Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Stenosi esofagea benigna

Stenosi esofagea benigna

0
3

Includiamo prodotti che riteniamo utili per i nostri lettori. Se acquisti tramite link in questa pagina, potremmo guadagnare una piccola commissione. Ecco il nostro processo.

Cos’è la stenosi esofagea benigna?

La stenosi esofagea benigna descrive un restringimento o irrigidimento dell’esofago. L’esofago è il tubo che porta cibo e liquidi dalla bocca allo stomaco. “Benigno” significa che non è cancerogeno.

La stenosi esofagea benigna si verifica in genere quando l’acidità di stomaco e altri irritanti danneggiano il rivestimento dell’esofago nel tempo. Ciò porta a infiammazione (esofagite) e tessuto cicatriziale, che provoca il restringimento dell’esofago.

Sebbene la stenosi esofagea benigna non sia un segno di cancro, la condizione può causare diversi problemi. Il restringimento dell’esofago può rendere difficile la deglutizione. Ciò aumenta il rischio di soffocamento. Può anche portare alla completa ostruzione dell’esofago. Questo può impedire a cibo e liquidi di raggiungere lo stomaco.

Quali sono le cause della stenosi esofagea benigna?

La stenosi esofagea benigna può verificarsi quando si forma tessuto cicatriziale nell’esofago. Questo è spesso il risultato di un danno all’esofago. La causa più comune di danno è la malattia da reflusso gastroesofageo (GERD), nota anche come reflusso acido.

GERD si verifica quando lo sfintere esofageo inferiore (LES) non si chiude o si stringe correttamente. Il LES è il muscolo tra l’esofago e lo stomaco. Normalmente si apre per un breve periodo di tempo quando si deglutisce. L’acido dello stomaco può risalire nell’esofago quando non si chiude completamente. Questo crea una sensazione di bruciore nella parte inferiore del torace nota come bruciore di stomaco.

L’esposizione frequente all’acido gastrico dannoso può causare la formazione di tessuto cicatriziale. Alla fine, l’esofago si restringerà.

Altre cause di stenosi esofagea benigna includono:

  • radioterapia al torace o al collo

  • ingestione accidentale di una sostanza acida o corrosiva (come batterie o detergenti per la casa)
  • uso prolungato di un sondino nasogastrico (un tubo speciale che trasporta cibo e medicine allo stomaco attraverso il naso)
  • danno esofageo causato da un endoscopio (un tubo sottile e flessibile utilizzato per guardare all’interno di una cavità o di un organo del corpo)
  • trattamento delle varici esofagee (vene dilatate nell’esofago che possono rompersi e causare gravi emorragie)

Sintomi di stenosi esofagea benigna

I sintomi tipici della stenosi esofagea benigna includono:

  • deglutizione difficile o dolorosa
  • perdita di peso involontaria
  • rigurgito di cibo o liquidi
  • sensazione di qualcosa bloccato nel petto dopo aver mangiato
  • rutti frequenti o singhiozzi
  • bruciore di stomaco

Potenziali complicanze della stenosi esofagea benigna

Alimenti densi e solidi possono depositarsi nell’esofago quando si restringe. Ciò può causare soffocamento o difficoltà a respirare.

Problemi di deglutizione possono impedirti di assumere cibo e liquidi a sufficienza. Questo può portare a disidratazione e malnutrizione.

Esiste anche il rischio di aspirazione polmonare, che si verifica quando vomito, cibo o liquidi entrano nei polmoni. Ciò potrebbe causare polmonite da aspirazione, un’infezione causata da batteri che crescono intorno al cibo, vomito o liquidi nei polmoni.

Ulteriori informazioni: Polmonite da aspirazione: sintomi, cause e trattamento »

Diagnosi di stenosi esofagea benigna

Il medico può utilizzare i seguenti test per diagnosticare la condizione:

Test di deglutizione al bario

Un test di deglutizione del bario include una serie di raggi X dell’esofago. Questi raggi X vengono eseguiti dopo aver bevuto un liquido speciale contenente l’elemento bario. Il bario non è tossico o pericoloso. Questo materiale di contrasto ricopre temporaneamente il rivestimento dell’esofago. Ciò consente al medico di vedere la tua gola più chiaramente.

Endoscopia gastrointestinale superiore

In un’endoscopia gastrointestinale superiore (GI superiore), il medico posizionerà un endoscopio attraverso la bocca e nell’esofago. Un endoscopio è un tubo sottile e flessibile con una telecamera collegata. Consente al medico di esaminare il tuo esofago e il tratto intestinale superiore.

Ulteriori informazioni: Endoscopia »

Il medico può utilizzare pinze (pinze) e forbici attaccate all’endoscopio per rimuovere il tessuto dall’esofago. Analizzeranno quindi questo campione di tessuto per trovare la causa sottostante della stenosi esofagea benigna.

