Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Sopraffatto dall’ansia post-rottura? 8 consigli per ritrovare la calma

Sopraffatto dall’ansia post-rottura? 8 consigli per ritrovare la calma

0
5

donna che si estende fuori
Isabella Dias / Getty Images

Non tutti si aspettano di sentirsi ansiosi dopo una rottura. Triste e addolorato, assolutamente. Respinto e arrabbiato, molto probabilmente.

Ma dopo una rottura, potresti sentire come se una delle tue peggiori paure si fosse già avverata. La relazione è finita, quindi di cos’altro devi preoccuparti?

Tuttavia, l’ansia implica qualcosa di più della semplice preoccupazione. La ricerca suggerisce che l’ansia spesso si manifesta come parte dell’angoscia post-rottura.

Questa ansia può includere:

  • pensieri invadenti
  • problemi a dormire
  • difficoltà a concentrarsi
  • sentimenti di panico o pessimismo per il futuro
  • irrequietezza fisica
  • pensieri di corsa

Potresti anche ritrovarti a rimuginare o fissarti su ciò che è accaduto nella tua relazione e sulla rottura.

Questi sentimenti non dureranno per sempre, ma puoi prendere provvedimenti per accelerarli nel loro cammino. Di seguito troverai otto strategie per aiutarti a iniziare a lavorare sull’ansia post-rottura.

Prenditi del tempo per te stesso

Sentirsi un po ‘perso dopo una rottura è naturale. I partner romantici spesso aiutano a plasmare la tua identità e il senso di te stesso.

La perdita di una relazione può creare un’assenza in cui una volta sentivi amore e connessione, innescando dolore, stress e pensieri ansiosi.

Quando ti senti solo e ferito, passare del tempo da solo potrebbe essere l’ultima cosa che vuoi fare. Desideri il conforto che un partner può fornire, quindi potresti finire per rivolgerti a qualcun altro: un amico, un membro della famiglia, persino un partner di rimbalzo.

Non c’è assolutamente niente di sbagliato nel cercare supporto sociale. Tuttavia, dedicare un po ‘di tempo a riconnettersi con te stesso può aiutare a ridurre i sentimenti di ansia e rendere più facile iniziare il processo di guarigione.

Per iniziare a riaccendere il tuo rapporto con te stesso:

  • Riflettere. Scopri come la relazione e le esperienze di rottura hanno chiarito le tue esigenze e ti hanno insegnato su te stesso. Come puoi usare questa nuova intuizione per costruire relazioni più forti e soddisfacenti in futuro?
  • Pausa. Considera l’idea di aspettare per intraprendere una nuova relazione prima di sentirti veramente “sopra” il tuo ex partner. Cercare una nuova connessione prima di essere pronto può intralciare l’autoesplorazione e la guarigione. Qualsiasi ansia e paura che non hai affrontato completamente potrebbe riemergere con il tuo nuovo partner.
  • Fai l’inventario. Esplora tutte le nuove abitudini e convinzioni che hai adottato durante la relazione. Queste modifiche rappresentano accuratamente il tuo desideri, interessi e valori? O hai adottato nuovi tratti nella speranza di costruire un legame più forte con il tuo partner di allora?

Aggiungi consapevolezza alle tue giornate

La consapevolezza è tutt’altro che un magico toccasana, ma si sforza di vivere in modo più consapevole può aiutare molto con ansia quotidiana e angoscia generale.

Quando provi un tumulto emotivo come l’ansia, il tuo istinto potrebbe portarti a voltare le spalle a quel dolore, a schiacciarlo e ignorarlo completamente finché non scompare.

L’evitamento non è una buona strategia di coping a lungo termine, però. Le emozioni che eviti e blocchi possono spesso crescere e intensificarsi fino a diventare troppo travolgenti per gestirle da solo.

Affrontare la tua angoscia frontalmente può aiutarti a riprendere il controllo. Quando la tristezza e l’ansia emergono, riconosci e accetta quei pensieri.

Per quanto dolorosi, aiutano a significare l’importanza della relazione e cosa significava per te.

Dare un nome e sedersi con quelle emozioni può sembrare molto più difficile che semplicemente respingerle, all’inizio. Nel tempo, probabilmente troverai più facile identificare i sentimenti difficili e lasciarli andare prima che influenzino la tua mentalità.

Le pratiche basate sulla consapevolezza ti aiutano ad aumentare la consapevolezza dei tuoi pensieri ed emozioni, ma la consapevolezza implica anche rimanere presenti nel momento invece di lasciare che l’ansia e la preoccupazione consumino la tua coscienza.

Vivere più consapevolmente, quindi, può significare praticare la gratitudine per le esperienze quotidiane e per i propri cari, e dedicare tempo a godersi i piccoli piaceri della vita.

