Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Terapie che funzionano per lo stress

Terapie che funzionano per lo stress

0
7

Tom Werner/GettyImages

Lo stress è una parte normale della vita: stress buono e stress cattivo. Con un forte stress, hai reazioni sia fisiche che emotive a determinati fattori scatenanti che possono farti preoccupare e sentirti al limite. Lo stress può fluttuare al lavoro o a casa, mentre anche situazioni difficili e altri cambiamenti nella tua vita possono innescarlo.

Se sei curioso di sapere come gestire lo stress attraverso la terapia, continua a leggere per saperne di più su quali tipi di terapia e terapisti possono aiutarti.

Quali terapie funzionano per lo stress?

Mentre lo stress stesso è una parte normale della vita, lo stress ricorrente che interferisce con le tue attività quotidiane e il benessere generale lo è non. Lo stress può manifestarsi in diversi modi, tra cui eccessiva preoccupazione, incapacità di dormire la notte e dolori muscolari.

Lo stress può richiedere il suo tributo, ma la terapia può aiutarti a gestirlo meglio. Alcuni tipi di terapia possono persino fornirti strategie per far fronte allo stress futuro. Di seguito sono elencate le terapie più comunemente utilizzate per lo stress e le relative condizioni di salute mentale.

Terapia cognitivo comportamentale (CBT) per un aiuto a breve termine

La CBT è forse uno dei tipi più comuni di terapia disponibili, poiché affronta i tuoi schemi di pensiero e comportamenti. Il tuo terapeuta ti aiuterà a identificare i tuoi fattori di stress e ti aiuterà a trovare risposte più sane per ridurre l’impatto dei tuoi fattori scatenanti.

La CBT può essere utilizzata sia a breve che a lungo termine. Questo può renderlo adatto per aiutare a trattare condizioni di salute mentale croniche, oltre ad aiutarti a superare eventi traumatici e altre cause di stress acuto.

Puoi beneficiare della CBT se sei preoccupato per:

  • ansia
  • depressione
  • disordine bipolare
  • disturbi del sonno, come l’insonnia

  • fobie
  • disturbo ossessivo-compulsivo (DOC)

Terapia psicodinamica

Come la CBT, la terapia psicodinamica mira ad aiutarti a identificare i modelli di pensiero che possono dettare le risposte comportamentali. La terapia psicodinamica, tuttavia, viene utilizzata su una base più a lungo termine. Potrebbe essere più adatto per lo stress causato da problemi di vecchia data con cui hai a che fare, che si intrecciano con altre condizioni di salute mentale, come ansia e depressione.

Terapia comportamentale

La terapia comportamentale è simile alla CBT con la sua attenzione sui cambiamenti nel comportamento. Ma a differenza della CBT, la terapia comportamentale è più focalizzata sulle tue azioni, piuttosto che sui tuoi pensieri.

Secondo questo tipo di terapia, le tue azioni sono dettate da comportamenti precedenti. Modificando ora le tue risposte comportamentali allo stress, puoi creare nuovi schemi e possibilmente evitare ulteriore stress.

La terapia comportamentale tende a funzionare meglio per i fattori scatenanti dello stress a lungo termine, inclusi eventi traumatici, nonché condizioni come ansia, fobie e disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD).

Desensibilizzazione

La terapia dell’esposizione è una tecnica tradizionalmente utilizzata per trattare fobie, disturbo da stress post-traumatico e disturbi d’ansia. Potresti trarre beneficio da questo tipo di terapia se soffri di una condizione di salute mentale che ti fa evitare determinate situazioni, oggetti, persone e luoghi.

Questo tipo di terapia può anche aiutare ad affrontare lo stress cronico se pratichi l’evitamento nel tentativo di evitare più stress. Sfortunatamente, tale evitamento può peggiorare lo stress e i disturbi legati all’ansia facendoti sentire ancora più a disagio.

La terapia dell’esposizione funziona consentendo al tuo terapeuta di aiutarti a esporti gradualmente ai fattori scatenanti che eviti intenzionalmente. L’idea è che, nel tempo, ti abituerai a queste paure e diventerai meno stressato al riguardo.

Terapia di gruppo

In alcuni casi, la terapia di gruppo può essere un’opzione se hai a che fare con un evento estremamente stressante. Gli esempi includono un disastro naturale, la perdita di un figlio, il divorzio e altro ancora. Un terapista esperto conduce le sessioni e potresti scoprire che l’impostazione di gruppo ti consente di sentirti più potente e meno solo.

Che tipo di terapeuta è il migliore per lo stress?

Gli psicologi formati o gli psicoterapeuti sono generalmente il miglior tipo di professionisti della salute mentale per le terapie legate allo stress. La loro missione è aiutarti a identificare i fattori scatenanti dello stress mentre sviluppi in collaborazione un piano con te per gestirli. Gli psicoterapeuti vengono anche chiamati “terapisti della conversazione”.

