Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Scansione PET del cuore

Scansione PET del cuore

0
10

Cos’è una scansione PET del cuore?

Una tomografia a emissione di positroni (PET) del cuore è un test di imaging che utilizza un colorante specializzato per consentire al medico di visualizzare i problemi del cuore.

Il colorante contiene traccianti radioattivi, che si concentrano sulle aree del cuore che possono essere ferite o ammalate. Utilizzando uno scanner PET, il medico può individuare queste aree problematiche.

Una scansione PET del cuore è in genere una procedura ambulatoriale, il che significa che non dovrai rimanere in ospedale durante la notte. Questa è in genere una procedura lo stesso giorno.

Perché viene eseguita una scansione PET del cuore

Il medico può ordinare una scansione PET del cuore se si verificano sintomi di problemi cardiaci. I sintomi di problemi cardiaci includono:

  • battito cardiaco irregolare (aritmia)
  • dolore al petto
  • senso di oppressione al petto
  • problema respiratorio
  • debolezza
  • sudorazione abbondante

Il medico può anche ordinare una scansione PET del cuore se altri test cardiaci, come un ecocardiogramma (ECG) o un test da stress cardiaco, non forniscono al medico informazioni sufficienti. Una scansione PET del cuore può essere utilizzata anche per monitorare l’efficacia dei trattamenti per le malattie cardiache.

I rischi di una scansione PET del cuore

Sebbene la scansione utilizzi traccianti radioattivi, l’esposizione è minima. Secondo l’American College of Radiology Imaging Network, il livello di esposizione è troppo basso per influenzare i normali processi del tuo corpo e non è considerato un rischio maggiore.

Altri rischi di una scansione PET del cuore includono:

  • sensazioni di disagio se soffri di claustrofobia
  • leggero dolore dalla puntura dell’ago
  • indolenzimento muscolare dovuto alla posizione sul lettino da visita duro

I vantaggi di questo test superano di gran lunga i rischi minimi.

Tuttavia, le radiazioni possono essere dannose per un feto o un neonato. Se sospetti di essere incinta o stai allattando, il medico potrebbe consigliarti un’altra forma di test.

Come prepararsi per una scansione PET del cuore

Il medico ti fornirà le istruzioni complete sulla preparazione per la scansione PET del cuore. Informa il tuo medico di eventuali farmaci che potresti assumere, che si tratti di prescrizione, da banco o anche integratori alimentari.

È possibile che ti venga chiesto di non mangiare nulla fino a otto ore prima della procedura. Tuttavia, potrai bere acqua.

Se sei incinta, credi di essere incinta o stai allattando, informi il medico. Questo test potrebbe non essere sicuro per il tuo bambino non ancora nato o che allatta.

Dovresti anche informare il tuo medico di eventuali condizioni mediche che hai. Ad esempio, se hai il diabete, potresti aver bisogno di istruzioni speciali per il test, poiché il digiuno in anticipo potrebbe influenzare i livelli di zucchero nel sangue.

Immediatamente prima del test, ti potrebbe essere chiesto di indossare un camice da ospedale e di rimuovere tutti i tuoi gioielli.

Come viene eseguita una scansione PET del cuore

Per prima cosa, sarai seduto su una sedia. Un tecnico inserirà quindi una flebo nel braccio. Attraverso questo IV, un colorante speciale con traccianti radioattivi verrà iniettato nelle tue vene. Il tuo corpo ha bisogno di tempo per assorbire i traccianti, quindi dovrai aspettare circa un’ora. Durante questo periodo, un tecnico collegherà gli elettrodi per un elettrocardiogramma (ECG) al torace in modo da poter monitorare anche la frequenza cardiaca.

Successivamente, sarai sottoposto alla scansione. Ciò comporta sdraiarsi su un tavolo stretto attaccato alla macchina PET. Il tavolo scivolerà lentamente e senza intoppi nella macchina. Dovrai mentire il più fermo possibile durante le scansioni. In certi momenti il ​​tecnico ti dirà di restare immobile. Ciò consente di scattare le immagini più nitide.

Dopo che le immagini corrette sono state memorizzate nel computer, sarà possibile uscire dalla macchina. Il tecnico rimuoverà quindi gli elettrodi e il test sarà terminato.

Dopo una scansione PET del cuore

È una buona idea bere molti liquidi dopo il test per aiutare a eliminare i traccianti dal sistema. In generale, tutti i traccianti vengono espulsi naturalmente dal corpo dopo due giorni.

Uno specialista formato nella lettura delle scansioni PET interpreterà le tue immagini e condividerà le informazioni con il tuo medico. Il medico esaminerà quindi i risultati con te in un appuntamento di follow-up.

Che cosa può trovare una scansione PET del cuore

Una scansione PET del cuore fornisce al medico un’immagine dettagliata del tuo cuore. Ciò consente loro di vedere quali aree del cuore stanno subendo una diminuzione del flusso sanguigno e quali aree sono danneggiate o contengono tessuto cicatriziale.

Malattia coronarica (CAD)

Utilizzando le immagini, il medico può diagnosticare una malattia coronarica (CAD). Ciò significa che le arterie che trasportano sangue e ossigeno al cuore si sono indurite, ristrette o bloccate. Potrebbero quindi ordinare un’angioplastica o l’inserimento di stent per espandere l’arteria e alleviare qualsiasi restringimento.

Un’angioplastica consiste nel posizionare un catetere sottile (tubo morbido) con un palloncino all’estremità attraverso un vaso sanguigno fino a raggiungere l’arteria ristretta e bloccata. Una volta che il catetere si trova nella posizione desiderata, il medico gonfierà il palloncino. Questo palloncino premerà la placca (la causa del blocco) contro la parete dell’arteria. Il sangue può quindi fluire dolcemente attraverso l’arteria.

Nei casi più gravi di CAD, verrà ordinato un intervento chirurgico di bypass coronarico. Questo intervento chirurgico comporta il collegamento di una parte di una vena dalla gamba o di un’arteria dal petto o dal polso all’arteria coronaria sopra e sotto l’area ristretta o bloccata. Questa vena o arteria appena attaccata consentirà quindi al sangue di “bypassare” l’arteria danneggiata.

Arresto cardiaco

L’insufficienza cardiaca viene diagnosticata quando il cuore non è più in grado di fornire abbastanza sangue al resto del corpo. La causa è spesso un caso grave di malattia coronarica.

L’insufficienza cardiaca può anche essere causata da:

  • cardiomiopatia
  • cardiopatia congenita
  • infarto
  • malattia della valvola cardiaca
  • ritmi cardiaci anormali (aritmie)

  • malattie come enfisema, tiroide iperattiva o ipoattiva o anemia

In caso di insufficienza cardiaca, il medico può prescrivere farmaci o ordinare un intervento chirurgico. Possono ordinare un’angioplastica, un intervento chirurgico di bypass coronarico o un intervento chirurgico alla valvola cardiaca. Il medico potrebbe anche voler inserire un pacemaker o un defibrillatore, che sono dispositivi che mantengono un battito cardiaco regolare.

A seconda dei risultati, il medico potrebbe parlarti di ulteriori test e trattamenti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here