Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Test per la malattia di Crohn

Test per la malattia di Crohn

0
8

Panoramica

La malattia di Crohn è un tipo di malattia infiammatoria intestinale che può colpire l’intero sistema digestivo. Nella maggior parte dei casi, colpisce la fine del tuo intestino tenue, noto come ileo. Può anche interessare altre parti del tuo intestino tenue o crasso, compreso il colon. Può causare mal di stomaco, diarrea e altri sintomi digestivi.

Non esiste un singolo test diagnostico per la malattia di Crohn. Se mostra segni o sintomi della condizione, il medico può utilizzare una serie di test per verificarlo. Ad esempio, possono ordinare esami del sangue, esami delle feci, esami di imaging, colonscopia, sigmoidoscopia o biopsie tissutali.

Cos’è la malattia di Crohn?

La malattia di Crohn è una condizione grave. Di solito colpisce la fine del tuo intestino tenue, ma può anche danneggiare altre parti del tuo sistema digestivo. I sintomi possono variare da persona a persona. Si va da lieve a grave.

I sintomi comuni includono:

  • dolori di stomaco
  • crampi
  • diarrea
  • feci sanguinolente
  • perdita di peso
  • malnutrizione
  • perdita di appetito
  • ulcere
  • febbre
  • fatica

Se non trattata, la malattia di Crohn può portare a complicazioni potenzialmente gravi. Può causare cicatrici intestinali, fistole o ostruzione dell’intestino. Aumenta anche il rischio di cancro al colon. Nei casi più gravi, la malattia di Crohn può essere pericolosa per la vita. Anche se non esiste una cura conosciuta, un trattamento adeguato può aiutarti a vivere una vita normale.

Come viene diagnosticata la malattia di Crohn?

Non esiste un singolo test diagnostico per la malattia di Crohn. I sintomi variano da persona a persona e molte altre condizioni causano sintomi simili. Per questo motivo, può essere necessario molto tempo per ottenere una diagnosi accurata della malattia di Crohn.

Il tuo medico probabilmente inizierà chiedendoti della tua storia medica. Possono anche condurre un esame fisico completo, ordinare esami del sangue e ordinare esami delle feci. Questo può aiutarli a escludere altre possibili cause dei tuoi sintomi. Se sospettano che tu possa avere la malattia di Crohn, probabilmente ordineranno altri test di follow-up.

Per diagnosticare la malattia di Crohn, il medico avrà bisogno di vedere cosa sta succedendo all’interno del tuo tratto digestivo. Per fare ciò, possono utilizzare test di imaging che creano immagini del tratto digestivo dall’esterno, come i raggi X. Possono anche utilizzare un endoscopio per guardare all’interno del tratto digestivo durante una colonscopia o una sigmoidoscopia. Durante queste procedure possono raccogliere campioni di tessuto per il test.

Analisi del sangue

Gli esami del sangue possono aiutare il medico a verificare la presenza di segni di infezione o di anticorpi nel sangue. Se hai un aumento dei livelli di globuli bianchi o piastrine nel sangue, potrebbe essere un segno di infezione o infiammazione nel tuo corpo. L’infiammazione potrebbe essere causata dalla malattia di Crohn o da altre condizioni infiammatorie. Il tuo medico non può utilizzare un esame del sangue da solo per diagnosticare la malattia di Crohn. Ma può aiutarli a valutare la probabilità che tu ce l’abbia.

Test delle feci

Il medico può prescriverti un esame delle feci per verificare la presenza di sangue nelle feci. Il sangue nelle feci è un segno di problemi digestivi, come il morbo di Crohn. Possono anche ordinare esami delle feci per verificare la presenza di organismi patogeni nel tratto digestivo. Questo può aiutarli a escludere altre possibili cause dei tuoi sintomi. Ad esempio, una coltura delle feci può aiutarli a capire se hai un’infezione batterica. Un test sugli ovuli e sui parassiti può aiutarli a capire se hai un’infezione parassitaria.

Dovrai fornire un campione delle tue feci, o delle feci, per un test delle feci. Sarà testato per anomalie in un laboratorio. Anche se potresti sentirti a disagio nel fornire il campione, il processo non dovrebbe essere doloroso o comportare alcun rischio di effetti collaterali.

Test di imaging

I test di imaging includono raggi X, risonanza magnetica per immagini (MRI) e tomografia computerizzata (TC). Consentono al medico di esaminare il tratto digerente dall’esterno. Questo li aiuta a valutare e documentare i segni di danni o infiammazioni. Può aiutarli a diagnosticare la malattia di Crohn e le sue complicanze potenzialmente gravi, come fistole o ascessi.