Trova 14 suggerimenti per la consapevolezza per alleviare l’ansia qui.

Mantieni una prospettiva equilibrata

Le rotture possono far male un po ‘, soprattutto quando non volevi rompere in primo luogo.

Se il tuo partner ha concluso le cose, pensare alla rottura (o al tuo ex partner) può intensificare i sentimenti di abbandono e rifiuto. Questo, a sua volta, può alimentare un ciclo di pensieri intrusivi e ruminazione che alla fine inizia a sconvolgere la tua vita quotidiana.

C’è anche il problema del rifiuto, che può suscitare dubbi su se stessi per chiunque. Assumersi tutte le responsabilità per la fine della vostra relazione e accettare qualsiasi “difetto” indicato dal vostro ex senza fare domande può danneggiare molto l’autostima e la fiducia in se stessi.

Ingiuriare il tuo ex e dargli tutta la colpa potrebbe aiutarti a superarlo più velocemente, ma la ricerca suggerisce che questo potrebbe lasciarti trattenere emozioni negative.

Adottare uno stato d’animo più equilibrato, tuttavia, può offrire un percorso più agevole verso il sollievo.

Spesso le rotture si verificano in risposta a diversi fattori. Quindi, non importa chi ha concluso le cose, c’è una buona possibilità che entrambi abbiate contribuito.

Riconoscere il proprio ruolo insieme al proprio, così come qualsiasi fattore esterno o situazionale coinvolto, può aiutarti a guardare la rottura in modo più obiettivo.

Abbraccia le tue attività preferite

Mantenere una relazione richiede di investire tempo ed energia nel tuo partner e in te stesso, quindi dopo una rottura potresti ritrovarti con molto tempo extra a disposizione.

Il tempo libero può essere fantastico, quando stai andando bene. Ma quando hai a che fare con una rottura, quelle ore vuote potrebbero offrire quella che sembra un’eternità per rimuginare su ciò che è successo e passare attraverso frustrazione, incertezza e dolore.

Alla fine, dovrai affrontare quello che è successo per elaborare le tue emozioni e andare avanti.

Questo in genere non è qualcosa che puoi ottenere tutto in una volta, però. È anche importante fare delle pause dal sollevamento emotivo pesante e concedersi lo spazio per respirare e rilassarsi.

Le attività gratificanti possono riempire il tuo tempo e offrire distrazioni positive durante la giornata. Non c’è niente di sbagliato nel distogliere la mente dai pensieri indesiderati, purché non neghi completamente quelle emozioni.

Dal momento che l’ansia può rendere difficile la concentrazione, gli hobby rilassanti possono aiutarti a far fronte a quei momenti in cui ti sembra impossibile stabilire un compito specifico.

Guarda la tua commedia preferita, raggomitolati con un buon libro o parti per una lunga passeggiata nel tuo parco preferito. Qualunque cosa tu scelga, la chiave è scegliere qualcosa che sia facile e ti dia gioia.

Trascorri del tempo con amici e familiari

Le rotture a volte possono scatenare imbarazzo o senso di colpa, soprattutto quando sai che alla tua famiglia e ai tuoi amici piaceva il tuo partner.

A seconda delle circostanze della rottura, potresti non sapere da dove iniziare a spiegare cosa è successo.

Se il tuo ex partner ha abusato di te o ha infranto la tua fiducia, potresti esitare a rinnovare quel dolore discutendo delle sue azioni. È anche difficile aprirsi se pensi che nessun altro capirà cosa stai passando.

Non devi mai condividere nulla che ti senta a disagio o che ti provochi ulteriore dolore. Tuttavia l’isolamento e la solitudine possono peggiorare l’ansia, quindi rimanere in contatto può aiutare a migliorare il benessere.

È normale preoccuparsi di come potrebbero reagire i propri cari, ma queste importanti relazioni possono essere una grande fonte di supporto emotivo.

I tuoi amici e la tua famiglia si prendono cura di te, quindi probabilmente vorranno aiutarti in ogni modo possibile.

Le persone care possono ascoltare quando parli attraverso i pensieri che ti rendono ansioso. Possono anche aiutarti a confortarti e distrarti quando ti senti sopraffatto.

Anche se non parli della rottura, sapere che puoi parlare con qualcuno a cui importa può fare una grande differenza.

Dai la priorità alla cura di te stesso

Una buona cura di sé è sempre importante per una salute e un benessere ottimali. È ancora più importante quando si affrontano stress, ansia e altre angosce.

