Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Riconoscere e trattare un’allergia grave

Riconoscere e trattare un’allergia grave

0
6

Cos’è un’allergia grave?

Le allergie possono influenzare le persone in modo diverso. Mentre una persona potrebbe avere una lieve reazione a un certo allergene, qualcun altro potrebbe manifestare sintomi più gravi. Le allergie lievi sono un inconveniente, ma le allergie gravi possono essere pericolose per la vita.

Le sostanze che provocano allergie sono chiamate allergeni. Sebbene polline, acari della polvere e spore di muffa siano allergeni comuni, è raro che una persona abbia una grave allergia a loro, perché sono ovunque nell’ambiente.

Possibili allergeni gravi includono:

  • peli di animali domestici, come quelli di un cane o di un gatto
  • punture di insetti, come punture di api
  • alcuni medicinali come la penicillina

  • cibo

Questi alimenti causano le reazioni più allergiche:

  • arachidi
  • noci
  • pesce
  • crostacei
  • uova
  • latte
  • Grano
  • soia

Sintomi allergici lievi o gravi

Lievi sintomi di allergia potrebbero non essere estremi, ma possono interessare l’intero corpo. I sintomi lievi possono includere:

  • eruzione cutanea
  • orticaria
  • rinorrea
  • prurito agli occhi
  • nausea
  • crampi allo stomaco

I sintomi di allergia grave sono più estremi. Il gonfiore causato dalla reazione allergica può diffondersi alla gola e ai polmoni, portando ad asma allergico oa una condizione grave nota come anafilassi.

Allergie che durano una vita

Alcune allergie infantili possono diventare meno gravi nel tempo. Ciò è particolarmente vero per l’allergia alle uova. Tuttavia, la maggior parte delle allergie dura per tutta la vita.

Puoi anche sviluppare allergie a seguito di esposizione ripetuta a una tossina, come punture di api o quercia velenosa. Con un numero sufficiente di esposizioni cumulative nell’arco della vita, il tuo sistema immunitario può diventare ipersensibile alla tossina, provocando una grave allergia.

Allergie e sistema immunitario

I sintomi di allergia si verificano quando il tuo sistema immunitario reagisce in modo eccessivo agli allergeni nel tuo corpo. Il tuo sistema immunitario crede erroneamente che un allergene di un alimento, come un’arachide, sia una sostanza nociva che invade il tuo corpo. Il sistema immunitario rilascia sostanze chimiche, inclusa l’istamina, per combattere l’invasore straniero.

Quando il tuo sistema immunitario rilascia queste sostanze chimiche, il tuo corpo ha una reazione allergica.

Gonfiore e difficoltà respiratorie

Quando il sistema immunitario reagisce in modo eccessivo, può causare il gonfiore di parti del corpo, in particolare queste:

  • labbra
  • lingua
  • dita
  • dita dei piedi

Se le tue labbra e la tua lingua si gonfiano troppo, possono bloccarti la bocca e impedirti di parlare o respirare facilmente.

Se anche la gola o le vie respiratorie si gonfiano, potrebbero causare ulteriori problemi come:

  • difficoltà a deglutire
  • problema respiratorio
  • fiato corto
  • respiro sibilante
  • asma

Gli antistaminici e gli steroidi possono aiutare a riportare la reazione allergica sotto controllo.

Asma allergica

L’asma si verifica quando le minuscole strutture dei polmoni si infiammano, provocandone il gonfiore e la limitazione del flusso d’aria. Poiché le reazioni allergiche spesso causano gonfiore, possono scatenare una forma di asma chiamata asma allergica.

L’asma allergica può essere trattata allo stesso modo dell’asma normale: con un inalatore di salvataggio, contenente una soluzione come albuterolo (Accuneb). L’albuterolo fa espandere le tue vie aeree, consentendo a più aria di fluire nei polmoni. Tuttavia, gli inalatori non sono efficaci nei casi di anafilassi, perché l’anafilassi chiude la gola, impedendo al farmaco di raggiungere i polmoni.

Anafilassi

L’anafilassi si verifica quando un gonfiore allergico diventa così estremo da far chiudere la gola, impedendo il passaggio dell’aria. In anafilassi, la pressione sanguigna può scendere e il polso può diventare debole o debole. Se il gonfiore limita il flusso d’aria abbastanza a lungo, puoi persino perdere conoscenza.

Se pensi di iniziare a soffrire di anafilassi, utilizza un iniettore di epinefrina (adrenalina), come EpiPen, Auvi-Q o Adrenaclick. L’adrenalina aiuta ad aprire le vie respiratorie, permettendoti di respirare di nuovo.

Ricevi una diagnosi e sii preparato

Se soffri di allergie gravi, un allergologo può valutare la tua condizione e aiutarti a gestire i sintomi. Possono eseguire una serie di test per scoprire a cosa sei allergico. Potrebbero fornirti un iniettore di epinefrina da portare con te in caso di anafilassi.

Puoi anche lavorare con un allergologo per sviluppare un piano di cure di emergenza per anafilassi, che può aiutarti a monitorare i sintomi e i farmaci.

Potresti anche indossare un braccialetto medico di emergenza, che può aiutare a informare gli operatori sanitari di emergenza della tua condizione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here