Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Suggerimenti post-pasto per alleviare il bruciore di stomaco

Suggerimenti post-pasto per alleviare il bruciore di stomaco

0
6

RITIRO DELLA RANITIDINA

Nell’aprile 2020, il Food and Drug Administration (FDA) ha chiesto che tutte le forme di ranitidina (Zantac) da prescrizione e da banco (OTC) siano rimosse dal mercato statunitense. Questa raccomandazione è stata formulata perché in alcuni prodotti a base di ranitidina sono stati trovati livelli inaccettabili di NDMA, un probabile cancerogeno (sostanza chimica cancerogena). Se ti viene prescritta la ranitidina, parla con il tuo medico di opzioni alternative sicure prima di interrompere il farmaco. Se stai assumendo ranitidina da banco, interrompi l’assunzione del farmaco e parla con il tuo medico di opzioni alternative. Invece di portare i prodotti a base di ranitidina inutilizzati a un sito di ritiro di farmaci, smaltirli secondo le istruzioni del prodotto o seguendo le indicazioni della FDA guida.

Panoramica

Non è raro provare bruciore di stomaco, soprattutto dopo aver mangiato cibi piccanti o un pasto abbondante. Secondo la Cleveland Clinic, circa 1 adulto su 10 soffre di bruciore di stomaco almeno una volta alla settimana. Uno su 3 lo sperimenta mensilmente.

Tuttavia, se soffri di bruciore di stomaco più di due volte a settimana, potresti avere una condizione più grave nota come malattia da reflusso gastroesofageo (GERD). GERD è un disturbo digestivo che fa risalire l’acido gastrico in gola. Il bruciore di stomaco frequente è il sintomo più comune di GERD, motivo per cui la sensazione di bruciore è spesso accompagnata da un sapore aspro o amaro in gola e in bocca.

Perché il bruciore di stomaco si verifica dopo aver mangiato?

Quando ingoi il cibo, passa nella tua gola e attraverso l’esofago in rotta verso lo stomaco. L’azione della deglutizione fa sì che il muscolo che controlla l’apertura tra l’esofago e lo stomaco, noto come sfintere esofageo, si apra, consentendo al cibo e al liquido di muoversi nello stomaco. Altrimenti, il muscolo rimane ben chiuso.

Se questo muscolo non riesce a chiudersi correttamente dopo aver deglutito, il contenuto acido dello stomaco potrebbe risalire nell’esofago. Questo si chiama “reflusso”. A volte, l’acido dello stomaco raggiunge la parte inferiore dell’esofago, provocando bruciore di stomaco.

Alleviare il bruciore di stomaco dopo aver mangiato

Mangiare è una necessità, ma ottenere il bruciore di stomaco non deve essere un risultato inevitabile. Ci sono dei passaggi che puoi intraprendere per lenire la sensazione di bruciore di stomaco dopo un pasto. Prova i seguenti rimedi casalinghi per alleviare i sintomi.

Aspetta di sdraiarti

Potresti essere tentato di crollare sul divano dopo un pasto abbondante o di andare subito a letto dopo una cena tarda. Tuttavia, ciò può portare all’insorgenza o al peggioramento del bruciore di stomaco. Se ti senti stanco dopo un pasto, mantieniti attivo muovendoti per almeno 30 minuti. Prova a lavare i piatti o fai una passeggiata serale.

È anche una buona idea finire i pasti almeno due ore prima di coricarsi ed evitare di fare spuntini prima di andare a letto.

Indossa abiti larghi

Le cinture strette e altri indumenti restrittivi possono esercitare pressione sull’addome, provocando il bruciore di stomaco. Allenta gli indumenti stretti dopo un pasto o indossa qualcosa di più comodo per evitare il bruciore di stomaco.

