Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Sovradosaggio di insulina: segni e rischi

Sovradosaggio di insulina: segni e rischi

0
9

Fatti dell’insulina

Come gestire il diabete di tipo 1

Prima della scoperta dell’insulina, il diabete era una condanna a morte. Le persone non potrebbero usare i nutrienti nel loro cibo e diventerebbero magre e malnutrite. La gestione della condizione richiedeva una dieta rigorosa e un ridotto apporto di carboidrati. Tuttavia, queste misure non erano sufficienti per ridurre la mortalità.

All’inizio degli anni ’20, il chirurgo canadese Dr. Frederick Banting e lo studente di medicina Charles Best scoprirono che l’insulina poteva aiutare a normalizzare i livelli di zucchero nel sangue. La loro scoperta ha portato loro il premio Nobel e ha permesso alle persone con diabete di vivere una vita molto più lunga e più sana.

Secondo il Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, Il 12% degli adulti con diabete assume solo insulina e il 14% assume sia insulina che farmaci per via orale. Assunta come prescritto, l’insulina è un vero toccasana. Tuttavia, una quantità eccessiva può causare effetti collaterali significativi e talvolta la morte.

Mentre alcune persone possono usare intenzionalmente quantità eccessive di insulina, molte altre ne assumono accidentalmente troppa. Indipendentemente dal motivo del sovradosaggio, un sovradosaggio di insulina deve essere trattato immediatamente. Anche con un trattamento adeguato, può diventare un’emergenza medica.

Determinazione del dosaggio

Come tutti i farmaci, è necessario assumere la giusta quantità di insulina. Il giusto dosaggio fornirà benefici senza danni.

L’insulina basale è l’insulina che mantiene costante il livello di zucchero nel sangue per tutto il giorno. Il dosaggio corretto dipende da molte cose, come l’ora del giorno e se sei resistente all’insulina. Per l’insulina prima dei pasti, il dosaggio corretto dipende da fattori quali:

  • il livello di zucchero nel sangue a digiuno o premeal
  • il contenuto di carboidrati del pasto
  • qualsiasi attività programmata dopo il pasto
  • la tua sensibilità all’insulina
  • i tuoi obiettivi di zucchero nel sangue post-pasto

Anche i farmaci per l’insulina sono disponibili in diversi tipi. Alcuni agiscono rapidamente e funzioneranno entro circa 15 minuti. L’insulina a breve durata d’azione (regolare) inizia a funzionare entro 30-60 minuti. Questi sono i tipi di insulina che prendi prima dei pasti. Altri tipi di insulina sono più duraturi e vengono utilizzati per l’insulina basale. Richiedono più tempo per influenzare i livelli di zucchero nel sangue, ma forniscono protezione per 24 ore.

Anche la forza dell’insulina può variare. Il dosaggio più comune è U-100, o 100 unità di insulina per millilitro di liquido. Le persone che sono più resistenti all’insulina possono richiedere di più, quindi il farmaco è disponibile fino a una forza U-500.

Tutti questi fattori entrano in gioco nel determinare il giusto dosaggio. E mentre i medici forniscono una guida di base, possono verificarsi incidenti.

Sovradosaggio accidentale di insulina

Il sovradosaggio accidentale di insulina non è così difficile come potrebbe sembrare. Potresti overdose accidentalmente se:

  • dimentica un’iniezione precedente e prendine un’altra prima che sia necessario
  • sono distratti e accidentalmente inietta troppo
  • non hanno familiarità con un nuovo prodotto e lo utilizzano in modo errato
  • dimenticare di mangiare o avere un ritardo inaspettato durante i pasti
  • esercitare vigorosamente senza modificare la dose di insulina secondo necessità
  • prendere la dose di qualcun altro per errore
  • prenda una dose mattutina la sera o viceversa

Rendersi conto di aver assunto un’overdose può essere una situazione spaventosa. Comprendi i sintomi del sovradosaggio per assicurarti di ricevere il trattamento di cui hai bisogno il prima possibile.

Sintomi di sovradosaggio di insulina

Un eccesso di insulina nel flusso sanguigno fa sì che le cellule del corpo assorbano troppo glucosio (zucchero) dal sangue. Inoltre fa sì che il fegato rilasci meno glucosio. Questi due effetti insieme creano livelli di glucosio pericolosamente bassi nel sangue. Questa condizione è chiamata ipoglicemia.

