Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Se ti stai chiedendo cosa significa una diagnosi di herpes per gli...

Se ti stai chiedendo cosa significa una diagnosi di herpes per gli appuntamenti o il sesso, leggi questo

0
5

persona che indossa un body senza maniche rosa pallido seduto con le gambe in fuori per rivelare un piccolo specchio circolare davanti al bacino
Design di Alexis Lira

C’è un totale molto stigma intorno alle infezioni a trasmissione sessuale (IST) e l’herpes è uno dei più stigmatizzati.

Questo stigma deriva spesso da battute non proprio divertenti in programmi TV e film che suggeriscono che l’herpes è una diagnosi terrificante, qualcosa che veramente non voglio ottenere.

La paura e la confusione sull’herpes derivano anche dalla disinformazione e dalla generale mancanza di conoscenza.

Cose da considerare

Se hai assorbito una parte di questa negatività e hai appena ricevuto una diagnosi, potresti provare tutti i tipi di emozioni: rabbia, vergogna, intorpidimento e persino depressione.

Ho avuto alcuni momenti tristi durante il mio primo focolaio, per lo più pensieri cupi sulle mie future prospettive di appuntamenti.

Una diagnosi di herpes genitale può cambiare la vita. E per certi versi lo è.

Dovrai avere la conversazione con ogni nuovo partner, per uno. Inoltre, non puoi prevedere o controllare le epidemie, anche se i farmaci possono aiutare.

Ma l’herpes non cambia voi. Non significa che hai fatto sesso incautamente. Inoltre, non significa che la tua vita sessuale sia finita.

Molte persone non avranno problemi a vedere oltre la tua diagnosi alla persona oltre: qualcuno degno di amore e affetto.

L’herpes non è così terribile come alcuni fanno credere, e non c’è niente di cui vergognarsi.

Certo, in futuro dovrai apportare alcune modifiche, incluso informare i potenziali partner della tua diagnosi prima di darti da fare e imparare a riconoscere i segni di un focolaio.

Ma puoi assolutamente continuare a frequentare e impegnarti in attività sessuali.

Alcuni fatti veloci

Esistono due tipi di virus dell’herpes simplex (HSV), HSV-1 e HSV-2. L’herpes si riferisce generalmente all’herpes genitale (di solito causato da HSV-2), ma anche l’herpes labiale (spesso causato da HSV-1) è herpes.

Entrambe le forme del virus possono manifestarsi in entrambe le aree del corpo (bocca o genitali). L’HSV si diffonde attraverso il contatto sessuale, incluso il sesso orale.

Puoi persino contrarre il virus quando usi preservativi o altri metodi di barriera, perché spesso le piaghe compaiono in luoghi non protetti dall’uso di barriere, come i glutei e le cosce. (Scopri di più sui due virus qui.)

Se il tuo partner ha l’herpes labiale e fa sesso orale, o fa sesso orale quando hai l’herpes genitale, il virus può diffondersi.

Le persone spesso contraggono l’herpes in questo modo, soprattutto se non sanno come si trasmette il virus.

Puoi anche contrarre l’herpes attraverso altri contatti pelle a pelle.

L’ho preso quando il mio compagno ha avuto un mal di freddo. Non ci siamo baciati e lui non ha fatto sesso orale, ma c’è era abbondante contatto dito-genitale.

Sospettiamo che a un certo punto abbia toccato distrattamente la piaga poco prima di toccare me. (La lezione qui: sempre, sempre lavati le mani e assicurati che lo faccia anche il tuo partner.)

L’herpes non ha una cura, almeno per il momento. Ma ecco il punto: è appena una condizione della pelle, niente di più.

Potresti avere piaghe in questo momento, ogni pochi mesi, una volta all’anno o mai più. E quelle piaghe si risolveranno in poco tempo. Potrebbero non influenzare la tua vita tanto quanto immagini, anche quando si tratta di appuntamenti.

Come affrontare

L’herpes non mi era del tutto sconosciuto, anche prima di averlo preso io stesso.

Oltre al partner che ha avuto l’herpes labiale, la ragazza di uno dei miei partner abituali (non monogami) era positiva per HSV-2. Quindi, sapevo che era possibile che alla fine avrei potuto contrarre il virus da solo.

Quando ho avuto il mio primo focolaio, è stato di grande aiuto conoscere persone che non lo vedevano come un grosso problema.