Non cercare una sigaretta, alcol o caffeina

I fumatori possono essere tentati di fumare una sigaretta dopo cena, ma questa decisione può essere costosa in più di un modo. Tra i tanti problemi di salute che il fumo può causare, incoraggia anche il bruciore di stomaco rilassando il muscolo che normalmente impedisce ai succhi gastrici di risalire in gola.

Anche la caffeina e l’alcol influiscono negativamente sulla funzione dello sfintere esofageo.

Alza la testa del tuo letto

Prova a sollevare la testata del letto di circa 4-6 pollici da terra per prevenire il bruciore di stomaco e il reflusso. Quando la parte superiore del corpo è sollevata, la gravità rende meno probabile che il contenuto dello stomaco risalga nell’esofago. È importante notare che devi effettivamente sollevare il letto stesso, non solo la testa. Appoggiarsi con cuscini extra mette il tuo corpo in una posizione piegata, che può aumentare la pressione sull’addome e aggravare i sintomi di bruciore di stomaco e reflusso.

Puoi sollevare il tuo letto posizionando dei blocchi di legno da 4 a 6 pollici in modo sicuro sotto le due colonne del letto alla testa del tuo letto. Questi blocchi possono anche essere inseriti tra il materasso e la rete per sollevare il corpo dalla vita in su. Potresti riuscire a trovare blocchi elevatori nei negozi di forniture mediche e in alcune farmacie.

Dormire su uno speciale cuscino a forma di cuneo è un altro approccio efficace. Un cuscino a cuneo solleva leggermente la testa, le spalle e il busto per prevenire il reflusso e il bruciore di stomaco. Puoi usare un cuscino a cuneo mentre dormi su un fianco o sulla schiena senza causare alcuna tensione alla testa o al collo. La maggior parte dei cuscini sul mercato è rialzata tra i 30 ei 45 gradi o da 6 a 8 pollici nella parte superiore.

Ulteriori passaggi

Le diete ricche di grassi possono anche perpetuare i sintomi, quindi i pasti a basso contenuto di grassi sono l’ideale. In molti casi, le modifiche allo stile di vita menzionate qui sono tutto ciò di cui hai bisogno per evitare o alleviare il bruciore di stomaco e altri sintomi di GERD. Tuttavia, se i sintomi persistono o diventano più frequenti, consultare il medico per i test e il trattamento.

Il medico può raccomandare un medicinale da banco, come una compressa masticabile o un antiacido liquido. Alcuni dei farmaci più comuni usati per alleviare il bruciore di stomaco includono:

  • Alka-Seltzer
    (carbonato di calcio antiacido)
  • Maalox o Mylanta
    (antiacido di alluminio e magnesio)
  • Rolaids (calcio
    e magnesio antiacido)

I casi più gravi potrebbero richiedere farmaci per la prescrizione, come i bloccanti H2 e gli inibitori della pompa protonica (PPI), per controllare o eliminare l’acidità di stomaco. I bloccanti H2 forniscono sollievo a breve termine e sono efficaci per molti sintomi di GERD, incluso il bruciore di stomaco. Questi includono:

  • cimetidina
    (Tagamet)
  • famotidina
    (Pepcid AC)
  • nizatidina (Axid
    AR)

Gli IPP includono omeprazolo (Prilosec) e lansoprazolo (Prevacid). Questi farmaci tendono ad essere più efficaci dei bloccanti H2 e di solito possono alleviare il bruciore di stomaco grave e altri sintomi di GERD.

Anche i rimedi naturali, come i probiotici, il tè alla radice di zenzero e l’olmo scivoloso possono essere d’aiuto.

Mantenere un peso sano, assumere farmaci e mantenere buone abitudini post-pasto sono spesso sufficienti per smorzare il fuoco del bruciore di stomaco. Tuttavia, se il bruciore di stomaco e altri sintomi di GERD continuano a verificarsi, fissare un appuntamento con il medico. Il medico può eseguire vari test per valutare la gravità della sua condizione e per determinare il miglior corso di trattamento.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here