Sifilide secondaria

0
5

Cos’è la sifilide secondaria?

La sifilide è un’infezione a trasmissione sessuale (STI). Ci sono quattro fasi della malattia: primaria, secondaria, latente e terziaria (nota anche come neurosifilide). La sifilide primaria è il primo stadio della malattia. Provoca una o più piccole piaghe indolori dentro o intorno ai genitali, all’ano o alla bocca.

Se non si riceve un trattamento per la fase primaria della malattia, potrebbe passare alla seconda fase, che è la sifilide secondaria. Se non sei trattato per la sifilide secondaria, la malattia probabilmente progredirà fino allo stadio latente e potrebbe persino progredire fino alla fase terziaria.

Lo stadio secondario della sifilide è curabile con cure mediche. È importante ottenere un trattamento per evitare che la malattia progredisca allo stadio terziario, che potrebbe non essere curabile. Può causare danni agli organi, nonché demenza, paralisi o persino la morte.

Immagini di sifilide secondaria

Come viene trasmessa la sifilide?

La sifilide è causata da una spirocheta (un batterio a forma di spirale) chiamata Treponema pallidum. Puoi ottenere i batteri nei seguenti modi:

  • contatto diretto con una piaga della sifilide (di solito si trova sulla vagina, sull’ano, sul retto, nella bocca o sulle labbra)
  • durante il sesso vaginale, anale o orale con una persona infetta
  • una madre infetta può trasmettere la sifilide al nascituro, il che può causare gravi complicazioni o addirittura la morte del nascituro

Gli stadi primari e secondari della sifilide sono estremamente contagiosi. Informa i tuoi precedenti partner sessuali se ti è stata diagnosticata la sifilide in modo che possano essere sottoposti a test per vedere se hanno la malattia.

Non puoi prendere la sifilide dalle maniglie delle porte, dai sedili del water, dalle piscine, dai vestiti, dalle vasche da bagno o dalle posate.

Esiste un’alta correlazione tra la sifilide e l’HIV, poiché l’HIV può essere trasmesso attraverso le piaghe sifilitiche. Poiché i comportamenti che portano alla diffusione delle IST sono gli stessi sia per la sifilide che per l’HIV, avere la sifilide è un indicatore del rischio di contrarre l’HIV.

Quali sono i sintomi della sifilide secondaria?

La sifilide primaria di solito si presenta come una singola piaga. Questa piaga compare in genere tre settimane dopo l’infezione iniziale, ma potrebbe manifestarsi non appena 10 giorni o fino a 90 giorni. Questa piaga, chiamata chancre, è piccola, soda, rotonda e indolore. Appare nel sito di infezione originale, di solito la bocca, l’ano o i genitali. Potresti anche non accorgertene. Non trattata, la ferita iniziale guarisce in un mese circa.

Se non ricevi cure durante questa comparsa iniziale dei sintomi, il batterio che ha causato questa IST si diffonderà attraverso il flusso sanguigno e presto avrai la sifilide secondaria.

I sintomi della sifilide secondaria si sviluppano da due a otto settimane dopo che una persona è stata infettata per la prima volta dalla sifilide primaria. Lo stadio secondario è solitamente caratterizzato da un’eruzione cutanea non pruriginosa.

L’eruzione cutanea potrebbe essere limitata a una parte del corpo o estendersi a più parti. L’aspetto dell’eruzione cutanea varia. Una manifestazione comune sono macchie ruvide, bruno-rossastre sulla pianta dei piedi e sui palmi delle mani.

Di solito, l’eruzione cutanea sembra squamosa, ma potrebbe anche essere liscia. A volte, l’eruzione cutanea sembra quella causata da un’altra malattia, rendendo la diagnosi più complicata. Potrebbe anche essere così debole da essere trascurato.

Altri sintomi della sifilide secondaria includono:

  • gola infiammata
  • febbre
  • ingrossamento delle ghiandole linfatiche
  • mal di testa
  • fatica
  • dolori muscolari
  • macchie simili a verruche intorno alle pieghe della pelle o ai genitali
  • perdita di appetito
  • dolori articolari
  • linfonodi ingrossati

Come viene diagnosticata la sifilide secondaria?

Per diagnosticare la sifilide secondaria, il medico eseguirà un esame fisico e ti farà domande sulla tua storia medica. In caso di piaghe, il medico potrebbe utilizzare un microscopio per esaminare il materiale prelevato dalle piaghe. I batteri della sifilide appariranno al microscopio. Questa tecnica è nota come microscopia in campo oscuro.

Anche il test del sangue con un test di recupero rapido del plasma (RPR) è un modo affidabile ed economico per il tuo medico per determinare se hai la sifilide. Il tuo corpo produce anticorpi che cercano di combattere le infezioni e gli invasori stranieri. Se l’esame del sangue rivela questi anticorpi della sifilide, allora sei stato infettato dalla sifilide. Il test RPR è importante per le donne incinte, poiché la sifilide non diagnosticata può essere trasmessa al nascituro e potrebbe essere pericolosa per la vita del bambino.