Tuttavia, ero ancora preoccupato di cosa avrebbero detto i futuri partner, dal momento che conoscevo anche persone (compresi i partner passati) che vedevano l’herpes come un vero e proprio affare.

Le strategie seguenti mi hanno aiutato a mantenere un atteggiamento positivo.

Decidi cosa dire ai partner

È una buona idea capire come vuoi iniziare la conversazione “Ho l’herpes” prima tornare agli appuntamenti.

Forse hai imparato il tuo stato positivo qualche tempo fa e hai rimandato gli appuntamenti semplicemente per evitare quella conversazione.

Posso assolutamente riguardare. È difficile condividere la tua diagnosi con qualcuno che ti piace davvero e rischiare che perda interesse.

Ma potrebbero anche dire “Questo non mi dà fastidio” o anche “Anch’io”.

Assicurati di rendere chiara la diagnosi. “Recentemente sono risultato positivo all’HSV-2” potrebbe non tagliarlo, dal momento che non tutti sanno cosa significa.

Potresti provare:

  • “Recentemente sono risultato positivo all’HSV, il virus dell’herpes, ma non ho mai avuto un’epidemia”.
  • “Occasionalmente ho epidemie di herpes, ma prendo farmaci che riducono le possibilità di trasmissione”.

Devi avere questa conversazione con ogni nuovo partner, anche se non hai avuto un’epidemia da molto tempo, non hai mai avuto un’epidemia o hai intenzione di usare il preservativo o un altro metodo di barriera.

Il virus può diffondersi in modo asintomatico, anche quando si utilizza una barriera, quindi è importante assicurarsi che il proprio partner comprenda il rischio, che spesso è molto basso, ma mai zero.

Considera il tempismo

Se sei come me, potresti voler interrompere la conversazione all’inizio per risparmiarti un po’ di delusione.

Ho immediatamente aggiunto la mia diagnosi al mio profilo di appuntamenti, pensando: “Perché preoccuparsi di avvicinarsi a qualcuno che non si sente a suo agio?”

Ma anche l’attesa di rivelare ha dei meriti. Sii sicuro di te fare rivelare prima di qualsiasi attività che potrebbe mettere a rischio il tuo partner.

Considera questo: la maggior parte delle persone non condivide tutti i propri segreti al (o prima) del primo appuntamento. Alcuni appuntamenti possono aiutarti a farti un’idea di qualcuno e avere maggiori informazioni sul fatto che tu voglia continuare a perseguire una relazione.

Inoltre, sviluppare prima un po’ di legame può anche incoraggiarli a prendersi più tempo per considerare appieno i pro (il tuo favoloso sé) rispetto ai contro (piccolo rischio di trasmissione nel tempo).

Per quel che vale, ho notato meno corrispondenze dopo aver aggiornato il mio profilo, ma ne avevo ancora molte.

Impara a riconoscere i segnali di pericolo

Una volta che inizi a manifestare sintomi, puoi trasmettere il virus, quindi prestare attenzione ai primi sintomi può aiutare a ridurre il rischio di trasmetterlo a un partner.

Insieme a quella sensazione di formicolio un po’ pruriginosa e un po’ dolorosa che provo prima che compaiano le piaghe, noto tenerezza in bocca, stanchezza, febbre bassa e dolori alle gambe.

Potresti avere questi sintomi solo con il primo focolaio, ma possono tornare. I sintomi di ritorno sono generalmente più lievi di prima.

Evita di ritirarti dal tuo partner

Un’epidemia improvvisa può essere deludente, soprattutto se non vedevi l’ora di passare una serata intima.

Ma è importante ricordare che il tuo valore non è legato alla tua diagnosi. Sei sempre la stessa persona, focolaio o no.

Se non ci credi veramente, le tue parole potrebbero riflettere il tuo giudizio su te stesso e potresti finire per allontanarti o trasmettere il messaggio che hai fare hai qualcosa per cui sentirti in imbarazzo (cosa che non hai assolutamente).

Invece di dire qualcosa come:

  • “Non possiamo fare sesso stasera… capisco se non vuoi venire dopo tutto.”

Prova qualcosa come:

  • “Stasera è vietato fare sesso, quindi coccoliamoci con un film dell’orrore.”

Il secondo convalida la realtà che hai ancora molto da offrire in termini di compagnia. E non dimenticare, una sessione di trucco bollente può essere piuttosto sexy. Pensa alla tensione che accumulerai!

