Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Test delle macchie acido-resistenti

Test delle macchie acido-resistenti

0
7

Che cos’è un test della colorazione acido-resistente?

Una colorazione acido-resistente è un test di laboratorio eseguito su un campione di

  • sangue
  • espettorato o catarro
  • urina
  • sgabello
  • midollo osseo
  • tessuto cutaneo

Il tuo medico può ordinare questo test per scoprire se hai la tubercolosi (TB) o un altro tipo di infezione batterica.

La tubercolosi era molto comune contemporaneamente. Tuttavia, ora è raro negli Stati Uniti. Secondo il Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC), solo 3 casi di tubercolosi ogni 100.000 persone sono stati segnalati negli Stati Uniti nel 2014. Questo è il tasso più basso dall’inizio della segnalazione nazionale nel 1953.

Il test prevede l’aggiunta di un colorante colorante a una coltura batterica, che viene quindi lavata in una soluzione acida. Dopo il lavaggio acido, le cellule di alcuni tipi di batteri trattengono il colorante completamente o parzialmente. Questo test è in grado di isolare tipi specifici di batteri in base alla loro “solidità agli acidi” o alla loro capacità di rimanere colorati.

Cosa fa il test Acid-Fast Stain?

In base al tipo di batteri trovati nella coltura, ci sono due tipi di risultati da questo test. I risultati sono una colorazione resistente all’acido o una colorazione acido-resistente parziale o modificata. Il tipo di risultati dipende dai batteri testati.

L’espettorato, o catarro, viene spesso utilizzato per testare Mycobacterium tubercolosi, per scoprire se un paziente ha la tubercolosi. Questo batterio è completamente acido-resistente, il che significa che l’intera cellula trattiene il colorante. Un risultato positivo del test della colorazione acido-resistente conferma che il paziente ha la tubercolosi.

In altri tipi di batteri acido-resistenti come Nocardia, solo alcune parti di ogni cellula trattengono il colorante, come la parete della cellula. Un risultato positivo del test di una colorazione acido-resistente parziale o modificata identifica questi tipi di infezioni.

Nocardia non è comune, ma è pericoloso. Nocardia l’infezione inizia nei polmoni e può diffondersi al cervello, alle ossa o alla pelle di persone con un sistema immunitario debole.

Come vengono raccolti i campioni?

Se si sospetta un’infezione da micobatteri, il medico avrà bisogno di un campione di una o più sostanze corporee. Il tuo medico curante raccoglierà campioni utilizzando alcuni dei seguenti metodi:

Campione di sangue

Un medico preleverà il sangue dalla tua vena. Di solito lo disegnano da una vena all’interno del gomito utilizzando i seguenti passaggi:

  1. L’area viene prima pulita con un antisettico che uccide i germi.
  2. Quindi, un elastico viene avvolto attorno al tuo braccio. Questo fa gonfiare la tua vena con il sangue.
  3. Inseriranno delicatamente un ago della siringa nella vena. Il sangue si raccoglie nel tubo della siringa.
  4. Quando il tubo è pieno, l’ago viene rimosso.
  5. La fascia elastica viene quindi rimossa e il sito di puntura viene coperto con una garza sterile per fermare l’eventuale sanguinamento.

Questo è un test a basso rischio. In rari casi, il prelievo di sangue può comportare rischi come:

  • sanguinamento eccessivo
  • svenimento o sensazione di stordimento
  • un ematoma o un accumulo di sangue sotto la pelle
  • un’infezione, che rappresenta un leggero rischio ogni volta che la pelle si rompe

Tuttavia, questi effetti collaterali sono rari.

Campione di espettorato

Il tuo medico ti darà uno speciale bicchiere di plastica per raccogliere l’espettorato. Lavati i denti e sciacqua la bocca non appena ti svegli al mattino (prima di mangiare o bere qualcosa). Non usare il collutorio.

