diffusione dell’infezione. Assicurati di insegnare ai tuoi figli una corretta igiene e segui tu stesso queste pratiche.

Può essere difficile dire se un animale ha la tigna, ma un segno comune di infezione sono le zone calve. Evita di accarezzare gli animali che hanno macchie di pelle visibili attraverso il pelo. Effettua controlli regolari per tutti gli animali domestici e chiedi al tuo veterinario di verificare la presenza di tigna.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here