Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Suggerimenti per gestire un bambino ribelle a qualsiasi età

Suggerimenti per gestire un bambino ribelle a qualsiasi età

0
3

Sembra che in ogni fase dello sviluppo di tuo figlio ci sia un momento in cui diventeranno ribelli. A volte sono i terribili due o il periodo imbarazzante e angosciante dell’adolescenza e dell’adolescenza di tuo figlio.

Ogni volta che appare, non è raro sperimentare conflitti in cui genitori e figli si scontrano su un elenco apparentemente infinito di problemi.

Imparare le cause profonde del comportamento ribelle di un bambino e come gestirlo può aiutarti a evitare di essere bloccato in una battaglia senza fine con i tuoi figli.

Modi per gestire un bambino ribelle

Oggettivamente, sai che tuo figlio è una persona indipendente, con pensieri e sentimenti che potrebbero non essere sempre in sintonia con i tuoi.

Ma quando i loro sentimenti emergono come un comportamento ribelle, può essere difficile imparare a non solo gestirli, ma aiutarli a lavorarci sopra, specialmente quando come genitore può essere facile spingere per superare i loro.

Prova questi suggerimenti per una risoluzione efficace dei conflitti.

Considera l’età di tuo figlio

Trattare con un bambino ribelle può essere difficile, ma devi adattare il tuo approccio a seconda dell’età di tuo figlio.

Sebbene tu possa avere una conversazione sincera da cuore a cuore con un bambino adolescente, non avrà molto senso avere una conversazione prolungata con un bambino in età prescolare, in età prescolare o in età scolare.

Invece, con i bambini più piccoli, mantieni le conversazioni sul comportamento ribelle più brevi con un vocabolario semplice che i più piccoli capiranno.

Affermazioni neutre semplici come “Capisco che sei arrabbiato, ma non gettiamo i nostri giocattoli solo perché non possiamo avere un altro biscotto”, è meglio di un tono accusatorio che afferma: “Perché stai lanciando i tuoi giocattoli, io odio quando lo fai!”

Controlla le tue emozioni

Questo può essere particolarmente difficile da fare poiché hai un interesse acquisito nel frenare le azioni ribelli di tuo figlio. Ma essere emotivamente innescati dal comportamento di tuo figlio imposta un tono negativo per qualsiasi interazione che avrai e rende difficile per entrambi arrivare alla causa principale.

Inoltre, devi modellare il modo corretto di esprimere sentimenti come infelicità o frustrazione per tuo figlio. È piuttosto difficile convincere un bambino ribelle di qualsiasi età che dovrebbe seguire le tue indicazioni quando sgridi e sgridi contro di loro.

È importante che imparino che urlare fiammiferi e conversazioni difficili non vanno d’accordo. Per i bambini più piccoli, concentrati su tattiche come farli sedere, contare fino a un certo numero (di solito 10 va bene) o praticare la respirazione lenta per calmarsi.

Non essere un dittatore

Sì, tu sei il genitore, ma non dovresti avvicinarti alla genitorialità come a una dittatura. Mentre è perfettamente normale gestire la maggioranza o quasi tutte le scelte e le decisioni di un bambino quando è molto giovane, non puoi aspettarti che duri per sempre.

Anche ai più piccoli dovrebbe essere data la possibilità di fare una scelta o due ogni giorno, non importa quanto sia piccolo.

Uno studio ha esaminato il comportamento adolescenziale dei bambini cresciuti da genitori autoritari negli anni in età prescolare, rispetto a quelli che erano democratici e autorevoli con i loro bambini. I ricercatori hanno scoperto che i bambini cresciuti da genitori democratici/autorevoli erano adolescenti più competenti e adattati.

Supponendo che tuo figlio non stia spingendo per la libertà di fare qualcosa di pericoloso come l’abuso di droghe, dare loro un po’ più di libertà potrebbe effettivamente aiutare a ridurre i loro modi ribelli.

Con i bambini più piccoli, questo può essere semplice come lasciare che scelgano il loro vestito per il giorno o il loro prossimo pasto. Con i bambini più grandi possono essere scelte condizionate che fanno perno su di loro seguendo i confini stabiliti.

Cose come uscire con gli amici, aumentare le indennità o avere accesso all’auto di famiglia sono ottimi motivatori per incoraggiare i bambini potenzialmente ribelli a “rispettare la linea”.

Rendi chiari i confini

È risaputo che i bambini sono spesso ribelli perché vogliono mettere alla prova i limiti dei loro genitori per vedere fino a che punto possono spingersi prima di affrontare le conseguenze. Quindi, se non hai chiarito dove si trovano quei confini, non sei irreprensibile qui.

Ora è il momento di iniziare a creare linee guida e attenersi ad esse. Se hai regole molto rigide in casa, potrebbe essere il momento di rivederle e considerare quali potrebbero aver bisogno di essere aggiornate.

Nessuno vuole vivere indefinitamente sotto il pollice. Non vorrai lavorare per un capo che microgestisce e ti tiene al guinzaglio incredibilmente corto. Quindi, supponendo che tuo figlio ribelle non abbia avuto comportamenti criminali o rischiosi, non fare lo stesso con lui.

Ricorda che la comunicazione è fondamentale e che dovresti includere i tuoi figli, specialmente quelli più grandi, in qualsiasi discussione sui cambiamenti delle regole e sulle potenziali conseguenze.