La raccolta di un campione di espettorato comporta i seguenti passaggi:

  1. Fai un respiro profondo e trattenilo per cinque secondi.
  2. Espira lentamente.
  3. Fai un altro respiro e tossisci forte finché un po ‘di espettorato non esce in bocca.
  4. Sputa l’espettorato in una tazza. Avvitare saldamente il coperchio della tazza.
  5. Risciacquare e asciugare l’esterno della tazza. Scrivi la data in cui hai raccolto l’espettorato all’esterno della tazza.
  6. Se necessario, il campione può essere refrigerato per 24 ore. Non congelarlo o conservarlo a temperatura ambiente.
  7. Porta il campione dove ti ha detto il medico il prima possibile.

Non ci sono rischi associati al prelievo di un campione di espettorato.

Broncoscopia

Se non sei in grado di produrre espettorato, il medico può raccoglierlo utilizzando una procedura chiamata broncoscopia. Questa semplice procedura richiede dai 30 ai 60 minuti. I pazienti di solito rimangono svegli per la procedura.

In primo luogo, il naso e la gola verranno spruzzati con un anestetico locale per renderlo insensibile. Potresti anche ricevere un sedativo per aiutarti a rilassarti o per addormentarti.

Un broncoscopio è un tubo lungo e morbido con una lente d’ingrandimento e una luce all’estremità. Il tuo medico lo passerà delicatamente attraverso il naso o la bocca e giù nei polmoni. Il tubo è largo all’incirca come una matita. Il tuo medico sarà quindi in grado di vedere e prelevare campioni di espettorato o tessuto per la biopsia attraverso il tubo dell’ottica.

Un’infermiera ti osserverà da vicino durante e dopo il test. Lo faranno finché non sarai completamente sveglio e in grado di andartene. Per motivi di sicurezza, dovresti chiedere a qualcun altro di accompagnarti a casa.

I rischi rari della broncoscopia includono:

  • una reazione allergica ai sedativi
  • un’infezione
  • sanguinamento
  • lacerazione del polmone
  • spasmi bronchiali
  • ritmi cardiaci irregolari

Campione di urina

Il tuo medico ti darà una tazza speciale per raccogliere l’urina. È meglio raccogliere il campione la prima volta che urini al mattino. A quel punto, i livelli batterici saranno più alti. La raccolta di un campione di urina di solito comporta i seguenti passaggi:

  1. Lavati le mani.
  2. Rimuovere il coperchio della tazza e appoggiarlo con la superficie interna rivolta verso l’alto.
  3. Gli uomini dovrebbero usare salviettine sterili per pulire l’interno e intorno al pene e al prepuzio. Le donne dovrebbero usare salviettine sterili per pulire le pieghe della vagina.
  4. Inizia a urinare nella toilette o nell’orinatoio. Le donne dovrebbero tenere separate le labbra durante la minzione.
  5. Dopo che l’urina è fluita per diversi secondi, posizionare il contenitore di raccolta nel flusso e raccogliere circa 2 once di questa urina “intermedia” senza interrompere il flusso. Quindi, rimetti con cura il coperchio sul contenitore.
  6. Lavati la tazza e le mani. Se stai raccogliendo l’urina a casa e non riesci a portarla in laboratorio entro un’ora, refrigerare il campione. Può essere refrigerato fino a 24 ore.

Non ci sono rischi associati al prelievo di un campione di urina.

Campione di feci

Assicurati di urinare prima di fornire un campione di feci in modo che l’urina non entri nel campione. La raccolta di un campione di feci di solito comporta i seguenti passaggi:

  1. Indossa i guanti prima di maneggiare le feci. Contiene batteri che possono diffondere l’infezione.
  2. Passa le feci (senza urina) nel contenitore asciutto che ti ha dato il tuo medico. Potresti ricevere una bacinella di plastica che può essere posizionata sotto il sedile del water per prendere lo sgabello. Possono essere raccolte feci solide o liquide. Se hai la diarrea, puoi attaccare un sacchetto di plastica pulito al sedile del water per catturare lo sgabello. Se sei stitico, potresti ricevere un piccolo clistere per aiutarti a superare le feci. È importante non raccogliere il campione dall’acqua nel water. Non mescolare carta igienica, acqua o sapone con il campione.
  3. Dopo aver raccolto il campione, rimuovere i guanti e gettarli via.
  4. Lavati le mani.
  5. Metti il ​​coperchio sul contenitore. Etichettalo con il tuo nome, il nome del tuo medico e la data in cui è stato raccolto il campione.
  6. Metti il ​​contenitore in un sacchetto di plastica e lavati di nuovo le mani.
  7. Portare il campione nel luogo indicato dal proprio medico il prima possibile.

