Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Sintomi di un’allergia al grano

Sintomi di un’allergia al grano

0
6

Cos’è un’allergia al grano?

Un’allergia al grano si verifica quando il tuo sistema immunitario ha una reazione anormale a una qualsiasi delle proteine ​​presenti nel grano. Quando una persona con un’allergia al grano entra in contatto con il grano, il suo corpo percepisce il grano come una minaccia. Il corpo invia anticorpi per attaccarlo. Questa risposta immunitaria può causare molti sintomi, alcuni dei quali potenzialmente pericolosi per la vita.

Sebbene l’allergia al grano sia comunemente confusa con la celiachia, le due sono condizioni separate che vengono diagnosticate in modo diverso e hanno sintomi diversi. La celiachia provoca una risposta immunitaria anormale al glutine, che è una delle proteine ​​presenti nel grano. La celiachia non può causare sintomi immediati, ma provoca danni a lungo termine all’intestino di una persona. Un’altra condizione chiamata sensibilità al glutine non celiaca causa problemi digestivi nelle persone che non hanno la celiachia o l’allergia al grano.

I sintomi dell’allergia al grano possono essere evitati completamente vivendo uno stile di vita libero dal grano.

Sintomi dell’allergia al grano

I sintomi dell’allergia al grano si sviluppano comunemente con pochi minuti di contatto con il grano. I sintomi sono simili a quelli causati da altre allergie alimentari e includono:

  • orticaria o eruzione cutanea
  • irritazione della bocca e della gola
  • nausea e vomito
  • diarrea
  • congestione nasale
  • irritazione agli occhi
  • problema respiratorio

Una grave allergia al grano può anche causare anafilassi, che può far gonfiare la gola e può mandare il corpo in stato di shock. L’anafilassi è pericolosa per la vita e richiede cure mediche immediate.

Cosa causa un’allergia al grano?

Qualsiasi esposizione alle proteine ​​presenti nel grano causerà una risposta immunitaria nel tuo corpo se sei allergico. Pane, pasta e cereali per la colazione sono cibi comuni che contengono grano. Tuttavia, le proteine ​​del grano si trovano anche in prodotti e alimenti che non sono immediatamente evidenti, come cosmetici, ketchup e gelati.

Di seguito sono riportati alcuni alimenti e prodotti che potrebbero innescare una risposta allergica in qualcuno con allergia al grano:

  • pane, pasta, torte, biscotti e muffin
  • cereali da colazione
  • couscous
  • farina, semolino e farro
  • birra
  • salsa di soia
  • proteine ​​vegetali idrolizzate
  • prodotti a base di carne lavorati, come hot dog o salumi
  • proteine ​​impanate o in crosta
  • latticini, come il gelato
  • liquirizia, gelatine e caramelle dure
  • amido gelatinizzato e amido alimentare modificato
  • gomma vegetale

In alcune persone con allergie al grano, i sintomi si verificano solo se si esercitano nelle ore successive al consumo di prodotti a base di grano. I sintomi sono spesso più gravi in ​​questi casi e possono includere anafilassi. Questa condizione è chiamata anafilassi indotta dall’esercizio fisico dipendente dal grano.

Chi è a rischio di allergia al grano?

Le persone hanno maggiori probabilità di avere un’allergia al grano se provengono da una famiglia in cui le allergie al cibo o ad altre sostanze sono comuni. Potresti essere più a rischio di avere un’allergia al grano o un’allergia a un altro alimento se allergie o malattie allergiche come l’asma o l’eczema sono presenti nella tua famiglia.

L’allergia al grano è più comune nei bambini rispetto agli adulti e circa il 65% dei bambini supera l’allergia quando raggiungono l’adolescenza, secondo l’American College of Asthma, Allergy, and Immunology.

Come viene diagnosticata un’allergia al grano?