Il tuo medico può anche determinare se hai la sifilide terziaria testando il tuo liquido spinale.

Come viene trattata la sifilide secondaria?

La sifilide non può essere curata con trattamenti da banco o rimedi casalinghi. Se viene preso abbastanza presto, tuttavia, avrai solo bisogno di un’iniezione di penicillina. Se hai avuto la STI per un periodo di tempo più lungo, saranno necessarie diverse dosi.

Le persone con allergie alla penicillina possono utilizzare altri antibiotici, come la doxiciclina o la tetraciclina. La penicillina è il miglior farmaco in caso di gravidanza, tuttavia, poiché altri antibiotici possono danneggiare il tuo bambino in via di sviluppo o non riuscire a proteggerlo dalla sifilide.

Gli antibiotici uccideranno il batterio della sifilide e gli impediranno di danneggiare ulteriormente il tuo corpo. Tuttavia, gli antibiotici non possono riparare alcun danno che si è già verificato.

Se stai ricevendo un trattamento per la sifilide, non fare sesso fino a quando le tue piaghe non saranno completamente guarite e non avrai completato l’intero ciclo di trattamento antibiotico. Informa i tuoi partner sessuali della tua condizione in modo che possano anche ricevere aiuto ed evitare di diffondere l’infezione. Dovrebbero anche essere trattati se hanno la sifilide per evitare di trasmettere l’infezione avanti e indietro.

Complicazioni di trattamento

Senza trattamento, la tua sifilide probabilmente continuerà a progredire. Possono passare 10 o 20 anni prima che si verifichino gli effetti peggiori. Alla fine, la sifilide non trattata può causare danni al cervello, agli occhi, al cuore, ai nervi, alle ossa, alle articolazioni e al fegato. Potresti anche diventare paralizzato, cieco, demente o perdere la sensibilità nel corpo. La sifilide non trattata può anche portare a bambini nati morti o con ritardo dello sviluppo.

Anche se sei stato curato dalla sifilide, potresti comunque ottenerlo di nuovo.

Le persone in trattamento per la sifilide sono anche a rischio di reazione di Jarisch-Herxheimer entro 24 ore dalla prima dose. Quando il tuo corpo distrugge i batteri della sifilide, può essere innescata una reazione. I sintomi di Jarisch-Herxheimer includono:

  • brividi
  • eruzione cutanea
  • febbre fino a 104 gradi Fahrenheit
  • tachicardia (battito cardiaco accelerato)
  • iperventilazione
  • mal di testa
  • dolori muscolari
  • dolori articolari
  • nausea

La reazione di Jarisch-Herxheimer è comune e potenzialmente grave. Se si verificano tali sintomi, assicurati di cercare immediatamente un trattamento medico.

Inoltre, le ferite aperte della sifilide aumentano le possibilità di contrarre l’HIV e altre malattie sessualmente trasmissibili. Per questo motivo, è una buona idea fare il test per l’HIV e altre malattie sessualmente trasmissibili se si ha la sifilide secondaria.

Come prevenire la sifilide secondaria

È possibile evitare di contrarre la sifilide secondaria sottoponendosi a un trattamento per la sifilide primaria prima che si sviluppi nella fase secondaria. Puoi anche prevenire la sifilide primaria praticando pratiche sessuali sicure, come l’uso del preservativo. Dovresti essere regolarmente testato per la sifilide e altre malattie sessualmente trasmissibili se sei sessualmente attivo e hai rapporti sessuali non protetti o più partner.

Le persone che dovrebbero essere regolarmente testate per la sifilide includono:

  • donne incinte
  • persone che sono a maggior rischio di sifilide (compresi uomini che hanno rapporti sessuali con uomini e persone in carcere)
  • persone con HIV
  • persone che hanno un partner sessuale che ha la sifilide

Se noti irritazioni o eruzioni cutanee insolite, specialmente vicino ai genitali o all’area anale, smetti di fare sesso e vai da un medico. Prima viene contratta la sifilide, più facile è trattarla e migliore sarà il risultato. Informa immediatamente tutti i tuoi partner sessuali in modo che anche loro possano essere trattati. La sifilide è una malattia molto contagiosa.

Prospettive a lungo termine

Se la sifilide viene diagnosticata e trattata abbastanza presto, può essere curata completamente. Con il trattamento, molto probabilmente la sifilide secondaria scomparirà entro poche settimane o un anno.

Se la sifilide secondaria non viene curata ei sintomi scompaiono, avrai ancora la forma latente di sifilide. Lo stadio latente è un periodo senza sintomi che può durare molti anni. Potresti non sviluppare mai più i sintomi.

Senza trattamento, tuttavia, hai maggiori possibilità di progredire allo stadio terziario della sifilide. Questo può portare a molte gravi complicazioni, inclusi danni cerebrali e morte. Fissa un appuntamento con il tuo medico non appena hai dei dubbi in modo da poter essere testato e curato il prima possibile.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here