Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Sindrome dell’intestino irritabile (IBS) e gravidanza

Sindrome dell’intestino irritabile (IBS) e gravidanza

0
3

La gravidanza comporta una grande quantità di cambiamenti e talvolta una varietà di sintomi. Se sei incinta e soffri di diarrea frequente o stitichezza insopportabile, potresti avere la sindrome dell’intestino irritabile (IBS). L’IBS è un tipo di disturbo gastrointestinale in cui il tuo intestino non funziona correttamente.

I sintomi dell’IBS possono peggiorare durante la gravidanza a causa di cambiamenti ormonali. Tuttavia, non ci sono prove che dimostrino che le donne con IBS abbiano sintomi peggiori dopo il parto.

L’IBS ha un’ampia varietà di sintomi e può essere influenzata dalla sensibilità a determinati alimenti. Se sei incinta, dovresti essere più cauto con il trattamento dell’IBS a causa dei potenziali effetti sul tuo bambino. Se hai già l’IBS o ti è stata diagnosticata di recente durante la gravidanza, puoi prendere provvedimenti per controllare i sintomi ora e molto tempo dopo la nascita del tuo bambino.

Sintomi comuni di IBS

I sintomi dell’IBS possono essere diversi per tutti. Alcune persone potrebbero essere più sensibili alle fibre, mentre altre potrebbero avere una reazione più forte ai cibi ricchi di grassi.

I sintomi comuni di IBS includono:

  • diarrea frequente
  • stipsi
  • dolore addominale
  • crampi
  • gonfiore

Identificare l’IBS durante la gravidanza può essere difficile. Questo perché alcuni dei sintomi sono simili ai comuni disturbi della gravidanza. La stitichezza, ad esempio, è estremamente comune. Circa un terzo delle donne in gravidanza afferma di soffrire di stitichezza nell’ultimo trimestre.

È più probabile che tu soffra di stitichezza man mano che sei in gravidanza. Ciò è dovuto al peso extra posto sul tuo intestino. Molti medici raccomandano vitamine prenatali con fibre aggiunte per aiutare le cose ad andare avanti

Il gonfiore è un altro sintomo della gravidanza comunemente trascurato nelle donne con IBS. Quando sei incinta, trattieni molti liquidi per aiutare a sostenere il tuo bambino in crescita. Qualsiasi gonfiore in eccesso nella zona addominale può essere difficile da identificare come un sintomo di IBS.

Fattori dietetici

Come futura madre, fai tutto il possibile per assicurarti che il tuo bambino in crescita abbia tutti i nutrienti di cui ha bisogno. Ciò può includere l’assunzione di vitamine prenatali e una dieta equilibrata che includa una maggiore quantità di fibre. Questo ti aiuterà a limitare la quantità di diarrea che provi.

Dovresti discutere i dosaggi delle vitamine con il tuo medico. Dovresti anche essere consapevole dei sintomi di sovradosaggio per le vitamine che stai assumendo.

Può essere difficile determinare le cause esatte dei sintomi durante la gravidanza. Tuttavia, se il medico ha escluso la tossicità nutrizionale con un esame del sangue e una valutazione dietetica, l’IBS potrebbe essere la causa dei sintomi.

Controllo dell’IBS durante la gravidanza

I sintomi dell’IBS possono peggiorare durante la gravidanza e di conseguenza possono essere difficili da controllare. Motivi specifici per il peggioramento dei sintomi possono includere:

  • aumento dello stress
  • aumento dell’ansia
  • ormoni
  • il tuo bambino esercita pressione sulle pareti dell’intestino

Apportare modifiche allo stile di vita è il modo migliore per trattare l’IBS durante la gravidanza. Gran parte di questo ha a che fare con ciò che mangi. Aggiungi più cibi integrali alla tua dieta se soffri di stitichezza. Dovresti anche tenere traccia degli alimenti che mangi. Evita gli alimenti trigger che causano stitichezza o diarrea. Gli alimenti trigger comuni includono:

  • fagioli
  • broccoli
  • cavolo
  • cavolfiore

Molte persone con IBS, soprattutto quelle in gravidanza, possono trarre vantaggio dall’evitare di consumare:

  • alcol
  • caffeina, che può essere trovata in caffè, soda e tè
  • cibi fritti
  • latticini ad alto contenuto di grassi

Prevenire i sintomi dell’IBS

L’IBS è difficile da identificare durante la gravidanza e difficile da controllare. I farmaci da banco e i rimedi erboristici comunemente usati per i sintomi dell’IBS potrebbero non essere sicuri da assumere durante la gravidanza.

Dovresti lavorare con il tuo medico per creare un piano alimentare che prevenga i sintomi dell’IBS. Avere un piano alimentare può anche ridurre l’ansia, che può anche aiutare a ridurre i sintomi. Fare esercizio e bere molta acqua può aiutare a regolare i movimenti intestinali. Non dovresti mai assumere medicinali o integratori senza aver prima consultato il tuo medico.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here