È importante ottenere una diagnosi accurata dell’allergia al grano, in modo da poter evitare cibi appropriati ed escludere altre condizioni come la celiachia. Un allergologo in genere diagnosticherà un’allergia al grano.

Per diagnosticare un’allergia al grano, il tuo allergologo ti farà domande sui tuoi sintomi e sulla storia familiare per determinare se le allergie sono comuni o meno nella tua linea di sangue.

Poiché i sintomi di un’allergia al grano possono sovrapporsi ai sintomi della celiachia e della sensibilità al glutine non celiaca, il medico eseguirà test diagnostici specifici per escludere queste condizioni e determinare che si soffre di allergia al grano. Il test diagnostico sarà un test cutaneo, un esame del sangue o entrambi.

In un test cutaneo, il medico inietterà una piccola quantità di proteine ​​del grano purificate sotto la superficie della pelle, di solito sull’avambraccio o sulla parte superiore della schiena. Se il sito di iniezione diventa rosso o gonfio, verrà confermata un’allergia al grano.

L’allergia al grano può anche essere diagnosticata attraverso un esame del sangue. Il tuo medico preleverà un piccolo campione del tuo sangue e testerà gli anticorpi specifici che si sono sviluppati contro il grano nel tuo sistema immunitario. C’è un diverso esame del sangue che può testare specificamente per la celiachia.

Vivere uno stile di vita senza grano

Se hai un’allergia al grano, devi seguire una dieta rigorosa senza grano per evitare l’insorgenza di sintomi potenzialmente pericolosi per la vita. Fortunatamente, ci sono molte opzioni alimentari nei negozi di alimentari e nei ristoranti per le persone che devono evitare il grano.

Frutta fresca, verdura, fagioli e carni non confezionate sono tutti cibi sani e privi di grano. Qualsiasi prodotto alimentare confezionato contrassegnato come “senza glutine” è, per definizione, privo di grano. Puoi anche mangiare prodotti a base di altri cereali, come:

  • Mais
  • riso
  • Quinoa
  • orzo
  • segale
  • avena

Puoi sostituire la farina tradizionale con farina di soia, riso, mais, sorgo, tapioca, patate o cocco.

È richiesto dalla legge degli Stati Uniti che i prodotti alimentari confezionati contenenti grano abbiano un’etichettatura chiara che annuncia la presenza di grano. Tuttavia, questa legge non si applica ai prodotti non alimentari come cosmetici o prodotti da bagno, quindi se hai una grave allergia al grano dovresti fare attenzione a leggere l’elenco degli ingredienti o contattare il produttore in caso di dubbi.

Gestire i sintomi di un’allergia al grano

L’anafilassi è il sintomo più grave di un’allergia al grano e può essere pericolosa per la vita. Una persona con allergia al grano può sperimentare anafilassi entro pochi secondi o minuti dal consumo di grano. L’anafilassi può essere trattata immediatamente iniettando uno steroide chiamato epinefrina.

Quando ti viene diagnosticata un’allergia al grano, il tuo medico probabilmente ti prescriverà un autoiniettore di epinefrina. Questo è così che tu o qualcuno intorno a te puoi somministrare un’iniezione di adrenalina se consumi accidentalmente grano e sviluppi anafilassi. Dovresti chiamare immediatamente il 911 dopo aver somministrato l’adrenalina a qualcuno che soffre di anafilassi. Il medico spiegherà come utilizzare l’autoiniettore e come prendersi cura della persona che ha consumato grano fino all’arrivo di un’ambulanza.

Farmaci allergici comuni, come antistaminici e corticosteroidi, possono essere usati per trattare altri sintomi dell’allergia al grano.

I sintomi di un’allergia al grano possono essere spiacevoli, ma tu o tuo figlio imparerete rapidamente come adattarvi a uno stile di vita senza grano per evitare questi sintomi. Essere preparati a trattare l’anafilassi, se si verifica, ti permetterà di rilassarti e vivere una vita normale senza grano.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here