Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Sintomi di colesterolo alto

Sintomi di colesterolo alto

0
2

Cos’è il colesterolo alto?

Il colesterolo è una sostanza cerosa e grassa prodotta dal fegato. È vitale per la formazione delle membrane cellulari, della vitamina D e di alcuni ormoni. Il colesterolo non si dissolve in acqua, quindi non può viaggiare da solo attraverso il corpo.

Le particelle note come lipoproteine ​​aiutano a trasportare il colesterolo attraverso il flusso sanguigno. Esistono due forme principali di lipoproteine.

Le lipoproteine ​​a bassa densità (LDL), note anche come “colesterolo cattivo”, possono accumularsi nelle arterie e portare a gravi problemi di salute, come infarto o ictus.

Le lipoproteine ​​ad alta densità (HDL), a volte chiamate “colesterolo buono”, aiutano a restituire il colesterolo LDL al fegato per l’eliminazione.

Mangiare troppi cibi che contengono elevate quantità di grassi aumenta il livello di colesterolo LDL nel sangue. Questo è noto come colesterolo alto, chiamato anche ipercolesterolemia o iperlipidemia.

Se i livelli di colesterolo LDL sono troppo alti o i livelli di colesterolo HDL sono troppo bassi, i depositi di grasso si accumulano nei vasi sanguigni. Questi depositi renderanno difficile il flusso di sangue sufficiente attraverso le arterie. Ciò potrebbe causare problemi in tutto il corpo, in particolare nel cuore e nel cervello, oppure potrebbe essere fatale.

Quali sono i sintomi del colesterolo alto?

Il colesterolo alto in genere non causa alcun sintomo. Nella maggior parte dei casi provoca solo eventi di emergenza. Ad esempio, un infarto o un ictus può derivare dal danno causato dal colesterolo alto.

Questi eventi in genere non si verificano fino a quando il colesterolo alto non porta alla formazione di placche nelle arterie. La placca può restringere le arterie in modo che possa passare meno sangue. La formazione della placca cambia la composizione del rivestimento arterioso. Ciò potrebbe portare a gravi complicazioni.

Un esame del sangue è l’unico modo per sapere se il tuo colesterolo è troppo alto. Ciò significa avere un livello di colesterolo totale nel sangue superiore a 240 milligrammi per decilitro (mg / dL). Chiedi al tuo medico di farti un test del colesterolo dopo aver compiuto 20 anni. Quindi fai ricontrollare il colesterolo ogni 4-6 anni.

Il medico potrebbe anche suggerirti di controllare il colesterolo più frequentemente se hai una storia familiare di colesterolo alto. O se dimostri i seguenti fattori di rischio:

  • ha la pressione alta
  • sono in sovrappeso
  • Fumo

Condizioni genetiche

C’è una condizione trasmessa attraverso i geni che causa il colesterolo alto chiamata ipercolesterolemia familiare. Le persone con questa condizione hanno livelli di colesterolo di 300 mg / dL o superiori. Possono manifestare xantoma, che può apparire come una macchia gialla sopra la pelle o un nodulo sotto la pelle.

Malattia dell’arteria coronaria (cuore)

I sintomi delle malattie cardiache possono essere diversi per uomini e donne. Tuttavia, le malattie cardiache rimangono il killer numero uno di entrambi i sessi negli Stati Uniti. I sintomi più comuni includono:

  • angina, dolore al petto

  • nausea
  • stanchezza estrema
  • fiato corto
  • dolore al collo, alla mascella, alla parte superiore dell’addome o alla schiena
  • intorpidimento o freddo alle estremità

Ictus

L’accumulo di placca causato dal colesterolo alto può metterti a serio rischio di avere l’afflusso di sangue a una parte importante del tuo cervello ridotto o interrotto. Questo è ciò che accade quando si verifica un ictus.

Un ictus è un’emergenza medica. È importante agire rapidamente e cercare cure mediche se tu o qualcuno che conosci sperimenta i sintomi di un ictus. Questi sintomi includono:

  • improvvisa perdita di equilibrio e coordinazione
  • vertigini improvvise
  • asimmetria facciale (palpebra cadente e bocca su un solo lato)
  • incapacità di muoversi, che colpisce in particolare solo un lato del corpo
  • confusione
  • parole confuse
  • intorpidimento del viso, del braccio o della gamba, specialmente su un lato del corpo
  • visione offuscata, visione annerita o visione doppia

  • improvviso forte mal di testa

Attacco di cuore

Le arterie che forniscono sangue al cuore possono restringersi lentamente a causa dell’accumulo di placca. Questo processo, chiamato aterosclerosi, avviene lentamente nel tempo e non ha sintomi. Alla fine, un pezzo della placca può staccarsi. Quando ciò accade, si forma un coagulo di sangue attorno alla placca. Può bloccare il flusso sanguigno al muscolo cardiaco e privarlo di ossigeno e sostanze nutritive.

