Sostituzione del ministro degli esteri nordcoreano: rapporto

0
85

FOTO FOTO: Il ministro degli Esteri nordcoreano Ri Yong Ho partecipa a un incontro con il presidente cinese Xi Jinping nella Grande Sala del Popolo di Pechino, Cina, 7 dicembre 2018. Fred Dufour / Pool via REUTERS

SEOUL – Il ministro degli Esteri nordcoreano Ri Yong Ho è stato sostituito, secondo quanto riferito da NK News a Seoul.

La sostituzione di Ri non è stata identificata ma Pyongyang è pronto a rivelare il suo successore giovedì prossimo, afferma il rapporto citando fonti senza nome.

Il ministero dell'unificazione della Corea del Sud, che si occupa degli affari della Corea del Nord, ha affermato che qualsiasi cambiamento nello stato di Ri dovrebbe essere valutato con cautela.

Nato nel 1956, Ri è il figlio di Ri Myong Je, ex vicedirettore del dipartimento Organizzazione e orientamento (OGD), un corpo oscuro all'interno del Partito dei lavoratori al potere che sovrintende alla nomina di posizioni dirigenziali all'interno dello stato, secondo il Sud Ministero di unificazione coreano.

Suo padre era anche redattore della Korean Central News Agency (KCNA), l'ente mediatico statale che pubblica le dichiarazioni di propaganda di Pyongyang.

Un fluente madrelingua inglese che ha studiato presso la prestigiosa Università delle lingue straniere di Pyongyang, Ri ha ricoperto per anni numerosi incarichi di alto livello riguardanti l'Occidente.

Dal 2003 al 2007, è stato ambasciatore della Corea del Nord a Londra ed è stato vice ministro degli Esteri, in rappresentanza della Corea del Nord in occasione di colloqui a sei sul programma nucleare della Corea del Nord.

Ri non ha partecipato al raduno annuale dei leader mondiali alle Nazioni Unite a settembre. Aveva partecipato all'incontro di alto livello a New York per tre anni dal 2016 al 2018.