Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi SARS (sindrome respiratoria acuta grave)

SARS (sindrome respiratoria acuta grave)

0
7

Cos’è la SARS?

La sindrome respiratoria acuta grave (SARS) è una forma grave di polmonite virale causata dal coronavirus SARS. Il virus che causa la SARS è stato identificato per la prima volta nel 2003.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha designato la SARS come una minaccia per la salute globale. Nel 2003, un’epidemia ha ucciso circa 774 persone in tutto il mondo prima che fosse contenuto con successo.

Nessun nuovo caso di SARS è stato segnalato dal 2004.

Quali sono i sintomi della SARS?

I sintomi della SARS sono simili a quelli dell’influenza, tra cui:

  • febbre superiore a 100,4 ° F
  • tosse secca
  • gola infiammata
  • problemi di respirazione, inclusa mancanza di respiro
  • mal di testa
  • dolori muscolari
  • perdita di appetito
  • malessere
  • sudorazioni notturne e brividi
  • confusione
  • eruzione cutanea
  • diarrea

I problemi di respirazione compaiono entro due o dieci giorni dall’esposizione al virus di una persona. I funzionari sanitari metteranno in quarantena una persona che presenta i sintomi di cui sopra e i membri della famiglia se hanno una storia di viaggi all’estero. La persona verrà messa in quarantena per 10 giorni per impedire la diffusione del virus.

I fattori che aumentano il rischio di contrarre la malattia includono lo stretto contatto con qualcuno a cui è stata diagnosticata la SARS e una storia di viaggi in qualsiasi altro paese con un’epidemia di SARS segnalata.

Come si diffonde la SARS?

La SARS può diffondersi quando una persona infetta starnutisce, tossisce o entra in contatto faccia a faccia con qualcun altro. Il contatto faccia a faccia si riferisce a:

  • prendersi cura di qualcuno con la SARS
  • avere un contatto con i fluidi corporei di una persona affetta da SARS
  • baciare, abbracciare, toccare o condividere utensili per mangiare o bere con una persona infetta

Puoi anche contrarre la SARS toccando una superficie contaminata da goccioline respiratorie di una persona infetta e poi toccando gli occhi, la bocca o il naso. La malattia può anche diffondersi attraverso l’aria, ma i ricercatori non lo hanno confermato.

Come viene diagnosticata la SARS?

Sono stati sviluppati vari test di laboratorio per rilevare il virus della SARS. Durante il primo focolaio di SARS, non c’erano test di laboratorio per la malattia. La diagnosi è stata fatta principalmente attraverso i sintomi e la storia medica. Ora è possibile eseguire test di laboratorio su tamponi nasali e faringei o campioni di sangue. Una radiografia del torace o una TAC possono anche rivelare segni di polmonite caratteristici della SARS.

La SARS può causare complicazioni?

La maggior parte dei decessi associati alla SARS derivano da insufficienza respiratoria. La SARS può anche portare a insufficienza cardiaca ed epatica. Il gruppo più a rischio di sviluppare complicanze sono le persone di età superiore ai 60 anni a cui è stata diagnosticata un’altra condizione cronica.

Come si può trattare la SARS?

Non esiste un trattamento confermato che funzioni per ogni persona che ha la SARS. A volte vengono somministrati farmaci antivirali e steroidi per ridurre il gonfiore polmonare, ma non sono efficaci per tutti.

Se necessario, può essere prescritto ossigeno supplementare o un ventilatore. Nei casi più gravi, può essere somministrato anche plasma sanguigno da qualcuno che si è già ripreso dalla SARS. Tuttavia, non ci sono ancora prove sufficienti per dimostrare che questi trattamenti siano efficaci.

Qual è l’outlook per la SARS?

I ricercatori stanno attualmente lavorando a un vaccino per la SARS, ma non sono stati effettuati studi sull’uomo per alcun potenziale vaccino. Poiché non esiste un trattamento o una cura confermata per la SARS, è importante prendere quante più misure preventive possibili.

Ecco alcuni dei modi migliori per prevenire la trasmissione della SARS se sei in stretto contatto con qualcuno a cui è stata diagnosticata la malattia:

  • Lavati spesso le mani.
  • Indossare guanti monouso se si tocca fluidi corporei infetti.
  • Indossa una mascherina chirurgica quando sei nella stessa stanza con una persona affetta da SARS.
  • Disinfettare le superfici che potrebbero essere state contaminate dal virus.
  • Lavare tutti gli oggetti personali, comprese le lenzuola e gli utensili, utilizzati da una persona affetta da SARS.

Inoltre, segui tutti i passaggi precedenti per almeno 10 giorni dopo che i sintomi della SARS sono scomparsi. Tenere i bambini a casa da scuola se sviluppano febbre o problemi respiratori dopo essere entrati in contatto con qualcuno con la SARS.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here