Se il medico sospetta che tu abbia il morbo di Crohn, probabilmente utilizzerà test di imaging per creare immagini del tuo intestino tenue. Una procedura specifica, chiamata serie del tratto gastrointestinale superiore (UGI), include una varietà di test di imaging per creare un’immagine completa del tuo intestino tenue. Il medico può anche utilizzare test di imaging per esaminare lo stomaco o l’intestino crasso. A volte il medico ti chiederà di bere una soluzione prima di sottoporsi a test di imaging. Vengono utilizzate due diverse soluzioni, bario e gastrografin. Quale si finirà per prendere dipenderà dal particolare test ordinato dal medico. Aiuta il tuo medico a vedere i tuoi tessuti digestivi in ​​modo più dettagliato.

Endoscopia

Un endoscopio è un tubo sottile e flessibile con una telecamera all’estremità. Il medico può inserirlo attraverso il retto per esaminare le pareti interne del colon. Possono usarlo per condurre diversi tipi di endoscopia, inclusa la colonscopia o la sigmoidoscopia. Durante una colonscopia, possono visualizzare l’intero colon. Durante una sigmoidoscopia, esamineranno solo la fine del colon. Il medico potrebbe anche dover eseguire un’endoscopia superiore per esaminare l’esofago, lo stomaco e la prima parte dell’intestino tenue. Questa procedura è chiamata esofagogastroduodenoscopia o EGD.

L’endoscopia è uno dei pochi test che consentono al medico di esaminare le pareti interne del colon. Possono anche usarlo per esaminare lo spazio tra l’intestino tenue e il colon, dove si trovano spesso danni dalla malattia di Crohn. Ad esempio, possono trovare granulomi. Questi sono piccoli raggruppamenti di cellule che possono essere visti solo con l’endoscopia. Di solito indicano la presenza della malattia di Crohn.

Durante l’esecuzione di un’endoscopia, il medico può anche raccogliere campioni dei tessuti digestivi per il test, in una procedura nota come biopsia.

L’endoscopia può aiutare il medico a sviluppare una diagnosi accurata. Al rovescio della medaglia, è una procedura invasiva e talvolta scomoda.

Endoscopia della capsula

L’endoscopia con capsula è un test rivoluzionario utilizzato quando altri test non sono conclusivi. Per sottoporsi a un’endoscopia con capsula, dovrai ingoiare una piccola capsula che ha una minuscola telecamera all’interno. Questa fotocamera crea immagini dell’interno del tuo intestino tenue. Può mostrare segni della malattia di Crohn nell’intestino tenue che non possono essere visti con un EGD o una colonscopia.

Il vantaggio di un’endoscopia con capsula è che è minimamente invasivo. La capsula è progettata per passare attraverso il tratto digestivo senza causare disagio. Lo svantaggio è che non fornisce campioni di biopsia.

Biopsia

Per eseguire una biopsia, il medico raccoglierà un piccolo campione di tessuto digestivo per il test. In molti casi, raccoglieranno il campione durante l’esecuzione di una colonscopia. Quindi lo invieranno a un laboratorio per l’analisi. I tecnici di laboratorio cercheranno segni di infiammazione o altri problemi con i tuoi tessuti.

Le biopsie possono aiutare il medico a confermare o comprendere i risultati di altri test, inclusi i test di imaging e di endoscopia.

Come viene trattata la malattia di Crohn?

Non ci sono attualmente cure conosciute per la malattia di Crohn. Se ti viene diagnosticata la condizione, il medico consiglierà strategie per ridurre l’infiammazione, minimizzare i sintomi e prevenire complicazioni. Ad esempio, possono consigliare cambiamenti nello stile di vita, comprese modifiche alla dieta. Possono anche prescrivere farmaci o altri trattamenti.

Farmaci antinfiammatori, farmaci immunosoppressori e antibiotici sono farmaci comuni usati per trattare la malattia di Crohn. Altre opzioni di trattamento includono:

  • antidolorifici
  • lassativi
  • farmaci antidiarroici
  • terapia nutrizionale
  • integratori di ferro
  • integratori di calcio
  • integratori di vitamina D.
  • iniezioni di vitamina B-12

Anche adottare misure per ridurre i livelli di stress e mantenere sano il sistema immunitario può aiutare a tenere sotto controllo i sintomi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here