Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Suggerimenti rapidi per il trattamento di bambini con raffreddore o influenza

Suggerimenti rapidi per il trattamento di bambini con raffreddore o influenza

0
3

Stagione fredda e influenzale

Quando le temperature iniziano a diventare più fredde ei bambini sono dentro e interagiscono tra loro in numero maggiore, segue inevitabilmente la stagione del raffreddore e dell’influenza.

Potresti sapere che la stagione del raffreddore e dell’influenza è dietro l’angolo, ma questo non rende più facile quando vedi il tuo bambino alle prese con la tosse e il naso chiuso. I bambini di età inferiore a 5 anni, e in particolare di età inferiore a 2 anni, sono particolarmente a rischio durante la stagione del raffreddore e dell’influenza.

Raffreddore e influenza sono infezioni virali, quindi gli antibiotici non aiutano quando si tratta di eliminare un’infezione. Tuttavia, ci sono dei passaggi che puoi intraprendere per aiutare tuo figlio a sentirsi meglio mentre il suo sistema immunitario combatte il virus.

Offri molti liquidi

Mantieni il tuo bambino idratato per ridurre i sintomi del raffreddore e dell’influenza e farlo sentire meglio. La febbre può provocare disidratazione. Il tuo bambino potrebbe non avere sete come farebbe normalmente e potrebbe sentirsi a disagio quando beve, quindi è importante incoraggiarlo a bere molti liquidi.

La disidratazione può essere molto grave nei bambini, soprattutto se hanno meno di 3 mesi. Chiama il tuo pediatra se sospetti che il tuo bambino sia disidratato. Alcuni segni possono includere:

  • niente lacrime quando si piange
  • labbra secche
  • punti deboli che sembrano infossati
  • diminuzione dell’attività
  • urinare meno di tre o quattro volte in 24 ore

Se tuo figlio è allattato al seno, cerca di allattarlo più spesso del solito. Il tuo bambino potrebbe essere meno interessato all’allattamento al seno se è malato. Potrebbe essere necessario fare diverse brevi sessioni di alimentazione per consumare abbastanza liquidi.

Chiedi al medico del tuo piccolo se una soluzione di reidratazione orale (come Pedialyte) è appropriata. Ricorda, non dovresti dare bevande sportive ai bambini.

I bambini più grandi hanno più opzioni di idratazione. Questi possono includere:

  • bevande sportive
  • ghiaccioli
  • succo
  • brodo
  • soda bianca piatta

Ripulisci i passaggi nasali imbottiti

Gli spray nasali medicati non sono raccomandati per i bambini piccoli. Fortunatamente, ci sono diversi modi semplici per chiarire un naso chiuso senza farmaci.

Usa un umidificatore a nebbia fredda nella stanza del tuo bambino. Questo aiuterà a rompere il muco. Assicurati di pulire accuratamente l’umidificatore tra un utilizzo e l’altro per evitare che la muffa si sviluppi nella macchina.

Un’altra opzione è usare uno spray nasale salino o gocce, che rende più facile soffiare o rimuovere il muco sottile con una siringa a bulbo. Ciò è particolarmente utile prima della poppata e prima di coricarsi.

Allenta la tosse

Se tuo figlio ha più di 1 anno, prova a dare il miele per la tosse invece dei farmaci. Puoi dare da 2 a 5 millilitri (ml) di miele un paio di volte durante la giornata.

Studi mostrano che il miele è più sicuro e probabilmente più efficace dei medicinali per la tosse per i bambini di età superiore a 1 anno. Non dovresti dare il miele ai bambini di età inferiore a un anno a causa del rischio di botulismo.

Promuovi il riposo

Il riposo extra può aiutare tuo figlio a riprendersi più velocemente.

Il tuo bambino potrebbe essere molto caldo a causa della febbre. Vestili comodamente ed evita coperte pesanti o strati eccessivi che potrebbero farli sentire più caldi. Un bagno tiepido può anche aiutarli a rinfrescarsi e rilassarsi prima di fare un pisolino o di andare a dormire per la notte.