Lavora sulla tua connessione emotiva

Il sesso è una componente importante in molte relazioni romantiche, ma non dovrebbe essere l’unica cosa che fa andare avanti la tua relazione.

Per aiutare la tua relazione a prosperare, esercitati a connetterti con il tuo partner in altri modi.

Potresti provare:

  • fare lunghe passeggiate romantiche
  • condividere storie sul passato
  • entrare in un nuovo hobby insieme
  • condividere obiettivi per il futuro
  • semplicemente esistendo nello stesso spazio

Scopri come si diffonde il virus

Potresti aver sentito che l’herpes può diffondersi facilmente usando gli stessi asciugamani e sapone o sedendo sullo stesso sedile del water.

Gli esperti concordano questo semplicemente non è vero. Il virus non vive a lungo una volta fuori dal corpo, quindi il rischio di trasmissione è molto basso in questi scenari.

Acqua e sapone uccidono il virus, quindi se tocchi le piaghe per applicare i farmaci, tutto ciò che devi fare è lavarti accuratamente le mani dopo.

Detto questo, l’herpes si diffonde attraverso il contatto pelle a pelle, quindi potresti potenzialmente trasmettere il virus se tu e il tuo partner dormite entrambi nudi. Assicurati che entrambi rompano i pantaloni del pigiama durante un’epidemia.

Considera il trattamento

Non esiste una cura attuale per l’herpes, ma hai ancora diverse opzioni di trattamento.

I farmaci antivirali su prescrizione possono aiutare a ridurre le epidemie e diminuire il rischio di trasmissione. Se vuoi provarlo, parla con il tuo medico.

Se preferisci evitare i farmaci per ora, hai altre opzioni di trattamento – che potresti già sapere se, come me, hai passato il giorno dopo la tua diagnosi freneticamente su Google “come guarire le piaghe da herpes più velocemente” e “i migliori trattamenti per l’herpes”. .”

Puoi trovare 37 rimedi casalinghi per l’herpes qui. Ogni persona è diversa, ovviamente, ma ho trovato utili questi trattamenti:

  • pasta di bicarbonato di sodio
  • gel freddo di aloe vera
  • bicarbonato di sodio o bagni di farina d’avena

  • integratori, tra cui lisina, vitamina C e probiotici

Lo stress può essere uno dei maggiori contributori alle epidemie regolari, quindi anche ridurre lo stress nella tua vita è fondamentale.

Lo so, lo so. Più facile a dirsi che a farsi durante una pandemia. Considera di provare questi suggerimenti:

  • Trova il tempo per rilassarti ogni giorno.
  • Goditi la vita all’aria aperta.
  • Fai esercizio fisico regolare.
  • Limita il tuo tempo con le notizie.

Non lasciare che la paura di diffondere il virus influisca sulla tua relazione

Se parli al tuo partner della tua diagnosi e lui è d’accordo, prendilo in parola invece di preoccuparti che cambierà idea in seguito.

È intelligente discutere le precauzioni ed evitare l’attività sessuale durante le epidemie. Potresti anche incoraggiarli a rivolgersi a te con delle domande. (Leggi le domande frequenti qui.)

Ma oltre a ciò, dubitare e ripensare al tuo partner può creare ansia e stress inutili e alla fine avere un impatto più negativo sulla tua relazione rispetto al virus stesso.

La linea di fondo

Dal mio primo focolaio, ne ho avuti altri due. (Nello spirito di una completa divulgazione, sto scrivendo questo articolo durante un’epidemia.)

Sarò il primo a dire che le epidemie non sono divertenti, ma la maggior parte delle volte dimentico di avere persino il virus.

Potresti perdere alcune date. Ma probabilmente scoprirai che molte persone non si preoccupano e coloro a cui non importa spesso hanno più interesse a sviluppare una connessione significativa, comunque.

Soprattutto, ricorda questo: la tua diagnosi non è nulla di cui vergognarsi.


Crystal Raypole ha precedentemente lavorato come scrittore ed editore per GoodTherapy. I suoi campi di interesse includono lingue e letterature asiatiche, traduzione giapponese, cucina, scienze naturali, positività sessuale e salute mentale. In particolare, si impegna ad aiutare a ridurre lo stigma sui problemi di salute mentale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here