Attenersi alle regole

Una volta stabilite le linee guida domestiche per il comportamento, oltre a delineare le potenziali conseguenze per infrangerle, tu e qualsiasi altro tutore o genitore nella vita di tuo figlio dovete essere fermi nel farle rispettare.

Le regole non significheranno molto se tuo figlio può infrangerle senza subire ripercussioni.

Aspettati degli errori

Nessuno è perfetto. Quindi, anche se tuo figlio sembra uscire da una fase ribelle, non sorprenderti se ci sono errori o momenti regressivi. Succede.

La cosa più importante è rimanere coerenti con le tue aspettative e ricordare tutti gli aspetti positivi di tuo figlio. Non concentrarti solo sugli aspetti negativi o comportarti come se un errore fosse un segno che sono un fallimento o che hai fallito nei tuoi doveri genitoriali.

Cause del comportamento ribelle

Anche se può presentarsi in modo diverso nei bambini di tutte le età, il comportamento ribelle di solito ha alcune cause profonde comuni.

Problemi fisiologici

Hai mai notato che il tuo bambino o il tuo bambino in età prescolare diventa molto scontroso e ribelle quando ha saltato un pisolino o è rimasto troppo a lungo senza uno spuntino? Anche se potresti non pensare che la fame o la sonnolenza possano causare un comportamento ribelle, possono farlo.

Quindi, prima di iniziare a mettere in discussione le tue capacità genitoriali, assicurati che il tuo piccolo sia ben riposato con la pancia piena.

Problemi situazionali

La ribellione può anche essere un segnale di avvertimento che potrebbero accadere altre cose nella vita di un bambino. Scenari come un bambino esposto a problemi coniugali, violenza fisica o persino bullismo e aggressione sessuale possono far sì che un bambino precedentemente “ben educato” diventi ribelle.

Quindi, se noti improvvisamente un aumento della ribellione, assicurati che non stia accadendo nulla di scatenante nella loro vita domestica o scolastica.

Mancanza di controllo

Indipendentemente dall’età, la mancanza di controllo può essere frustrante da gestire per chiunque. Questa è spesso una causa comune di ribellione nei neonati e nei bambini più piccoli poiché gran parte della loro giornata è al di fuori del loro controllo, da cosa indossare, cosa mangiare e persino cosa possono guardare.

Dare ai bambini più piccoli “l’illusione della scelta”, come tirare fuori due vestiti o spuntini e lasciarli scegliere tra loro, può dare loro un senso di libertà e controllo mentre frena la ribellione.

Conoscere, ma non seguire, le regole

Questo si basa un po ‘sul tema della “mancanza di controllo”, ma questo scenario è più spesso visto nei bambini in età prescolare. Mentre un bambino di 2 anni potrebbe non capire le regole, un bambino di età compresa tra 3 e 5 anni conosce le regole ma potrebbe avere difficoltà a seguirle.

Invece di concentrarsi sulla punizione, è importante aiutare un bambino in età prescolare a elaborare le regole, considerare il suo comportamento e capire perché il suo comportamento era in conflitto e perché le regole dovrebbero essere seguite.

Affermare l’indipendenza

Ancora una volta, questo può verificarsi in qualsiasi fascia di età, ma è spesso sperimentato dai genitori degli adolescenti. Il bambino vuole dimostrare che non è più un “bambino” e può anche spingere contro attività che amava o amici che una volta preferiva.

Per quanto stressante possa essere, i genitori dovrebbero continuare a concentrarsi sul rafforzamento di valori e linee guida positivi. E per i bambini più grandi che sono all’età dell’indipendenza, a volte lasciare che le conseguenze del mondo reale si manifestino può servire come insegnante migliore di qualsiasi ripercussione che un genitore potrebbe creare.

Disturbo oppositivo provocatorio

Sebbene sia più probabile che il comportamento di tuo figlio sia dovuto a una battaglia per l’indipendenza e il controllo, è possibile che sia in gioco il disturbo oppositivo provocatorio (ODD).

I segni di ODD includono:

  • frequenti disaccordi o discussioni con gli adulti
  • un atteggiamento negativo, arrabbiato o addirittura aggressivo
  • interazioni aggressive e dure con i coetanei
  • desiderio di vendetta

Tuttavia, queste azioni possono anche essere attribuite ad altri problemi di salute mentale o fisica. Quindi, prima di assumere tuo figlio come DISPARI, dovresti confermare che non ci sono altri problemi sottostanti. Una chiacchierata con il medico di tuo figlio è un buon punto di partenza.

Porta via

Per quanto possa addolorare qualsiasi genitore sentirlo, la ribellione è una parte naturale del percorso di sviluppo del proprio figlio. È importante conoscere la differenza tra forme comuni di ribellione, asserzioni di indipendenza o una diagnosi più seria come l’ODD.

Se ti ritrovi incapace di far fronte al comportamento di tuo figlio – o sei preoccupato che un problema più grande possa essere a portata di mano – consulta il pediatra di tuo figlio o un professionista della salute mentale.

Essere in grado di distinguere tra le cause profonde della ribellione ti aiuterà a garantire che tuo figlio stia progredendo con successo attraverso il suo sviluppo emotivo. Con i giusti strumenti comportamentali e di coping, saranno in grado di affrontare qualunque cosa l’età adulta gli si faccia davanti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here