Sapere cosa dare e quando

Gli adulti possono facilmente assumere farmaci per il raffreddore e la tosse, ma il Food and Drug Administration (FDA) raccomanda ai bambini di età inferiore ai 2 anni che assumono farmaci da banco per il raffreddore e la tosse.

Se tuo figlio ha la febbre o i sintomi di un raffreddore ed ha meno di 2 anni, chiama il pediatra per determinare prima se devi somministrare dei farmaci e quanto devi somministrare.

Ricorda che la febbre è il modo in cui il corpo combatte un’infezione. Quando tuo figlio ha una febbre di basso grado, non è sempre necessario controllarlo con farmaci da banco.

Chiama prima il pediatra di tuo figlio per scoprire se tuo figlio ha bisogno di farmaci. Se si consiglia di assumere farmaci, ricordarsi di controllare le informazioni sul dosaggio quando si usa il paracetamolo (Tylenol) per bambini o neonati, poiché potrebbero essere diversi.

Controllare l’etichetta sulla bottiglia per la concentrazione di paracetamolo. Fai sapere al pediatra di tuo figlio che tipo stai dando a tuo figlio e assicurati di capire quanti millilitri o mezzi millilitri dovresti dargli.

Se tuo figlio ha più di 6 mesi, puoi anche somministrare ibuprofene per controllare la febbre o il dolore.

Potrebbe essere difficile dosare i farmaci nelle tazze incluse nella bottiglia. Se sei preoccupato per l’utilizzo del misurino fornito, parla con il tuo farmacista locale. Molte farmacie possono fornire siringhe dosatrici più precise.

Il pediatra di tuo figlio potrebbe consigliarti di somministrare più farmaci contemporaneamente, come antistaminici, decongestionanti e analgesici. Se questo è il caso, assicurati di leggere attentamente le etichette di tutti i farmaci, per evitare un sovradosaggio accidentale. Ad esempio, alcuni decongestionanti includono l’antidolorifico paracetamolo.

Il tuo bambino potrebbe ammalarsi gravemente se prende troppo paracetamolo, come un decongestionante con paracetamolo, e un farmaco separato con paracetamolo. Assicurati di annotare quale farmaco hai dato e il tempo che hai dato in modo da non dare troppo.

Ricorda che non dovresti mai somministrare l’aspirina a un bambino di età pari o inferiore a 18 anni. L’aspirina può causare una malattia rara nota come sindrome di Reye nei bambini.

Vai dal medico di tuo figlio

A volte anche la migliore assistenza domiciliare non è sufficiente per aiutare il tuo bambino a riprendersi completamente. Chiama subito il tuo medico se tuo figlio:

  • ha la febbre maggiore di 101 ° F (38 ° C) per più di due giorni, o una febbre di 104 ° F (40 ° C) o superiore per qualsiasi periodo di tempo
  • ha una febbre di 100,4 ° F (38 ° C) o superiore e ha meno di 3 mesi
  • ha la febbre che non migliora dopo aver assunto paracetamolo o ibuprofene
  • sembra insolitamente sonnolento o letargico
  • non mangio né beve
  • ha il respiro sibilante o è a corto di fiato

Dovresti sempre chiamare il pediatra di tuo figlio se hai dubbi o domande sulla sua salute.

Sopravvivere alla stagione del raffreddore e dell’influenza

Dopo che tuo figlio si è ripreso da un raffreddore o da un’influenza, è ora di entrare in modalità prevenzione. Lavare tutte le superfici con cui sono venute a contatto prima o durante la malattia. Incoraggia i tuoi figli e gli altri membri della tua famiglia a lavarsi le mani regolarmente per tenere a bada i futuri germi.

Insegna a tuo figlio a non condividere cibo, bevande o utensili quando mangia per evitare di diffondere germi tra lui e i suoi amici. Tieni tuo figlio fuori dall’asilo o dalla scuola quando è malato, soprattutto quando ha la febbre.

La buona notizia sulla stagione del raffreddore e dell’influenza è che va e viene. Mostrare a tuo figlio un po ‘di cura amorevole e prendere provvedimenti per rimetterlo in sesto può aiutarti a superare la stagione del raffreddore e dell’influenza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here