Monitoraggio del pH esofageo

Questo test misura la quantità di acido gastrico che entra nell’esofago. Il medico inserirà un tubo attraverso la bocca nell’esofago. Il tubo viene solitamente lasciato nell’esofago per almeno 24 ore.

Trattare la stenosi esofagea benigna

Il trattamento per la stenosi esofagea benigna varia a seconda della gravità e della causa sottostante.

Dilatazione esofagea

La dilatazione esofagea, o allungamento, è l’opzione preferita nella maggior parte dei casi. La dilatazione esofagea può causare qualche disagio, quindi sarai sotto una sedazione generale o moderata durante la procedura.

Il medico inserirà un endoscopio attraverso la bocca nell’esofago, nello stomaco e nell’intestino tenue. Una volta che vedono l’area ristretta, posizioneranno un dilatatore nell’esofago. Il dilatatore è un tubo lungo e sottile con un palloncino sulla punta. Una volta che il palloncino si gonfia, espanderà l’area ristretta nell’esofago.

Il medico potrebbe dover ripetere questa procedura in futuro per evitare che l’esofago si restringa nuovamente.

Posizionamento dello stent esofageo

L’inserimento di stent esofagei può fornire sollievo dalla stenosi esofagea. Uno stent è un tubo sottile in plastica, metallo espandibile o un materiale a rete flessibile. Gli stent esofagei possono aiutare a mantenere aperto un esofago bloccato in modo da poter ingoiare cibo e liquidi.

Sarai sotto sedazione generale o moderata per la procedura. Il medico utilizzerà un endoscopio per guidare lo stent in posizione.

Dieta e stile di vita

Apportare determinate modifiche alla dieta e allo stile di vita può gestire efficacemente la GERD, che è la causa principale della stenosi esofagea benigna. Queste modifiche possono includere:

  • sollevando il cuscino per evitare che l’acido gastrico rifluisca nell’esofago
  • perdere peso
  • mangiare pasti più piccoli
  • non mangiare per tre ore prima di coricarsi
  • Smettere di fumare
  • evitare l’alcol

Dovresti anche evitare cibi che causano reflusso acido, come:

  • cibi piccanti
  • cibi grassi
  • bevande gassate
  • cioccolato
  • caffè e prodotti contenenti caffeina
  • alimenti a base di pomodoro
  • prodotti a base di agrumi

Farmaco

Anche i farmaci possono essere una parte importante del piano di trattamento.

Un gruppo di farmaci che bloccano gli acidi, noti come inibitori della pompa protonica (PPI), sono i farmaci più efficaci per la gestione degli effetti della GERD. Questi farmaci agiscono bloccando la pompa protonica, un tipo speciale di proteina, che aiuta a ridurre la quantità di acido nello stomaco.

Il medico può prescrivere questi farmaci per un sollievo a breve termine per consentire la guarigione della stenosi. Possono anche raccomandarli per un trattamento a lungo termine per prevenire le recidive.

Gli IPP utilizzati per controllare la GERD includono:

  • omeprazolo
  • lansoprazolo (Prevacid)

  • pantoprazolo (Protonix)

  • esomeprazolo (Nexium)

Altri farmaci possono anche essere efficaci per il trattamento della GERD e per ridurre il rischio di stenosi esofagea. Sono:

  • antiacidi: forniscono sollievo a breve termine neutralizzando gli acidi nello stomaco
  • sucralfato (Carafate): fornisce una barriera che riveste l’esofago e lo stomaco per proteggerli dai succhi gastrici acidi
  • antistaminici, come la famotidina (Pepcid AC): diminuisce la secrezione di acido

Acquista antiacidi online su Amazon.

Chirurgia

Il medico può raccomandare un intervento chirurgico se i farmaci e la dilatazione esofagea sono inefficaci. Una procedura chirurgica può riparare il tuo LES e aiutare a prevenire i sintomi di GERD.

Prospettive a lungo termine per le persone con stenosi esofagea benigna

Il trattamento può correggere la stenosi esofagea benigna e aiutare ad alleviare i sintomi associati. Tuttavia, la condizione può ripresentarsi. Tra le persone che si sottopongono a dilatazione esofagea, circa il 30% necessita di un’altra dilatazione entro un anno.

Potrebbe essere necessario assumere farmaci per tutta la vita per controllare la GERD e ridurre il rischio di sviluppare un’altra stenosi esofagea.

Prevenire la stenosi esofagea benigna

Puoi aiutare a prevenire la stenosi esofagea benigna evitando sostanze che possono danneggiare il tuo esofago. Proteggi i tuoi bambini tenendo tutte le sostanze domestiche corrosive fuori dalla loro portata.

La gestione dei sintomi di GERD può anche ridurre notevolmente il rischio di stenosi esofagea. Segui le istruzioni del tuo medico in merito alle scelte dietetiche e di stile di vita che possono ridurre al minimo il backup di acido nell’esofago. È anche importante assicurarsi di assumere tutti i farmaci prescritti per controllare i sintomi della GERD.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here