Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Scansione di radionuclidi della cistifellea

Scansione di radionuclidi della cistifellea

0
5

Che cos’è una scansione con radionuclidi della cistifellea?

Una scansione con radionuclidi della cistifellea è un test di imaging che utilizza le radiazioni per rilevare:

  • infezione
  • malattia
  • perdita di liquido biliare
  • blocco nella cistifellea

La procedura utilizza “traccianti” radioattivi iniettati nel flusso sanguigno che vengono visualizzati sotto apparecchiature di imaging specializzate.

La cistifellea è un piccolo organo sotto il fegato che immagazzina la bile. Bile è un liquido verdastro o giallastro secreto dal fegato che aiuta a digerire e assorbire i grassi. Anche se la cistifellea svolge una funzione importante, il tuo corpo può sopravvivere senza di essa.

La scansione del radionuclide della cistifellea è anche chiamata imaging epatobiliare o scansione dell’acido iminodiacetico epatobiliare (HIDA).

Perché viene eseguita una scansione con radionuclidi della cistifellea?

Viene eseguita una scansione del radionuclide della cistifellea per rilevare potenziali problemi alla cistifellea o ai dotti vicino alla cistifellea. I problemi possono includere:

  • blocco del dotto biliare
  • colecistite o infiammazione della cistifellea

  • calcoli biliari
  • perdita di bile
  • difetti di nascita

In caso di rilevamento di difetti alla nascita, la scansione viene eseguita nei primi anni di vita su neonati o bambini piccoli.

La procedura può essere utilizzata anche per testare la frazione di eiezione della cistifellea, che è la percentuale di bile totale che viene prodotta durante un certo periodo di tempo. La velocità con cui la tua cistifellea rilascia la bile può anche essere determinata da questa procedura.

I rischi di una scansione con radionuclidi della cistifellea

C’è il rischio di esposizione alle radiazioni con questo test, poiché la scansione utilizza piccole quantità di traccianti radioattivi. Tuttavia, questo test è stato utilizzato per oltre 50 anni. Non sono noti effetti collaterali a lungo termine dovuti a dosi così basse di radiazioni.

C’è una rara possibilità di una reazione allergica, che è tipicamente lieve.

Le donne incinte o le donne che credono di poter essere incinte non dovrebbero sottoporsi al test.

Sebbene i livelli di radiazioni emessi dai traccianti siano considerati sicuri per gli adulti, non sono sicuri per lo sviluppo di feti. Dovresti informare il tuo medico se c’è la possibilità che tu sia incinta prima di accettare la scansione.

Come prepararsi per una scansione con radionuclidi della cistifellea

Il medico ti fornirà istruzioni complete su come prepararti per la scansione con radionuclidi della cistifellea. Queste istruzioni possono includere il digiuno per quattro ore prima del test.

Agli appuntamenti prima della scansione, il medico eseguirà un esame fisico e richiederà la tua storia medica completa. Informa il tuo medico di eventuali allergie che hai e di eventuali farmaci che stai assumendo, inclusi farmaci da banco o integratori alimentari.

Informa il tuo medico se hai problemi a stare fermo per un periodo prolungato, poiché il test può richiedere fino a 90 minuti.

Come viene eseguita una scansione con radionuclidi della cistifellea

La procedura viene in genere eseguita su base ambulatoriale. Puoi tornare a casa quando la scansione dei radionuclidi della cistifellea è completa.

La macchina utilizzata per completare la scansione sembra una grande ciambella di metallo da cui esce un tavolo.

Inizierai rimuovendo tutti i gioielli. Potrebbe essere necessario indossare un camice da ospedale. Ti sdraierai quindi su un tavolo di scansione.

Uno specialista addestrato inserirà un ago per via endovenosa (IV) nel braccio e fornirà radiotraccianti. I traccianti:

  • viaggiare attraverso il flusso sanguigno
  • si fanno strada nella tua cistifellea
  • muoversi attraverso i dotti biliari ad esso collegati

Quando il farmaco (radionuclide) è stato assorbito correttamente nel corpo, inizia la parte di scansione del test. Il tecnico ti farà scivolare dentro i piedi della macchina. La tua testa rimarrà fuori dalla macchina.

Ti verrà chiesto di rimanere fermo mentre la scansione è in corso. Può essere scomodo, ma aiuta la macchina a ottenere immagini nitide.

Il tuo medico osserverà la scansione su un monitor mentre i traccianti si muovono attraverso il tuo corpo. Quando i traccianti raggiungono il tuo intestino tenue, la scansione è terminata.

Dopo la scansione, ti verrà chiesto di bere molta acqua in modo che i traccianti radioattivi in ​​eccesso possano essere eliminati dal tuo corpo.

Dopo una scansione con radionuclidi della cistifellea

Se il tuo medico ha richiesto una lettura statistica, potresti ottenere i risultati del test entro poche ore. Oppure, il tuo medico potrebbe voler rivederli con te in seguito.

Le immagini della scansione sono in bianco e nero. Le aree scure concentrate indicano la concentrazione dei traccianti radioattivi.

Se non vengono trovati traccianti sulla scansione o la scansione si muove lentamente, potrebbero esserci problemi di blocco o problemi al fegato. Se i traccianti si trovano in altre aree, ciò potrebbe indicare una perdita.

Se i risultati della scansione con radionuclidi della cistifellea mostrano problemi, il medico potrebbe voler agire immediatamente. Ciò potrebbe includere interventi chirurgici o farmaci. Con ogni probabilità, sarai sottoposto a più test in modo che il tuo medico abbia un livello più alto di certezza riguardo alla tua condizione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here