Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Spondilite anchilosante

Spondilite anchilosante

0
5

Panoramica

La spondilite anchilosante è una forma di artrite che colpisce principalmente la colonna vertebrale. Provoca una grave infiammazione delle vertebre che potrebbe portare a dolore cronico e disabilità. Nei casi più avanzati, l’infiammazione può causare la formazione di nuovo osso sulla colonna vertebrale. Questo può portare a deformità.

La spondilite anchilosante può anche causare dolore e rigidità in altre parti del corpo. Possono essere coinvolte anche altre grandi articolazioni, come spalle, fianchi e ginocchia.

Quali sono i sintomi della spondilite anchilosante?

I sintomi della spondilite anchilosante variano. È spesso caratterizzato da riacutizzazioni infiammatorie da lievi a moderate che si alternano a periodi in cui quasi nessun sintomo.

Il sintomo più comune è il mal di schiena al mattino e alla sera. Potresti anche provare dolore alle grandi articolazioni, come i fianchi e le spalle. Altri sintomi possono includere:

  • rigidità mattutina
  • cattiva postura o spalle curve
  • perdita di appetito
  • febbre bassa
  • perdita di peso
  • fatica
  • anemia o ferro basso

  • ridotta funzionalità polmonare

Poiché la spondilite anchilosante coinvolge l’infiammazione, anche altre parti del corpo possono essere colpite. Le persone con spondilite anchilosante possono anche sperimentare:

  • infiammazione delle viscere
  • lieve infiammazione oculare
  • infiammazione delle valvole cardiache
  • Tendinite d’Achille

Mentre la spondilite anchilosante è principalmente una condizione della colonna vertebrale, può avere un impatto anche su altre parti del corpo. Scopri di più sui molti modi in cui la spondilite anchilosante colpisce il tuo corpo.

Quali sono le cause della spondilite anchilosante?

La causa della spondilite anchilosante è attualmente sconosciuta.

Il disturbo tende a manifestarsi nelle famiglie, quindi la genetica probabilmente gioca un ruolo. Se i tuoi genitori o fratelli hanno la spondilite anchilosante, la ricerca stima che hai da 10 a 20 volte più probabilità di averla rispetto a qualcuno senza storia familiare. Dai un’occhiata a questi cinque segnali di avvertimento della condizione per vedere se potresti riscontrarne qualcuno.

Chi è a rischio di spondilite anchilosante?

Storia famigliare

Una storia familiare di spondilite anchilosante è un fattore di rischio, insieme alla presenza della proteina HLA-B27. Secondo uno studio del 2002, oltre il 90% delle persone che ricevono una diagnosi di questa condizione ha il gene che esprime questa proteina.

Età

A differenza di altri disturbi artritici e reumatici, i sintomi iniziali della spondilite anchilosante compaiono spesso negli adulti più giovani. I sintomi compaiono spesso tra i 20 ei 40 anni.

Sesso

La spondilite anchilosante è circa tre volte più comune nei maschi, ma si osserva anche nelle femmine.

Etnia

Questa condizione è più comune nelle persone di discendenza caucasica rispetto a quelle di origine africana o di altre etnie.

Come viene trattata la spondilite anchilosante?

Non esiste una cura attuale per la spondilite anchilosante, ma il trattamento può gestire il dolore e prevenire la disabilità. Un trattamento adeguato e tempestivo può aiutare a ridurre i sintomi. Può anche rallentare o addirittura fermare possibili complicazioni, come la deformità ossea.

Farmaci

I farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), come l’ibuprofene e il naprossene, sono spesso usati per aiutare a gestire il dolore e l’infiammazione. Sono farmaci a lunga durata d’azione e sono generalmente sicuri con poche complicazioni.

Quando i FANS non forniscono più sollievo sufficiente, il medico può prescrivere farmaci più forti. I corticosteroidi sono comunemente prescritti per il breve termine. Questo farmaco è un potente combattente dell’infiammazione, quindi può alleviare i sintomi e rallentare i danni alla colonna vertebrale e attorno a essa.

Gli inibitori del fattore di necrosi tumorale (TNF) sono farmaci che possono bloccare i trigger infiammatori nel corpo. Questi farmaci agiscono per prevenire l’infiammazione e possono alleviare il dolore e la rigidità articolare. Gli inibitori del TNF vengono generalmente utilizzati dopo che la condizione è progredita e i FANS non sono più efficaci.

