Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Sicurezza alimentare per bambini

Sicurezza alimentare per bambini

0
6

Sicurezza alimentare durante la gravidanza

Molte donne, in particolare le madri per la prima volta, possono ricevere consigli contrastanti su una serie di problemi legati alla gravidanza, incluso ciò che è e non è sicuro da mangiare. Se sei incinta, è importante seguire una dieta sana per garantire la salute del tuo bambino.

Se sei incinta, i principali rischi di contaminazione alimentare includono:

  • Toxoplasma gondii, che è un parassita che si trova nella carne poco cotta, nelle verdure non lavate e nelle lettiere sporche per gatti
  • Listeria monocytogenes, che è un batterio che può contaminare cibi pronti e latticini non pastorizzati e può crescere nel tuo frigorifero
  • mercurio, che è un metallo pesante che si trova in alcuni tipi di pesce

Queste tossine possono causare malattie gravi e possono influenzare lo sviluppo del tuo bambino. Dovresti evitare o limitare il consumo di determinati cibi e bevande durante la gravidanza. Discuti la tua dieta con il tuo medico e informalo di eventuali domande, dubbi o sintomi che hai.

Toxoplasmosi e come evitarlo

Il T. gondii il parassita causa la toxoplasmosi. Secondo il Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, più di 60 milioni di persone negli Stati Uniti hanno la toxoplasmosi. Il parassita può essere presente in:

  • frutta
  • verdure
  • carne poco cotta
  • feci di gatto

Sintomi della toxoplasmosi

La maggior parte delle persone non ha sintomi, ma coloro che ne hanno possono avere sintomi simili a quelli influenzali, come:

  • linfonodi ingrossati
  • dolori muscolari
  • la febbre
  • mal di testa

La toxoplasmosi grave può colpire il cervello e gli occhi e può portare a una visione ridotta o offuscata.

La toxoplasmosi può portare a parto prematuro. Può anche causare quanto segue nel tuo bambino:

  • cecità
  • sordità
  • disabilità intellettuali
  • disabilità dello sviluppo
  • basso peso alla nascita

Se si contrae la toxoplasmosi all’inizio della gravidanza, il bambino in via di sviluppo ha un rischio maggiore di effetti. I bambini che nascono con la toxoplasmosi potrebbero non mostrare i sintomi all’inizio e possono svilupparli più tardi nella vita.

Suggerimenti per la prevenzione

Segui questi suggerimenti per ridurre al minimo il rischio di contrarre la toxoplasmosi:

  • Risciacquare tutta la frutta e la verdura prima di mangiare, poiché il parassita è spesso presente nel terreno.
  • Lavare tutti i taglieri e i coltelli con acqua calda e sapone dopo averli usati.
  • Pulisci tutte le carni.
  • Lavati le mani dopo aver toccato verdure non lavate, lettiera per gatti, terra, sabbia o carne cruda.
  • Cuoci bene tutte le carni.
  • Separa le carni dagli altri alimenti quando le conservi e le prepari.
  • Se hai un gatto, chiedi a qualcun altro di cambiare la lettiera per gatti durante la gravidanza e indossa i guanti quando fai giardinaggio o maneggi il terreno.

È raro contrarre la toxoplasmosi dai gatti. La maggior parte delle persone che lo contraggono lo ottengono da carne poco cotta e verdure non lavate. Sono disponibili farmaci per trattare la toxoplasmosi durante la gravidanza.

Listeriosi e come evitarla

Il L. monocytogenes il batterio causa la listeriosi. Può essere presente nell’acqua e nel suolo contaminati. Il processo di cottura spesso uccide i batteri. Tuttavia, potrebbe essere ancora presente in alcuni cibi confezionati e pronti per il consumo. Può essere presente in:

  • carni lavorate o preparate per il pranzo
  • creme da spalmare di carne, come il paté
  • hot dog
  • frutti di mare freddi e affumicati
  • formaggi a pasta molle come Brie, Camembert e feta
  • latticini non pastorizzati
  • carni crude
  • ortaggi coltivati ​​in terreni contaminati

Sintomi della listeriosi

I sintomi della listeriosi includono:

  • la febbre
  • fatica
  • dolori muscolari

Questi batteri possono facilmente passare attraverso la placenta. Può quindi causare:

  • un aborto spontaneo
  • un feto morto
  • una nascita prematura
  • infezione fatale nel tuo neonato

Secondo l’American Pregnancy Association, il 22% delle infezioni da Listeria nelle donne in gravidanza provoca la morte in utero o la morte del nascituro.

