Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Quanto tempo ci vuole per superare una rottura? Dipende

Quanto tempo ci vuole per superare una rottura? Dipende

0
4

uomo sdraiato a letto con aria triste

Il crepacuore rappresenta tipicamente una seria fonte di dolore emotivo, anche fisico. Hai amato e hai perso, quindi è naturale che provi un dolore persistente.

Mentre lavori per raccogliere i frammenti del tuo cuore e ricucirti di nuovo insieme dopo una brutta rottura, potresti chiederti: “Quanto durerà questa miseria?”

Purtroppo non c’è una risposta definitiva. Potrebbero essere necessarie alcune settimane per superare una rottura o un intero anno o due.

Le persone si riprendono dal dolore a ritmi diversi, per esempio. Potresti anche aver bisogno di più tempo per riprenderti da alcune relazioni, in particolare quelle che sono durate più a lungo o che ti sono sembrate più significative. Puoi sempre portare con te un ricordo della tua perdita. Anche questo è normale.

Ma tu volere guarire, in tempo.

Ecco uno sguardo più da vicino a ciò che potrebbe influire su questo lasso di tempo e alcuni suggerimenti per il recupero e andare avanti.

Molte persone hanno provato a calcolare una media

Forse hai sentito la teoria, resa popolare da varie fonti multimediali, secondo cui il recupero da una rottura richiede metà del tempo che hai trascorso nella relazione.

Avere un solido punto finale a cui guardare con ansia potrebbe aiutarti a sentirti un po ‘meglio, ma il recupero non segue sempre una linea temporale chiara.

Le persone a volte si trovano ancora alle prese con dolore e angoscia più di un anno dopo aver terminato una relazione che era finita in pochi mesi.

Altri potrebbero guarire e andare avanti nel giro di poche settimane, anche quando la relazione stessa è durata un anno o più.

Sondaggi online

Quando si esamina la cronologia delle rotture, molti siti fanno riferimento a uno “studio” che in realtà è un sondaggio condotto da una società di ricerche di mercato per conto di Yelp.

I risultati del sondaggio suggeriscono che ci vogliono in media circa 3,5 mesi per guarire, mentre il recupero dopo il divorzio potrebbe richiedere più vicino a 1,5 anni, se non di più.

Ricerca scientifica

Sebbene il sondaggio sopra menzionato non si qualifichi davvero come uno studio reale, ciò non significa che i ricercatori non abbiano considerato questa domanda secolare.

In uno studio del 2007, alcuni ricercatori hanno intervistato studenti universitari che avevano attraversato una rottura negli ultimi 6 mesi. La rottura era avvenuta, in media, nelle 11 settimane precedenti lo studio.

Gli autori hanno riferito che un numero significativo di partecipanti ha riportato un aumento delle emozioni positive – tra cui empowerment, fiducia e felicità – a seguito della rottura.

Poiché le rotture sono avvenute in media 11 settimane prima dello studio, questi risultati sembrano implicare che molte persone si riprendano dopo circa 11 settimane. Tuttavia, questo lasso di tempo offre solo una media.

Ricorda, lo studio ha esaminato le persone che avevano attraversato una rottura entro un periodo di 6 mesi, quindi potrebbero essere necessari 6 mesi per vedere questo miglioramento, se non di più.

Un altro studio del 2007 mirava a confrontare il livello di angoscia che le persone pensavano di poter provare dopo una rottura con l’effettiva angoscia vissuta.

Dei 69 partecipanti totali, 26 hanno subito una rottura entro i primi 6 mesi dello studio. Questi partecipanti hanno riferito del loro disagio compilando un questionario ogni 2 settimane. La loro angoscia è diminuita costantemente per diverse settimane, proprio come avevano previsto, e al termine delle 10 settimane si sono sentiti meglio.

Ciò che i partecipanti hanno sbagliato, tuttavia, è stata la loro angoscia in realtà esperto. I risultati suggeriscono che non erano così sconvolti come pensavano che sarebbero stati.

Sebbene questi risultati non offrano in modo definitivo una tempistica specifica per il recupero, suggeriscono due cose:

  • Potresti iniziare a sentirti meglio abbastanza rapidamente.
  • Potresti sentirti molto meglio dopo circa 10 settimane.

Tieni presente che entrambi questi studi erano piuttosto piccoli, rendendo difficile trarne conclusioni importanti.

Dipende da molti fattori

Se gli esperti non sono arrivati ​​a una tempistica chiara per il recupero dalla rottura, è abbastanza lecito presumere che ci sia è nessun lasso di tempo fisso per la guarigione.

La verità è che il recupero da una rottura varia così ampiamente perché tanti fattori diversi possono influenzare il processo. Le tue esperienze potrebbero persino enfatizzare questo.