Quando cerchi un terapeuta, puoi chiedere a un potenziale professionista in quali modalità sono specializzati. Ad esempio, molti terapisti del linguaggio usano la CBT, mentre altri potrebbero specializzarsi in terapia psicodinamica. Inoltre, alcuni psicoterapeuti sono specializzati in stress e condizioni di salute mentale correlate come l’ansia.

Mentre psicologi e psicoterapeuti tendono ad essere i più utili nell’assistere i loro clienti con cambiamenti comportamentali in risposta allo stress, alcune situazioni possono giustificare altri tipi di professionisti della salute mentale che usano anche tecniche di terapia della parola. Questi includono:

  • Psichiatri, che possono anche somministrare farmaci per la salute mentale e avere una formazione medica
  • Consulente di gruppo, specializzato nel lavorare con un piccolo gruppo di persone con difficoltà simili
  • Gioca terapisti per i bambini più piccoli
  • Consulenti scolastici, che possono affrontare lo stress nei bambini in età scolare, così come negli studenti universitari

Indipendentemente dal professionista da cui cerchi terapie per lo stress, assicurati che siano autorizzati nel tuo stato e che abbiano l’istruzione e l’esperienza pertinenti per aiutarti.

Come ottenere aiuto?

Se ritieni che lo stress stia iniziando a interferire con le tue attività quotidiane, è il momento di chiedere aiuto. L’American Psychological Association è un buon punto di partenza per la tua ricerca online. Dai un’occhiata al loro localizzatore di psicologi gratuito per trovare terapisti nel tuo stato. Puoi anche chiedere consiglio al tuo medico di famiglia.

Mentre molte compagnie assicurative coprono i servizi di salute mentale, è importante verificare con il proprio fornitore in merito ai terapisti in rete. Ti consigliamo inoltre di controllare le informazioni relative ai co-pagamenti e ad altre commissioni.

Esistono opzioni terapeutiche convenienti, indipendentemente dalla copertura assicurativa e dal budget.

Alcuni terapisti non prendono l’assicurazione medica a causa di problemi di privacy. Puoi verificare se offrono tariffe a scalare per aiutarti a compensare i costi. Anche le cliniche locali, i blog, le app terapeutiche e le sessioni virtuali possono essere meno costose.

È importante programmare una consultazione iniziale per valutare il tuo livello di comfort con il tuo terapeuta. Potresti scoprire che occorrono alcuni terapisti diversi prima di trovare la soluzione giusta.

Cos’altro aiuta con lo stress?

Oltre alla terapia, ci sono altri passaggi che puoi adottare per ridurre lo stress nella tua vita quotidiana in questo momento. Puoi iniziare con quanto segue:

  • Fare esercizio regolarmente. La ricerca mostra che anche camminare per 30 minuti ogni giorno può ridurre lo stress e migliorare il tuo umore generale.
  • Pianifica intervalli regolari di rilassamento. Fai qualcosa che ti rilassi per almeno diversi minuti al giorno. Solo alcune idee includono fare un bagno caldo, esercizi di yoga delicati, esercizi di respirazione profonda o leggere un libro.
  • Prevenire l’isolamento sociale. Anche se vedere amici e familiari per attività di persona può aiutare, anche fare telefonate o parlare virtualmente può tenerti socialmente connesso e ridurre lo stress.
  • Rivaluta le tue priorità. Concentrati sulle attività quotidiane senza preoccuparti troppo di ciò che non puoi fare. Inoltre, dì “no” alle attività non necessarie e delega il lavoro extra quando inizi a sentirti sopraffatto.

Le tecniche di cui sopra possono funzionare per forme di stress sia croniche che acute e possono integrare qualsiasi terapia tu decida di provare. Se stai lottando contro lo stress continuo, chiedi consiglio a un professionista della salute mentale.

L’asporto

Lo stress occasionale non è necessariamente motivo di preoccupazione se sei in grado di gestirlo da solo. Ma se lo stress interferisce regolarmente con la tua vita e ti senti sopraffatto, potrebbe essere il momento di cercare aiuto.

Se non trattato, lo stress (cronico) in corso può contribuire (o peggiorare) alcune condizioni di salute mentale, tra cui ansia, disturbo da stress post-traumatico (PTSD) e depressione.

Lo stress non gestito può avere anche altre conseguenze per la salute. Questi possono includere disturbi digestivi, ipertensione (ipertensione) e disturbi del sonno. Lo stress a lungo termine è anche legato a disordini metabolici.

La terapia può essere uno strumento inestimabile per lo stress, sia che tu stia attraversando un periodo insolitamente difficile sia che tu stia lottando contro lo stress cronico. Può anche affrontare lo stress legato a condizioni di salute mentale o malattie croniche.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here