Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Sintomi dell’osteoporosi

Sintomi dell’osteoporosi

0
8

Sintomi comuni dell’osteoporosi

Sebbene le tue ossa siano generalmente molto forti, sono costituite da tessuto vivente che si rompe e si ricostruisce continuamente.

Invecchiando, è possibile che il vecchio osso si rompa più velocemente della costruzione di nuovo osso. Questo fa sì che le tue ossa abbiano buchi e diventino più fragili. Questo si chiama osteoporosi.

Il trattamento dell’osteoporosi nelle sue prime fasi è il modo migliore per prevenire alcune delle conseguenze più gravi, come la perdita di altezza o la rottura delle ossa. Imparare a conoscere sintomi e fattori di rischio può aiutarti a compiere i passi giusti per mantenere le tue ossa forti.

Riesci a rilevare l’osteoporosi nelle prime fasi?

I segni precoci e rilevabili di perdita ossea sono rari. Spesso le persone non sanno di avere ossa deboli finché non si sono rotte l’anca, la colonna vertebrale o il polso. Alcuni segni e sintomi possono tuttavia indicare la perdita di massa ossea:

Gengive sfuggenti

Le gengive possono recedere se la mascella perde l’osso. Chiedi al tuo dentista di eseguire uno screening per la perdita di massa ossea nella mascella.

Forza di presa più debole

In un studia delle donne in postmenopausa e della densità minerale ossea complessiva, i ricercatori hanno scoperto che una bassa forza di presa delle mani era collegata a una bassa densità minerale ossea. Inoltre, una minore forza di presa può aumentare il rischio di cadute.

Unghie deboli e fragili

La forza delle unghie può segnalare la salute delle ossa. Ma dovresti anche prendere in considerazione fattori esterni come il nuoto, il giardinaggio e altri esercizi che possono influenzare le tue unghie.

A parte i cambiamenti nella densità ossea, l’osteoporosi di solito non causa molti sintomi iniziali. La soluzione migliore per rilevarlo nelle prime fasi è andare dal medico, soprattutto se hai una storia familiare di osteoporosi.

Segni o sintomi dell’osteoporosi in stadio avanzato

Quando l’osso si è deteriorato significativamente di più, potresti iniziare a manifestare sintomi più evidenti, come:

Perdita di altezza

Le fratture da compressione nella colonna vertebrale possono causare una perdita di altezza. Questo è uno dei sintomi più evidenti dell’osteoporosi.

Frattura da caduta

Una frattura è uno dei segni più comuni di ossa fragili. Le fratture possono verificarsi con una caduta o un movimento minore come scendere da un marciapiede. Alcune fratture dell’osteoporosi possono anche essere innescate da un forte starnuto o tosse.

Dolore alla schiena o al collo

L’osteoporosi può causare fratture da compressione della colonna vertebrale. Queste fratture possono essere molto dolorose perché le vertebre collassate possono pizzicare i nervi che si irradiano dal midollo spinale. I sintomi del dolore possono variare da una lieve tenerezza a un dolore debilitante.

Postura curva o frattura da compressione

La compressione delle vertebre può anche causare una leggera curvatura della parte superiore della schiena. Una schiena curva è nota come cifosi.

La cifosi può causare dolore alla schiena e al collo e persino influire sulla respirazione a causa della pressione extra sulle vie aeree e della limitata espansione dei polmoni.

Quando vedere un dottore

I sintomi dell’osteoporosi possono causare dolore e disagio. Rivolgiti immediatamente a un medico se avverti un forte dolore, in particolare alla schiena, al collo, all’anca o al polso. Potresti avere un osso fratturato che richiede valutazione e trattamento.

Quali sono i fattori di rischio per l’osteoporosi?

Sia gli uomini che le donne possono contrarre l’osteoporosi, ma questa condizione è più comune nelle donne perché è spesso causata da cambiamenti ormonali che si verificano con l’invecchiamento. Quando il tuo corpo distrugge il tessuto osseo più velocemente di quanto possa crearne di più, provoca l’osteoporosi.

I fattori di rischio comuni includono:

  • età avanzata
  • in menopausa prima dei 45 anni
  • essere di razza caucasica o asiatica
  • rimozione delle ovaie prima dei 45 anni
  • avere bassi livelli di testosterone negli uomini
  • avere bassi livelli di estrogeni nelle donne
  • prendendo alcuni farmaci che riducono i livelli ormonali
  • fumare sigarette
  • avere una storia familiare di osteoporosi
  • bere alcolici frequentemente
  • non fare abbastanza attività fisica regolare, in particolare esercizi di potenziamento muscolare

Avere determinate condizioni mediche può anche aumentare il rischio di osteoporosi. Questi includono:

  • insufficienza renale
  • malassorbimento
  • sclerosi multipla
  • leucemia
  • diabete
  • ipertiroidismo
  • iperparatiroidismo
  • artrite reumatoide

Anche l’assunzione di farmaci immunosoppressori e steroidi, come il prednisone, può aumentare il rischio di osteoporosi. Anche i farmaci per le convulsioni e la terapia sostitutiva della tiroide (se il dosaggio è troppo alto) possono aumentare questo rischio.

Cosa succede durante una diagnosi?