Il tuo sangue ha bisogno della giusta quantità di glucosio perché il tuo corpo funzioni correttamente. Il glucosio è il carburante del corpo. Senza di essa, il tuo corpo è come un’auto a corto di benzina. La gravità della situazione dipende da quanto si abbassa il livello di zucchero nel sangue. Dipende anche dalla persona, perché ognuno reagisce in modo diverso.

Lieve ipoglicemia

I sintomi di un basso livello di zucchero nel sangue possono includere:

  • sudorazione e appiccicosità
  • brividi
  • vertigini o vertigini
  • lieve confusione
  • ansia o nervosismo
  • tremore
  • battito cardiaco accelerato
  • fame
  • irritabilità
  • visione doppia o visione offuscata
  • formicolio alle labbra o intorno alla bocca

Questi segni indicano un caso lieve o moderato di ipoglicemia. Tuttavia, richiedono comunque un’attenzione immediata in modo da non portare a livelli di zucchero nel sangue pericolosamente bassi. Le persone che hanno bassi livelli di zucchero nel sangue dovrebbero mangiare 15 grammi di carboidrati a digestione rapida, come compresse di glucosio o un alimento ad alto contenuto di zucchero. Gli alimenti ad alto contenuto di glucosio includono:

  • uva passa
  • bibita
  • succo di frutta
  • miele
  • caramella

I tuoi sintomi dovrebbero migliorare entro 15 minuti dal pasto. In caso contrario, o se un test mostra che i livelli sono ancora bassi, ripetere i passaggi precedenti fino a quando il livello di zucchero nel sangue non è superiore a 70 mg / dL. Se i sintomi continuano a non migliorare dopo tre trattamenti, consultare immediatamente un medico. Inoltre, assicurati di mangiare un pasto dopo aver trattato una reazione di ipoglicemia.

Grave ipoglicemia

I sintomi più gravi di ipoglicemia, a volte indicati come shock diabetico o shock insulinico, includono:

  • problemi di concentrazione
  • convulsioni
  • incoscienza
  • Morte

Se una persona perde conoscenza a causa di troppa insulina, chiamare il 911. Tutte le persone che assumono insulina dovrebbero avere a disposizione il glucagone. Contrasta gli effetti dell’insulina. I membri della famiglia o il personale di emergenza avranno in genere bisogno di iniettarlo.

Se usi il glucagone per trattare l’ipoglicemia, devi comunque andare al pronto soccorso.

Overdose intenzionale

In un Studio del 2009, i ricercatori hanno riconosciuto che le persone con diabete corrono un rischio maggiore di depressione e suicidio. A volte, una persona depressa o affetta da malattie mentali può assumere apposta un’overdose di insulina.

Se tu o una persona cara soffrite di depressione, parlate con un medico il prima possibile. Inoltre, assicurati di conoscere i segni ei sintomi di emergenza del sovradosaggio di insulina. Può aiutare a salvare la vita di qualcuno.

Aiuto di emergenza

Che sia accidentale o intenzionale, il sovradosaggio di insulina può essere una situazione estremamente pericolosa. Alcuni casi di alta insulina e basso livello di zucchero nel sangue possono essere risolti con un po ‘di zucchero. Sintomi gravi e ipoglicemia che non rispondono al trattamento devono essere trattati come emergenze.

Se sei con qualcuno che ha sintomi gravi, agisci immediatamente. Chiama i servizi di emergenza sanitaria e somministragli glucagone se ne hai a disposizione.

Fonti dell’articolo

  • Nozioni di base sull’insulina. (2015, 16 luglio). Estratto da http://www.diabetes.org/living-with-diabetes/treatment-and-care/medication/insulin/insulin-basics.html
  • Mayo Clinic Staff. (2015, 20 gennaio). Ipoglicemia: sintomi. Estratto da http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/hypoglycemia/basics/symptoms/con-20021103
  • National Diabetes Fact Sheet, 2011. (2011). Recuperato da https://www.cdc.gov/diabetes/pubs/pdf/ndfs_2011.pdf
  • Russell, K., Stevens, J. e Stern, T. (2009). Sovradosaggio di insulina tra i pazienti con diabete: un mezzo di suicidio prontamente disponibile. Primary Care Companion al Journal of Clinical Psychiatry, 11(5), 258-262. Recuperato da http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2781038/
  • von Mach, M., Meyer, S., Omogbehin, B., Kann, P., Weilemann, L. (2004). Valutazione epidemiologica di 160 casi di sovradosaggio di insulina registrati in un’unità veleni regionale. Giornale internazionale di farmacologia clinica e terapia, 42(5), 277-280. Recuperato da http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/15176650

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here