Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Se lavori sui tuoi piedi

Se lavori sui tuoi piedi

0
7

L’importanza della cura dei piedi

Lavorare in piedi tutto il giorno può fare un numero su piedi, gambe e schiena. Nel Regno Unito, nel 2009 e nel 2010 sono state perse circa 2,4 milioni di giornate lavorative a causa di disturbi agli arti inferiori. Un sondaggio del 2014 su 1.000 adulti americani dell’American Podiatric Medical Association ha rilevato che la metà degli intervistati viveva con qualche forma di dolore ai piedi. Gran parte di questo dolore e disagio potrebbe essere evitato indossando la scarpa giusta per il lavoro e seguendo una routine quotidiana di cura del piede.

Che tu stia cucinando in un ristorante, tagliandoti i capelli in un salone, insegnando in classe o piegando le magliette in un negozio di abbigliamento, fare uno sforzo in più per prenderti cura dei tuoi piedi e delle tue gambe può fare molto per rimanere sani e felici.

Indossa la scarpa giusta

Le scarpe con la suola piatta possono sembrare la scelta più ovvia se lavori in piedi, ma queste scarpe non sono consigliate per stare in piedi a lungo. Secondo le cliniche canadesi per la salute sul lavoro per l’Ontario Workers Inc., il tallone dovrebbe essere sollevato di almeno ¼ di pollice e dovrebbe essere inferiore a 2 pollici.

Le scarpe da lavoro dovrebbero anche fornire un buon supporto per l’arco plantare. Questo aiuta a ridurre la debolezza e il dolore alle gambe e ai piedi. Se le tue scarpe non forniscono un supporto sufficiente, puoi acquistare solette per il supporto dell’arco plantare in una farmacia o in un negozio di atletica.

Assicurati che si adattino

Molte persone indossano scarpe troppo piccole. Questo interrompe la circolazione ai piedi, aumenta le possibilità di vesciche e rende scomodo, se non insopportabile, camminare o stare in piedi. Mettere i piedi della giusta misura può aiutarti a prendere decisioni migliori quando si tratta di acquistare scarpe e ridurre il disagio.

Johanna Youner, DPM, un chirurgo del piede certificato da bordo e podologo a New York City, suggerisce di indossare le scarpe più tardi nel corso della giornata. “I tuoi piedi sono naturalmente più grandi alla fine della giornata”, dice. “E per alcuni, l’acquisto di scarpe mezza misura più grandi per adattarsi a plantari o plantari personalizzati sarà estremamente utile.”

Allunga quando puoi

I muscoli possono diventare rigidi e doloranti se stai in piedi o cammini tutto il giorno. Fermati ogni ora circa per allungare, rilassare e allungare i muscoli tesi.

Il sollevamento dei polpacci aiuta a pompare il sangue fuori dal piede (dove si è accumulato mentre eri in piedi) e torna al corpo.

  1. Stai in piedi sul bordo di un gradino o di una piattaforma, con i muscoli addominali tirati in dentro.
  2. Fissare saldamente le punte dei piedi sul gradino con i talloni che pendono oltre il bordo.
  3. Solleva i talloni di qualche centimetro sopra il gradino mentre ti alzi in punta di piedi e tieni premuto per un secondo.
  4. Abbassa i talloni all’indietro fino a raggiungere la piattaforma.
  5. Ripeti 10 volte.

Un altro grande allungamento è il tratto del corridore.

  1. Affronta un muro e appoggia le mani contro di esso.
  2. Allunga una gamba dietro il corpo.
  3. Spingi il tallone sul pavimento il più possibile.
  4. Tieni la posizione per un momento per sentire l’allungamento e poi cambia lato.
  5. Ripeti tre volte su ciascuna gamba.

Prenditi cura dei tuoi piedi a casa

Quando sei nel comfort di casa, puoi aiutare i tuoi piedi a riprendersi dalla giornata e prepararsi per domani. Prova uno di questi trattamenti.

Ghiaccio i tuoi piedi

“Per quanto le persone non vogliano sentirlo, immergere il piede – a patto che la persona non abbia problemi vascolari – in un secchio con acqua e ghiaccio per 20 minuti lavora per combattere il gonfiore e l’infiammazione che la condizione prolungata crea nel piede “, dice Lucille B. Andersen, MD, un chirurgo del piede e della caviglia a Pleasanton, California. “Ogni passo che facciamo o ogni minuto in cui ci fermiamo, creiamo micro-danni che il corpo deve guarire. Usare il ghiaccio è un modo semplice ed efficace per aiutare il corpo a guarire più velocemente “.

Massaggia i piedi

Fai rotolare il piede dal tallone alla punta su una palla da tennis o da baseball, suggerisce Youner. Il leggero massaggio su piedi e archi allungherà i muscoli del piede tesi e aiuterà i tuoi piedi a riprendersi più rapidamente.

Alza i piedi

Appoggiare i piedi sopra il resto del corpo aiuterà a diminuire il gonfiore della giornata. Puoi posizionarli contro un muro o su una pila di cuscini.

Rivolgiti al tuo podologo se il dolore persiste

Fissa un appuntamento per vedere il tuo medico se il dolore continua, peggiora o inizi a notare un aumento dei sintomi come intorpidimento, bruciore o formicolio ai piedi e alle dita dei piedi. “Il dolore è un segno che qualcosa non va”, dice Youner. “Non camminare attraverso il dolore.”

Potresti avere una condizione come speroni ossei o fascite plantare. Gli speroni ossei sono una forma di escrescenza e la fascite plantare è il risultato di danni o lacerazioni nei legamenti del tallone. Anche gli archi caduti possono contribuire al dolore ai piedi.

Ulteriori informazioni: fascite plantare »

Q:

Quali trattamenti o farmaci sono disponibili per il dolore cronico al piede?

Paziente anonimo

UN:

Il trattamento del dolore cronico al piede dipende dalla causa sottostante. Alcune condizioni, come l’alluce valgo, possono richiedere un intervento chirurgico per correggere il problema. Se il dolore al piede è causato da infiammazione o artrite, esistono diversi farmaci che possono aiutare. I farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), come l’ibuprofene o il naprossene, riducono l’infiammazione e alleviano il dolore da lieve a moderato. Per un’infiammazione più avanzata, il medico può prescrivere corticosteroidi come crema topica o compressa orale. Le creme analgesiche topiche disponibili senza prescrizione medica possono fornire sollievo. Se il dolore al piede è correlato a una condizione medica come la gotta, l’osteoporosi o l’artrite reumatoide, il medico può prescrivere farmaci specifici per queste condizioni.

Deborah Weatherspoon, PhD, Marina militare, CRNA, COILe risposte rappresentano le opinioni dei nostri esperti medici. Tutto il contenuto è strettamente informativo e non deve essere considerato un consiglio medico.

Healthline

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here