Questa privazione è chiamata ischemia. Quando il cuore si danneggia o una parte del cuore inizia a morire a causa della mancanza di ossigeno, si parla di infarto. Il termine medico per un attacco di cuore è infarto del miocardio.

Secondo l’American Heart Association, qualcuno negli Stati Uniti ha un attacco di cuore ogni 34 secondi circa.

I segni di un attacco di cuore includono:

  • senso di oppressione, spremitura, pienezza, dolore o dolore al petto o alle braccia
  • respirazione difficoltosa
  • ansia o una sensazione di morte imminente
  • vertigini
  • nausea, indigestione o bruciore di stomaco
  • stanchezza eccessiva

Un attacco di cuore è un’emergenza medica. Il danno al cuore potrebbe essere irreversibile o addirittura fatale se il trattamento non inizia nelle prime ore dopo un attacco di cuore.

È importante agire rapidamente e cercare cure mediche se tu o qualcuno che conosci sperimenta i sintomi di un attacco di cuore.

Malattia arteriosa periferica

La malattia dell’arteria periferica (PAD) può verificarsi quando la placca si accumula nelle pareti delle arterie. Ciò bloccherà il flusso di sangue nelle arterie che fornisce sangue a reni, braccia, stomaco, gambe e piedi.

I sintomi della PAD precoce possono includere:

  • crampi
  • dolore
  • fatica
  • dolore alle gambe durante l’attività o l’esercizio, chiamato claudicatio intermittente
  • fastidio alle gambe e ai piedi

Con il progredire della PAD, i sintomi si verificano più frequentemente e si verificano anche quando sei a riposo. I sintomi successivi che possono verificarsi a causa della riduzione del flusso sanguigno includono:

  • assottigliamento, pallore o lucentezza sulla pelle delle gambe e dei piedi
  • morte dei tessuti causata dalla mancanza di afflusso di sangue, chiamata cancrena
  • ulcere alle gambe e ai piedi che non guariscono o guariscono molto lentamente

  • dolore alle gambe che non scompare a riposo
  • bruciore alle dita dei piedi
  • crampi alle gambe
  • unghie spesse
  • dita che diventano blu
  • ridotta crescita dei peli sulle gambe
  • diminuzione della temperatura della parte inferiore della gamba o del piede, rispetto all’altra gamba

Le persone con PAD hanno un rischio maggiore di avere un attacco di cuore, ictus o amputazioni degli arti.

Diagnosi

Il colesterolo alto è molto facile da diagnosticare con un esame del sangue chiamato pannello lipidico. Il medico preleverà un campione di sangue e lo invierà a un laboratorio per l’analisi. Il medico ti chiederà di non mangiare o bere nulla per almeno 12 ore prima del test.

Un pannello lipidico misura il colesterolo totale, il colesterolo HDL, il colesterolo LDL e i trigliceridi. Il Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) dice che questi sono i livelli desiderabili:

  • Colesterolo LDL: inferiore a 100 mg / dL
  • Colesterolo HDL: 60 mg / dL o superiore
  • trigliceridi: meno di 150 mg / dL

Il tuo colesterolo totale è generalmente considerato “alto borderline” se è compreso tra 200 e 239 mg / dL. È considerato “alto” se è superiore a 240 mg / dL.

Il tuo colesterolo LDL è generalmente considerato “alto borderline” se è compreso tra 130 e 159 mg / dL. È considerato “alto” se è superiore a 160 mg / dL.

Il tuo colesterolo HDL è generalmente considerato “povero” se è inferiore a 40 mg / dL.

Come si possono monitorare i livelli di colesterolo?

L’American Heart Association consiglia di far controllare i livelli di colesterolo ogni 4-6 anni se sei un adulto sano di età superiore ai 20. Potrebbe essere necessario controllare il colesterolo più spesso se sei a maggior rischio di colesterolo alto.

Potresti anche aver bisogno di controlli più frequenti del colesterolo se hai una storia familiare di problemi di colesterolo o attacchi di cuore in giovane età, soprattutto se hanno colpito i tuoi genitori o nonni.

Poiché il colesterolo alto non causa sintomi nelle prime fasi, è importante fare buone scelte di vita. Segui una dieta sana, mantieni una routine di esercizi fisici e monitora regolarmente i livelli di colesterolo facendoli controllare presso l’ufficio del medico.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here