Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Supplementi per il disturbo bipolare

Supplementi per il disturbo bipolare

0
2

La parola “integratore” può coprire una vasta gamma di prodotti, dalle pillole e compresse agli aiuti dietetici e per la salute. Può anche riferirsi a multivitaminici giornalieri di base e compresse di olio di pesce, o cose più esotiche come ginkgo e kava.

Alcuni integratori possono essere utili per aumentare la nutrizione quotidiana. Altri, come l’erba di San Giovanni, la kava e il ginkgo, sono stati commercializzati come antidepressivi. Si ritiene che altri ancora aiutino con la funzione del cervello e del sistema nervoso.

Come si inseriscono gli integratori nel trattamento bipolare?

Non c’è consenso sull’utilità degli integratori nel trattamento diretto del disturbo bipolare. Alcuni li vedono come un’opzione, mentre altri pensano che siano una perdita di tempo e denaro.

Ad esempio, mentre ci sono alcune prove che Erba di San Giovanni può avere qualche effetto sulla depressione minore o moderata, c’è poco che ne supporti l’utilità per la depressione maggiore.

Come funzionano gli integratori?

Alcuni integratori, come i multivitaminici e le capsule di olio di pesce, hanno lo scopo di prevenire le carenze di alcune sostanze nel corpo. Sono stati fatti collegamenti tra sbalzi d’umore e carenze di sostanze necessarie come le vitamine del gruppo B.

Altri sono commercializzati come antidepressivi o ausili per il sonno, ma ci sono opinioni contrastanti sulla loro efficacia e sicurezza. Per questo motivo, è importante informare il medico prima di iniziare a prendere qualsiasi tipo di integratore.

Quali sono gli effetti collaterali?

Alcuni integratori possono interagire con i farmaci bipolari standard in vari modi. A seconda del supplemento e di come interagisce con il corpo, alcuni integratori potrebbero peggiorare i sintomi della depressione o della mania.

Pillole o compresse multivitaminici e capsule di olio di pesce sono disponibili nella maggior parte dei negozi di alimentari o farmacie. Altri possono essere acquistati in negozi di alimenti naturali o salutari.

Il controllo della qualità nella produzione può essere un punto importante di considerazione. Inoltre, molti integratori non dispongono di un ampio corpo di prove a sostegno della loro utilità, il che suggerisce che potrebbero essere inefficaci.

Porta via

Le recensioni sugli integratori tra una serie di fonti sono contrastanti. Alcuni esperti pensano di avere almeno alcuni usi limitati nel trattamento del disturbo bipolare, mentre altri li vedono come inefficaci nella migliore delle ipotesi e pericolosi nel peggiore dei casi.

Il controllo di qualità può variare con gli integratori, rendendo difficile essere sicuri di ottenere un prodotto utile o sicuro.

Prima di aggiungere qualsiasi integratore al tuo piano di trattamento, assicurati di parlare con il tuo medico.

Q:

Gli integratori dovrebbero mai essere usati come trattamento autonomo per il disturbo bipolare? Perché o perché no?

Paziente anonimo

UN:

Gli integratori non dovrebbero mai essere usati come trattamento autonomo per il disturbo bipolare. La ragione di ciò è a causa delle prove contrastanti associate a tali trattamenti. Uno studio potrebbe suggerire che un particolare integratore migliora i sintomi del bipolare, mentre un altro studio lo contraddice. Inoltre, si sa molto poco sulle interazioni di farmaci prescritti da integratori o integratori. Discussioni sugli integratori dovrebbero essere tenute con il tuo medico per ottenere il massimo effetto e sicurezza nel tuo regime terapeutico.

Timothy J. Legg, PhD, PMHNP-BCLe risposte rappresentano le opinioni dei nostri esperti medici. Tutto il contenuto è strettamente informativo e non deve essere considerato un consiglio medico.

Healthline

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here