Suggerimenti per la prevenzione

Segui questi suggerimenti per ridurre il rischio di listeriosi:

  • Se sei incinta o stai cercando di rimanere incinta, dovresti evitare cibi che possono trasportare i batteri.
  • Se hai intenzione di mangiare hot dog e carni per il pranzo, dovresti mangiarli quando sono bollenti
  • Se hai intenzione di mangiare formaggi a pasta molle, assicurati che siano fatti con latte pastorizzato.
  • Lavare tutta la frutta e la verdura prima di mangiarle.
  • Cuoci bene tutta la carne.

Il medico può curare la listeriosi con antibiotici. Parlate con il vostro medico se avete i sintomi della listeriosi.

Come evitare gli effetti del mercurio

La maggior parte dei pesci contiene tracce di mercurio. Tende ad accumularsi nei pesci più grandi e più vecchi. Se sei incinta o stai allattando, dovresti evitare di mangiare pesce ad alto contenuto di mercurio perché il mercurio può danneggiare il sistema nervoso in via di sviluppo del tuo bambino.

I pesci che tendono ad essere ricchi di mercurio sono:

  • pesce spada
  • squalo
  • re Mackerel
  • tilefish

Che pesce puoi mangiare?

Molti pesci comunemente consumati sono considerati a basso contenuto di mercurio e questi pesci possono essere un’ottima aggiunta alla tua dieta durante la gravidanza. Contengono acidi grassi omega-3, che contribuiscono alla salute del cuore e fanno bene allo sviluppo del cervello del tuo bambino. Se non ti piace il pesce, parla con il tuo medico se dovresti assumere integratori di omega-3.

Dovresti mangiare fino a 12 once di uno qualsiasi dei seguenti pesci ogni settimana:

  • gamberetto
  • Granchio
  • scaloppine
  • tonno in scatola
  • salmone
  • pesce gatto
  • merluzzo
  • Tilapia

Dovresti sempre mangiare pesce finché è caldo. Evita di mangiare pesce conservato, affumicato o crudo.

Altri suggerimenti per la sicurezza alimentare

Evita l’alcol

Evita tutto l’alcol durante la gravidanza e l’allattamento. L’alcol ha effetti negativi e nessuna quantità di alcol è sicura da bere durante la gravidanza. È stato dimostrato che l’alcol aumenta significativamente il rischio di:

  • sindrome alcolica fetale
  • disturbi dello sviluppo
  • aborti spontanei

Se bevi alcol durante la gravidanza, può essere presente nel latte materno. Dovresti evitare l’alcol fino a quando non stai più allattando.

Evita cibi crudi e poco cotti

Qualsiasi cibo crudo o poco cotto può contenere batteri. Per questo motivo, dovresti assicurarti che tutto il cibo che mangi sia stato cucinato accuratamente. In particolare, è noto che alcuni cibi trasportano Salmonella, ad esempio:

  • pollo
  • crostacei
  • uova

Le donne incinte dovrebbero anche lavarsi le mani dopo aver maneggiato le uova perché Salmonella è comunemente presente sulle conchiglie. Dovresti anche sciacquare accuratamente le uova prima della cottura.

Limita l’assunzione di caffeina

È sicuro assumere quantità moderate di caffeina durante la gravidanza. Tuttavia, la caffeina è uno stimolante e può aumentare la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna di te e del tuo bambino in via di sviluppo. Secondo l’America Pregnancy Association, le donne incinte non dovrebbero consumare più di 200 milligrammi di caffeina al giorno. La caffeina è presente in:

  • caffè
  • alcuni tè
  • alcune bibite
  • cioccolato

Evita il miele

Il miele può contenere i batteri che causano il botulismo o altre tossine che possono essere dannose per le donne incinte e che allattano. Queste tossine possono anche potenzialmente danneggiare il tuo bambino in via di sviluppo o neonato di età inferiore a 1 anno. Dovresti evitare di mangiare miele durante la gravidanza e dovresti anche evitare di dare il miele ai bambini di età inferiore a 1 anno.

prospettiva

Praticare una manipolazione sicura del cibo può ridurre i rischi per te e per il tuo bambino in via di sviluppo. In generale, praticare la manipolazione sicura degli alimenti effettuando le seguenti operazioni:

  • Cuoci bene le carni.
  • Lava frutta e verdura.
  • Lavarsi le mani dopo aver maneggiato gli alimenti menzionati.

Questi metodi possono eliminare i batteri potenzialmente dannosi e aiutare a prevenire l’infezione. Rivolgiti immediatamente al medico se hai sintomi che potrebbero essere dovuti alle tossine presenti nel tuo cibo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here