Infine, nei casi più gravi, il medico può prescrivere farmaci antireumatici modificanti la malattia (DMARD). Questi farmaci agiscono per rallentare il processo della malattia nel corpo al fine di prevenire il peggioramento dei sintomi.

Chirurgia

In caso di gravi danni o deformità alle articolazioni del ginocchio o dell’anca, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico di sostituzione dell’articolazione. Allo stesso modo, un’osteotomia può essere eseguita su persone con una postura scorretta causata da ossa fuse. Durante questa procedura, un chirurgo taglierà e riallinea le ossa della colonna vertebrale.

Il trattamento si basa in gran parte sulla gravità della condizione e sulla gravità dei sintomi. Ulteriori informazioni sui diversi tipi di trattamenti utilizzati per questa condizione.

Esistono trattamenti naturali per la spondilite anchilosante?

Oltre ai trattamenti medici più tradizionali, alcuni rimedi naturali possono aiutare ad alleviare i sintomi della spondilite anchilosante. Questi trattamenti possono essere usati da soli. Possono anche essere combinati con altri trattamenti. Parla con il tuo medico di quali sono sicuri da usare insieme e migliori per te.

Esercizio

Gli esercizi di mobilità, così come gli esercizi di potenziamento muscolare, possono aiutare ad alleviare i sintomi della spondilite anchilosante. Entrambi questi esercizi possono rafforzare le articolazioni e aiutarle a essere più flessibili. Il tuo medico potrebbe indirizzarti a un fisioterapista in modo che tu possa imparare come eseguire questi esercizi in modo corretto e sicuro.

Allungamento

Lo stretching può rendere le articolazioni più flessibili e migliorare la forza. Questo può portare a meno dolore e una migliore libertà di movimento nelle articolazioni.

Formazione posturale

La rigidità della colonna vertebrale può incoraggiare una cattiva postura. Nel tempo, le ossa della colonna vertebrale possono fondersi insieme in posizioni inclinate o accasciate. Puoi ridurre il rischio praticando una buona postura.

Poiché questo potrebbe non essere naturale dopo anni di cattive posizioni di postura, potrebbe essere necessario incoraggiare una postura migliore con promemoria per correggere regolarmente la postura. È inoltre possibile utilizzare dispositivi di supporto, come sedie o cuscini per sedili.

Terapia del caldo e del freddo

Le pastiglie riscaldanti o una doccia calda possono aiutare ad alleviare il dolore e la rigidità della colonna vertebrale e di altre articolazioni colpite. Gli impacchi di ghiaccio possono ridurre l’infiammazione nelle articolazioni dolenti o gonfie.

Agopuntura

Questo trattamento alternativo può ridurre il dolore e altri sintomi della spondilite anchilosante. Lo fa attivando ormoni naturali antidolorifici.

Terapia di massaggio

Oltre ad essere rilassante e rinvigorente, il massaggio può aiutarti a mantenere la flessibilità e migliorare la gamma di movimento. Assicurati di dire al tuo massaggiatore che hai la spondilite anchilosante. Possono essere consapevoli dei punti dolenti intorno alla colonna vertebrale.

Molti trattamenti per la spondilite anchilosante sono anche pratiche intelligenti per una vita più sana. Maggiori informazioni sui 10 rimedi naturali per la spondilite anchilosante.

La dieta può aiutare a trattare la spondilite anchilosante?

Non esiste una dieta unica per la spondilite anchilosante. Una dieta sana che fornisce molte vitamine e minerali attraverso un’ampia varietà di alimenti è un ottimo punto di partenza. Assicurati di includere:

  • cibi ricchi di acidi grassi omega-3, come pesce, noci e alcuni oli
  • un’ampia varietà di frutta e verdura
  • cereali integrali, come la quinoa o il farro, nonché cibi integrali
  • alimenti con colture attive, come lo yogurt

Riduci o elimina gli alimenti ricchi di grassi, zuccheri e sodio. Ciò include alimenti altamente trasformati. I cibi in scatola, in sacchi o in scatola spesso contengono ingredienti come conservanti e grassi trans. Questi possono peggiorare l’infiammazione.

Allo stesso modo, limita la quantità di alcol che bevi o evitalo del tutto. L’alcol può interferire con i farmaci e può peggiorare i sintomi.

