Questo telefono aiuta a superare la dipendenza da smartphone

0
75
Questo telefono aiuta a superare la dipendenza da smartphone
Questo telefono aiuta a superare la dipendenza da smartphone

Sappiamo tutti benissimo che oggigiorno gli smartphone sono i nuovi dispositivi che creano dipendenza (Smartphone). Poiché determinano semplicemente la nostra vita quotidiana e non solo ci forniscono infinite informazioni, ci danno anche l’opportunità di tirarci su il morale nelle ore noiose.

Questo telefono aiuta a superare la dipendenza da smartphone

Gli smartphone sono i nuovi dispositivi che creano dipendenza. Determinano la nostra vita quotidiana e non solo ci forniscono infinite informazioni, ma ci danno anche l’opportunità di tirarci su il morale nelle ore noiose.

Queste sensazioni sono associate al tocco, in particolare al display del telefono cellulare. Con noi, tutti i tipici movimenti di pulizia, scorrimento e digitazione sono già ancorati in modo che saremmo assolutamente persi se avessimo un telefono muto degli anni 2000.

Per coloro che sono davvero dipendenti dal proprio smartphone e non riescono a immaginare di trascorrere un minuto senza il cellulare, queste mosse sono importanti quanto le informazioni sul display. Il tutto potrebbe essere paragonato alla dipendenza di un fumatore.

Per lui o lei, non si tratta solo del gusto o della nicotina della sigaretta. Una parte molto importante, fa anche quella tra le dita che regge lo stub. Chiunque smetta di fumare di solito perde quella sensazione. Manca qualcosa alla mano.

Il cosiddetto “telefono sostitutivo” serve per lo svezzamento del cellulare. Il dispositivo, se così si può chiamare, è realizzato in plastica pesante e di alta qualità. Al centro c’è una serie di perline di pietra incastonate, dove puoi muoverti insieme alle dita per simulare vari gesti tipici del display. Le perline possono essere arrotolate, conferendogli una sensazione liscia simile allo schermo di un cellulare. Il telefono è disponibile in diverse versioni.

Il “telefono sostitutivo” è stato progettato dal designer Klemens Schillinger, il cui obiettivo era costruire telefoni cellulari che consentano la stimolazione fisica ma non la normale connettività. È così che vuole migliorare il nostro rapporto con i dispositivi digitali. Come modello, ha effettivamente creato la dipendenza di un fumatore. Lo scrittore Umberto Eco aveva cioè, nel tentativo di smettere di fumare, sostituire la sigaretta con un bastoncino.

Un altro pezzo di design Schillingers è la lampada offline. Si accende solo quando riponi uno smartphone in un cassetto sotto la fonte di luce. Entrambi i prodotti hanno un approccio molto interessante.

Allora, cosa ne pensi di questo? Condividi semplicemente le tue opinioni e pensieri nella sezione commenti qui sotto.