Non ci sono rischi associati al prelievo di un campione di feci.

Biopsia del midollo osseo

Il midollo osseo è il tessuto adiposo molle all’interno delle ossa più grandi. Negli adulti, il midollo osseo viene solitamente prelevato dal bacino, che è l’osso iliaco, o dallo sterno, che è lo sterno. Nei neonati e nei bambini, il midollo osseo viene solitamente prelevato dalla tibia o dalla tibia.

Una biopsia del midollo osseo di solito comporta i seguenti passaggi:

  1. Il sito viene prima pulito con un antisettico, come lo iodio.
  2. Quindi, il sito viene iniettato con un anestetico locale.
  3. Una volta che il sito è insensibile, il tuo medico inserisce un ago attraverso la pelle e nell’osso. Il tuo medico utilizzerà un ago speciale che estrae un campione di base o una sezione cilindrica.
  4. Dopo che l’ago è stato rimosso, una benda sterile viene posizionata sul sito e viene applicata la pressione.

Dopo la biopsia, dovresti sdraiarti in silenzio fino a quando la pressione sanguigna, la frequenza cardiaca e la temperatura non tornano alla normalità. Dovresti mantenere il sito asciutto e coperto per circa 48 ore.

Rischi rari e non comuni delle biopsie del midollo osseoincludere:

  • sanguinamento persistente
  • un’infezione
  • dolore
  • una reazione all’anestetico locale o al sedativo

Biopsia cutanea

Esistono diversi metodi di biopsia cutanea, tra cui rasatura, punch e escissione. La procedura viene solitamente eseguita in una clinica ambulatoriale o in uno studio medico.

Biopsia da barba

La biopsia da barba è la tecnica meno invasiva. In questo caso, il medico rimuove semplicemente gli strati più esterni della pelle.

Biopsia con punch

Durante una biopsia del punzone, il medico rimuove un piccolo pezzo di pelle rotondo delle dimensioni di una gomma da matita usando uno strumento cavo e appuntito. Potrebbe essere necessario chiudere l’area con punti in seguito.

Biopsia escissionale

Una biopsia escissionale rimuove un’area più ampia di pelle. Per prima cosa, il medico inietta un medicinale paralizzante nell’area. Quindi, rimuovono la sezione della pelle e chiudono l’area con punti. La pressione viene applicata per fermare l’emorragia. Se eseguono la biopsia su una vasta area, è possibile utilizzare un lembo di pelle normale per sostituire la pelle rimossa. Questo lembo di pelle è chiamato innesto cutaneo.

I rischi delle biopsie cutanee includono infezioni, sanguinamento eccessivo e cicatrici.

Prepararsi per il test

Non è necessaria alcuna preparazione quando si prelevano campioni di sangue, urina o feci.

Per il midollo osseo o le biopsie cutanee, il medico può istruirti a non mangiare o bere liquidi prima della procedura. Assicurati di informare il tuo medico di eventuali farmaci che stai assumendo. Ciò comprende:

  • vitamine
  • integratori
  • rimedii alle erbe
  • farmaci da banco
  • farmaci da prescrizione

Dovresti anche informare il tuo medico di eventuali allergie che hai, eventuali precedenti reazioni a farmaci o problemi di sanguinamento che hai avuto e se sei incinta.

Cosa succede in laboratorio?

Dopo che il campione è stato raccolto, viene inviato a un laboratorio dove è consentito crescere in una coltura a temperatura ambiente per un massimo di due giorni. Durante questo periodo, tutti i batteri presenti crescono e si moltiplicano. La coltura viene quindi colorata con colorante, riscaldata e lavata in una soluzione acida.

Risultati del test

Se i risultati del test sono normali e non vengono trovati batteri acido-resistenti, significa che potresti non essere infettato da batteri acido-resistenti o da batteri acido-resistenti parziali o modificati.

Se il test è anormale, significa che potresti essere infetto. Il medico ti consiglierà sui risultati del test e sul miglior corso di trattamento, se necessario.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here