Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Sindrome del seno malato

Sindrome del seno malato

0
4

Cos’è la sindrome del seno malato?

La sindrome del seno malato (SSS) è un termine generico per un gruppo di disturbi causati da un malfunzionamento del nodo del seno. Il nodo del seno funge da pacemaker del cuore.

Il ritmo sinusale (il ritmo normale del cuore) è controllato da impulsi elettrici dal nodo del seno. Senza gli impulsi elettrici corretti, il cuore non può battere correttamente.

Tipi di sindrome del seno malato

Ci sono più disturbi che si verificano quando il nodo del seno non funziona correttamente. Il battito o il ritmo cardiaco risultante sarà diverso a seconda dell’attività elettrica specifica nel nodo del seno.

I disturbi che caratterizzano la SSS includono:

  • bradicardia sinusale: il cuore batte molto lentamente, meno di 60 battiti al minuto
  • arresto sinusale o pausa sinusale: il nodo del seno smette temporaneamente di funzionare o si ferma, causando un cambiamento nel battito del cuore
  • blocco senoatriale: l’impulso del nodo del seno è bloccato dal raggiungere gli atri, le due camere superiori del cuore
  • sindrome da tachicardia-bradicardia (o tachy-brady): il cuore alterna un battito molto lento e uno molto veloce

Fattori di rischio per la sindrome del seno malato

Il rischio di sviluppare SSS aumenta con l’età. Avere SSS alla nascita è chiamato sindrome del seno malato congenito. Le condizioni cardiache congenite sono la principale causa di SSS nei bambini piccoli e negli adulti.

I fattori di rischio per SSS includono:

  • storia di cardiopatia congenita (anche con le riparazioni, il cuore è ancora debole)
  • storia di malattie della tiroide
  • disturbo dell’apnea notturna
  • : l’arteria coronaria si ostruisce e il flusso sanguigno al cuore è limitato
  • età avanzata

Cause della sindrome del seno malato

La SSS può essere causata da una serie di fattori, tra cui:

  • danni o cicatrici del sistema elettrico del cuore, causati da una malattia o da altre condizioni di salute
  • tessuto cicatriziale da un passato intervento chirurgico al cuore
  • alcuni farmaci, come i bloccanti dei canali del calcio o beta bloccanti usati per trattare la pressione alta, malattie cardiache e altre condizioni
  • la rottura del muscolo cardiaco dovuta all’età, che è il fattore di rischio più comune

La convinzione diffusa è che la condizione sia collegata alla degenerazione delle cellule del pacemaker cardiaco.

La degenerazione di queste cellule provoca un cambiamento nel sistema che invia impulsi elettrici attraverso il cuore. Di conseguenza, il nodo del seno inizia a funzionare male e il cuore non può battere normalmente.

Sintomi della sindrome del seno malato

I pazienti con SSS spesso non mostrano sintomi. Tuttavia, quando il cuore viene compromesso e non è in grado di pompare una quantità adeguata di sangue, i sintomi diventano rapidamente evidenti.

I sintomi della SSS includono:

  • sensazioni di svenimento o svenimento
  • fatica
  • vertigini
  • palpitazioni (battiti cardiaci anormali)
  • polso molto lento (bradicardia)
  • respirazione difficoltosa
  • dolore al petto
  • confusione mentale
  • problemi di memoria
  • sonno interrotto
  • intolleranza all’esercizio

Quando vedere il tuo medico sulla sindrome del seno malato

È importante consultare immediatamente il medico se si verificano i seguenti sintomi, soprattutto se si ha una storia personale o familiare di malattie cardiache. Questi potrebbero essere sintomi di un attacco di cuore o di un arresto cardiaco precoce. I sintomi includono:

  • dolore al petto
  • respirazione difficoltosa
  • sudorazione abbondante
  • vertigini
  • dolore o fastidio nella parte superiore del corpo
  • confusione mentale o panico
  • battito cardiaco o palpitazioni.
  • dolore addominale
  • vertigini
  • vomito
  • blackout
  • affaticamento o mancanza di respiro, soprattutto con lo sforzo.