Altri alimenti e integratori possono migliorare o peggiorare i sintomi della spondilite anchilosante. Leggi di più sulla creazione di una dieta sana per questa condizione.

L’esercizio fisico può aiutare la spondilite anchilosante?

L’esercizio quotidiano e la pratica della postura sono incoraggiati per aiutarti a mantenere la flessibilità e la libertà di movimento. Ciascuno di questi esercizi può aiutare a ridurre i sintomi della spondilite anchilosante:

  • yoga
  • respiro profondo
  • allungamento
  • nuoto
  • pratiche di postura

Queste pratiche possono far parte di un piano di trattamento olistico che include farmaci e terapia fisica. Scopri di più su come ciascuno di questi esercizi è utile per ridurre i sintomi e migliorare il movimento.

Come viene diagnosticata la spondilite anchilosante?

Un reumatologo viene spesso consultato per diagnosticare la spondilite anchilosante. Questo è un medico specializzato in artrite.

Il primo passo sarà un esame fisico approfondito. Il tuo medico ti chiederà dettagli sul tuo dolore e sulla tua storia di sintomi.

Il medico utilizzerà quindi una radiografia per verificare l’erosione della colonna vertebrale e le articolazioni doloranti. L’erosione potrebbe non essere rilevata se la malattia è nelle sue fasi iniziali. Può anche essere fatto uno studio MRI. Tuttavia, i risultati della risonanza magnetica sono spesso difficili da interpretare.

Un esame del sangue chiamato velocità di sedimentazione eritrocitaria può essere eseguito per valutare la presenza di qualsiasi infiammazione. Può essere eseguito un esame del sangue per la proteina HLA-B27. Tuttavia, il test HLA-B27 non significa che tu abbia la spondilite anchilosante. È solo che hai il gene che produce questa proteina.

La diagnosi di questo tipo di artrite può richiedere del tempo. Ulteriori informazioni sui test e sulle procedure che possono essere utilizzati.

Quali sono le complicanze della spondilite anchilosante?

Se la spondilite anchilosante non viene trattata, sono possibili alcune complicazioni. Questi includono:

  • le vertebre possono fondersi insieme a causa dell’infiammazione cronica
  • l’infiammazione può diffondersi alle articolazioni vicine, compresi i fianchi e le spalle
  • l’infiammazione può diffondersi a legamenti e tendini, il che può peggiorare la flessibilità
  • respirazione difficoltosa
  • irritazione agli occhi
  • danni al cuore, ai polmoni o all’intestino
  • fratture da compressione della colonna vertebrale

È importante cercare un trattamento per la lombalgia o la rigidità articolare cronica. Il trattamento precoce può aiutarti a evitare queste complicazioni più comuni della spondilite anchilosante.

Come si previene la spondilite anchilosante?

Non si sa come si possa prevenire la spondilite anchilosante, perché nessuno sa cosa la causa in primo luogo. Tuttavia, se hai la malattia, puoi concentrarti sulla prevenzione della disabilità:

  • rimanere attivi
  • mangiare una dieta sana
  • mantenere un peso corporeo normale

Questi approcci allo stile di vita sano, così come i trattamenti tradizionali, possono aiutare a ritardare o rallentare la progressione della malattia.

Che aspetto ha la spondilite anchilosante?

Guarda altre foto ed esempi di come potrebbe essere la spondilite anchilosante e dei danni che può arrecare alla colonna vertebrale.

Quali sono le prospettive per le persone con spondilite anchilosante?

La spondilite anchilosante è una condizione progressiva. Ciò significa che peggiorerà nel tempo e potrebbe portare a disabilità. È anche una condizione cronica, quindi non esiste ancora un trattamento che possa curarla.

Farmaci, esercizio fisico e terapie alternative possono aiutare a prevenire e ritardare l’infiammazione e il danno, ma non possono fermarli del tutto. La terapia fisica, l’esercizio fisico e i farmaci possono aiutare ad alleviare i sintomi della condizione mentre peggiora.

Parla con il tuo medico se hai sofferto di mal di schiena cronico. Possono aiutare a cercare una causa, come la spondilite anchilosante, e aiutare a creare un piano di trattamento per alleviare i sintomi e il disagio.

Prima inizi il trattamento, più è probabile che tu possa essere in grado di prevenire alcuni danni a lungo termine. Leggi di più su come progredisce la spondilite anchilosante e su cosa puoi fare per rallentarla.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here