Il medico può rilevare l’osteoporosi misurando la densità ossea. Una macchina chiamata assorbimetria a raggi X a doppia energia, o macchina DXA, può scansionare l’anca e la colonna vertebrale per determinare quanto sono dense le tue ossa rispetto ad altre persone del tuo sesso ed età.

La scansione DXA è il metodo diagnostico principale e richiede dai 10 ai 15 minuti.

Altri studi di imaging che i medici utilizzano per diagnosticare o confermare una diagnosi includono:

  • ecografia, di solito del tallone di una persona

  • TAC quantitativa della colonna vertebrale inferiore
  • radiografie laterali, che sono raggi X convenzionali

Un medico può interpretare i risultati, facendoti sapere se la tua densità ossea è normale o inferiore al normale. A volte un medico darà una diagnosi di osteopenia o bassa massa ossea. Questa non è ancora l’osteoporosi. Significa che le tue ossa non sono così dense come dovrebbero essere.

Quali sono le complicazioni dell’osteoporosi?

L’osteoporosi può aumentare il rischio di fratture ossee, in particolare per il polso, la colonna vertebrale o l’anca. Gli effetti delle fratture spinali possono far accorciare una persona perché le fratture possono accorciare la colonna vertebrale. In alcuni casi, le fratture ossee possono richiedere un intervento chirurgico.

L’osteoporosi può anche causare dolore alle ossa che può influire sulla capacità di una persona di svolgere le attività quotidiane. Le fratture possono aumentare il rischio di invalidità o morte, secondo la Mayo Clinic.

Come tratti l’osteoporosi?

Il trattamento per l’osteoporosi comprende farmaci per aiutare a costruire la massa ossea. I farmaci hanno spesso influenze ormonali, stimolando o agendo come estrogeni nel corpo per incoraggiare la crescita ossea. Esempi di farmaci usati per trattare l’osteoporosi includono:

  • bifosfonati
  • calcitonina
  • estrogeni
  • ormone paratiroideo (PTH), come teriparatide
  • proteina correlata all’ormone paratiroideo, come l’abaloparatide
  • raloxifene (Evista)

Romosozumab (Evenity) è un farmaco più recente approvato dalla FDA nell’aprile 2019 per il trattamento di donne che hanno attraversato la menopausa e sono ad alto rischio di fratture. Ha un avviso “scatola nera” perché l’Evenity può aumentare il rischio di infarti o ictus, quindi non è raccomandato per le persone con una storia di entrambi.

La cifoplastica è un trattamento chirurgico per le fratture. La cifoplastica prevede l’uso di piccole incisioni per inserire un piccolo palloncino nelle vertebre collassate per ripristinare l’altezza e la funzione della colonna vertebrale.

Puoi prevenire l’osteoporosi?

È importante agire per prevenire la perdita ossea e mantenere la densità ossea.

Esempi di passaggi di costruzione delle ossa che puoi intraprendere includono:

Fare esercizio

Regolari esercizi di carico aiutano a costruire la massa ossea. Gli esempi includono sollevamento pesi, danza, jogging o sport con racchetta come il tennis.

Esercizi a basso impatto come camminare o usare una macchina ellittica sono importanti per un programma di esercizi sani in generale, ma non forniscono una resistenza sufficiente per costruire ossa più forti.

Mangiare abbastanza calcio

Su base giornaliera, un adulto ha bisogno di circa 1.000 milligrammi (mg) di calcio al giorno fino ai 65 anni. Dopodiché, il fabbisogno di calcio aumenta spesso tra 1.200 e 1.500 mg. Gli alimenti ricchi di calcio includono:

  • latticini a basso contenuto di grassi
  • sarde in scatola e salmone (con lische)
  • broccoli
  • fagioli o legumi
  • cavoli verdi
  • cavolo
  • bok choy
  • cibi fortificati, come pane, cereali e latte di mandorle

Assumere abbastanza vitamina D

Prendi la vitamina D ogni giorno. La vitamina D è fondamentale per aiutare il corpo ad assorbire il calcio. La maggior parte delle persone ha bisogno di 400 unità internazionali (UI) di vitamina D ogni giorno.

Circa 15 minuti di esposizione al sole al giorno possono stimolare la produzione di vitamina D. Anche alimenti come latte fortificato, tuorli d’uovo e salmone contengono vitamina D.

Evitare sostanze malsane

Fumare o bere quantità eccessive di alcol aumenta il rischio di osteoporosi.

Prevenire le cadute

Puoi evitare di cadere in casa:

  • indossare scarpe e calzini antiscivolo
  • mantenendo i cavi elettrici contro i bordi delle pareti
  • mantenere le stanze ben illuminate
  • assicurandosi che i tappeti siano attaccati al pavimento
  • tenendo una torcia accanto al tuo letto
  • mettendo maniglioni in bagno

I modi per prevenire le cadute all’aperto includono:

  • usando un supporto come un bastone o un deambulatore
  • scarpe con suola in gomma con attrito
  • camminare sull’erba quando il marciapiede è bagnato
  • salare o mettere lettiera per gatti sui marciapiedi ghiacciati

Puoi anche assicurarti di indossare gli occhiali corretti per evitare cadute dovute a problemi di vista.

Alcuni esercizi possono aiutare con l’equilibrio e la forza di presa mentre cammini per casa o fuori. Rivolgiti a un fisioterapista per assistenza nella creazione di un programma di allenamento per l’equilibrio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here