Rivolgiti al tuo medico il prima possibile se stai riscontrando sintomi di SSS.

Diagnosi della sindrome del seno malato

La diagnosi di SSS può essere difficile. Potresti non avere sintomi o storia familiare di malattie cardiache. Il tuo medico deve fare affidamento su test che misurano la funzione del tuo cuore per fare una diagnosi. Questi test includono:

  • Un elettrocardiogramma (ECG o EKG), che è un test che registra l’attività elettrica del cuore in quel momento.
  • Un ecocardiogramma, che è un test di imaging a ultrasuoni del cuore.
  • Un ecocardiogramma transesofageo (TEE), che è un test in cui uno speciale dispositivo a ultrasuoni viene posizionato nella gola del paziente e nell’esofago per ottenere un’immagine chiara delle dimensioni del cuore, della forza di contrazione del cuore e di eventuali danni al muscolo cardiaco .
  • Un monitoraggio Holter, che è un test in cui un monitor dell’elettrocardiogramma è attaccato al torace e indossato per almeno un periodo di 24 ore. Il paziente tiene un diario delle sue attività e dei suoi sintomi mentre indossa il monitor.

Trattamento della sindrome del seno malato

Il trattamento per i casi lievi o precoci di SSS comporta l’alleviamento dei sintomi. I tuoi medici possono aggiustare o cambiare il tuo farmaco se questo è il problema. Possono anche prescrivere farmaci aggiuntivi che possono avere un effetto diretto sul ritmo cardiaco.

Alla fine, tuttavia, la maggior parte delle persone con SSS avrà bisogno di un impianto di pacemaker artificiale quando il nodo del seno non è più in grado di funzionare adeguatamente.

Un pacemaker è una macchina molto piccola che viene impiantata chirurgicamente e per via sottocutanea nel torace o nell’addome per regolare il battito cardiaco. Lo fa inviando impulsi elettrici al cuore.

Quasi la metà degli impianti di pacemaker vengono eseguiti a causa di problemi legati alla sindrome del seno malato. I pacemaker sono generalmente ben tollerati e la maggior parte delle persone ha poche complicazioni.

Le complicazioni rare di un impianto di pacemaker includono:

  • perforazione miocardica (foro accidentale praticato nel cuore durante l’intervento chirurgico)
  • infezione dall’impianto (i batteri introdotti durante l’intervento chirurgico causano l’infezione)
  • sanguinamento nella tasca del pacemaker
  • trombosi venosa (coagulo di sangue nelle vene del corpo)
  • polmone collassato

Con la tecnologia moderna, c’è un crescente interesse nella creazione di un pacemaker biologico. Questo potrebbe essere fatto prendendo cellule contenenti geni stimolatori e impiantandole nel cuore. Le cellule cresceranno quindi nel cuore e diventeranno un nuovo pacemaker.

Un secondo approccio sarebbe quello di utilizzare le cellule staminali. Le cellule staminali sono cellule immature in grado di svilupparsi in qualsiasi tipo specifico di cellula matura. Le cellule potrebbero potenzialmente crescere nello stesso tipo di tessuto cardiaco del nodo del seno.

Outlook per la sindrome del seno malato

I miglioramenti nella tecnologia dei pacemaker hanno notevolmente aiutato le prospettive per SSS. I pacemaker forniscono gli impulsi elettrici mancanti da un nodo del seno difettoso. I pacemaker non sono una cura, ma sono un trattamento molto efficace.

Le prospettive per coloro che non possono o non possono sottoporsi a cure sono più incerte. Un cuore che batte in modo irregolare è più suscettibile all’arresto cardiaco, che può causare la morte improvvisa.

Nella maggior parte dei casi, SSS non dovrebbe essere lasciato non trattato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here