Suggerimenti per l’auto-cura fisica

Per aumentare il benessere e gestire il disagio fisico associato all’ansia post-rottura, prova queste strategie:

  • Cerca di svolgere almeno 15-30 minuti di attività fisica ogni giorno, se possibile. Per sfruttare i benefici della luce solare e dell’aria fresca, fai esercizio all’aperto.
  • Bere molta acqua.
  • Evita di bere troppo alcol, poiché l’alcol può peggiorare l’ansia.
  • Mangia regolarmente, inserendo cibi nutrienti e ansiolitici dove puoi.
  • Cerca di andare a letto e svegliarti più o meno alla stessa ora ogni giorno. Quando possibile, cerca di dormire dalle 7 alle 8 ore.

Suggerimenti per la cura emotiva di sé

Varie strategie di coping possono alleviare gli effetti dell’ansia sulla tua prospettiva generale:

  • Tieni un diario quotidiano. Solo 10 o 15 minuti di scrittura ogni giorno possono aiutare.
  • Prova la meditazione per esercitarti ad accettare le emozioni stimolanti.
  • Ascoltare la musica.

  • Ritagliati del tempo per rilassarti ogni giorno.
  • Ricorda a te stesso che va bene piangere la tua perdita.

Trova suggerimenti per creare una routine di auto-cura che funzioni per te.

Lascia andare la necessità di sapere perché

Non è affatto raro avere molte domande dopo una rottura, soprattutto se il tuo ex ha scelto di porre fine alle cose senza darti una spiegazione soddisfacente.

Se hanno imbrogliato, potresti anche trovarti alle prese con una diminuzione dell’autostima o chiederti perché “non eri abbastanza”.

Forse ripensi le stesse domande nella tua testa, o con i tuoi cari, ancora e ancora:

  • Dove ho sbagliato?
  • E se non riuscissi mai a mantenere una relazione?
  • Come posso smettere di amarli?
  • Cosa dico alla gente?
  • E se li vedessi da qualche parte?
  • Come posso riaverli?

Trovare risposte potrebbe sembrare la chiave per sentirsi meglio, ma questa convinzione può intrappolarti in uno spiacevole spazio emotivo.

Per prima cosa, il tuo ex potrebbe non avere risposte chiare. Le persone spesso terminano le relazioni quando le cose non sembrano più “giuste”, anche se non riescono a esprimere a parole esattamente ciò che sembra “sbagliato”.

Se le risposte che offrono non sono quelle che desideri, potresti persino finire per sentirti peggio.

Riconnettersi dopo la rottura può sembrare un buon modo per ottenere risposte, ma è quasi sempre meglio evitare la tentazione di scrivere al tuo ex.

È una pendenza scivolosa verso l’essere coinvolti in uno scambio avanti e indietro che prolunga la rottura o porta a una relazione occasionale – entrambi possono aggiungere ansia e angoscia.

Se hai alcune domande a cui hai davvero bisogno di una risposta, prova a prenderti del tempo per iniziare il processo di guarigione prima di approfondire l’argomento con il tuo ex.

Col passare del tempo, potresti scoprire che le risposte che cerchi non sono così importanti.

Andare avanti senza chiarezza non è sempre facile, ma decidere di rimanere fedele ai tuoi bisogni e valori può aiutarti a iniziare a lasciare andare i pensieri ansiosi.

Quando stai vivendo la tua vita migliore, potresti non preoccuparti più del motivo per cui hanno scelto di porre fine alle cose.

Parla con un terapista

Non è insolito provare un po ‘di ansia dopo una rottura, ma l’ansia che non migliora dopo poche settimane può iniziare a influenzare le tue relazioni, le tue prestazioni al lavoro oa scuola e la tua qualità di vita in generale.

Potresti anche notare cambiamenti nella salute fisica, inclusi disturbi del sonno, mal di testa, problemi di stomaco e cambiamenti nell’appetito.

Le rotture possono essere profondamente angoscianti. È del tutto normale aver bisogno di un supporto extra.

Un terapista può aiutarti a scoprire le radici del tuo disagio, delineare utili strategie di coping ed esplorare altri fattori che potrebbero contribuire all’ansia persistente e ad altri disagi emotivi.

La linea di fondo

Le rotture possono lasciarti vacillare in più di un modo. Se ti senti ansioso e perso, non sei solo.

Fatti coraggio: il tempo può aiutare ad alleviare anche il dolore da rottura più intenso. Quando la tua ansia inizia a svanire, la calma che la sostituisce può alimentare una nuova crescita.


Crystal Raypole ha già lavorato come scrittore ed editore per GoodTherapy. I suoi campi di interesse includono lingue e letteratura asiatiche, traduzione giapponese, cucina, scienze naturali, positività sessuale e salute mentale. In particolare, si è impegnata ad aiutare a ridurre lo stigma sui problemi di salute mentale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here