Se hai attraversato alcune rotture, prenditi un momento per guardare indietro a come si è svolto il tuo recupero da ciascuna di esse. Probabilmente non sei guarito esattamente allo stesso ritmo ogni volta.

Alcuni potenziali fattori che potrebbero influenzare il recupero includono:

Il tuo impegno

In generale, più sei stato investito, il più angoscia probabilmente sperimenterai quando la relazione finirà.

Forse ti piace la compagnia del tuo partner e ti piace passare del tempo insieme ma non vedi davvero un futuro. Alla fine, decidi reciprocamente di cercare qualcosa di più serio altrove.

All’inizio ti manca vederli e senti un po ‘di solitudine e rimpianto. Ma una volta passate alcune settimane, sei pronto per tornare là fuori.

Quando credi che la tua relazione abbia un potenziale duraturo, tuttavia, potresti sentirti molto più sconvolto quando finisce.

Dì che pensavi che tu e il tuo partner foste completamente innamorati. Forse vi siete appena trasferiti insieme o avete iniziato a parlare di bambini.

Poi improvvisamente è successo qualcosa che ha ribaltato la tua relazione. Quando una rottura si presenta come una sorpresa sgradita, la confusione e il dolore possono rendere ancora più difficile superare il rifiuto.

Quando vivi insieme, dividere la tua vita condivisa in due vite separate può aggiungere ancora più dolore, specialmente quando devi anche far fronte a cambiamenti indesiderati nelle finanze, nella sistemazione della vita o nelle amicizie condivise.

Infedeltà

Quando una relazione finisce perché un partner ha tradito, il recupero potrebbe seguire un percorso più roccioso.

Oltre a elaborare la rottura e imparare a far fronte alla perdita del tuo partner, devi anche accettare il fatto che hanno infranto la tua fiducia.

Il trauma del tradimento può avere un effetto persistente sulla tua salute mentale e rendere più difficile andare avanti e fidarti pienamente dei futuri partner.

Qualità della relazione

Le relazioni sane hanno spesso un effetto positivo sul tuo benessere. Le relazioni di qualità inferiore o malsane, tuttavia, potrebbero non offrire gli stessi vantaggi.

Se tu e il tuo partner avete litigato molto, avete avuto problemi di comunicazione o sembravate sempre sul punto di smetterla, potreste sentirvi più sollevati che turbati quando la relazione finalmente finisce.

Forse non avete litigato ma semplicemente non eravate interessati l’uno all’altra. Sei rimasto insieme poiché ti sentivi a tuo agio e avere un partner sembrava più conveniente che farlo da solo.

In entrambi i casi, terminare una relazione poco soddisfacente probabilmente non ti lascerà turbato a lungo. Potresti anche scoprire che la rottura ti fa sentire meglio.

Sia che tu sia stato scaricato o sia stato scaricato

Scegliere di porre fine a una relazione che non si sente più appagante probabilmente offrirà un certo sollievo.

Può sembrare scontato che la persona che rifiuta si senta meno angosciata. Questo è spesso, ma non sempre, il caso. Anche quando ti rendi conto che la relazione non sta funzionando, potresti non necessariamente volere rompere.

Forse ami ancora il tuo partner e vorresti poter mantenere la relazione. Riconoscere di aver preso la decisione giusta potrebbe certamente aiutarti a riprenderti più rapidamente, ma probabilmente continuerai a soffrire per la tua perdita.

Al contrario, il rifiuto può pungere un bel po ‘, anche se non ti senti terribilmente investito. Essere licenziati può influenzare il tuo senso di autostima e farti sentire vulnerabile molto tempo dopo la rottura.

Puoi aiutare le cose a muoversi più velocemente?

Non c’è altro modo per dirlo: il periodo post-rottura può sembrare piuttosto orribile.

Forse non riesci a distogliere la mente dal tuo ex e ogni distrazione che provi ti ricorda ancora di più.

Il sonno ristoratore può essere un ricordo del passato o non hai appetito. Potresti anche provare un vero dolore fisico. Triste e infelice, ti chiedi quanto tempo ci vorrà per ricominciare a sentirti te stesso.

È del tutto comprensibile che tu voglia accelerare il processo di recupero. Alla maggior parte delle persone non piace crogiolarsi nel crepacuore e il dolore da rottura può essere un pesante fardello da portare.

Non c’è molto che puoi fare per affrettare la tua guarigione, ma coltivare la pazienza e lasciare che il tempo funzioni la sua magia ti aiuterà. Il tuo dolore potrebbe sembrare intenso ora, ma non durerà per sempre.

Come iniziare il processo di guarigione

Anche se potresti non essere in grado di guarire il tuo cuore spezzato più velocemente, nel frattempo puoi comunque prenderti cura di te stesso.

Questi suggerimenti possono aiutarti a rafforzare la tua capacità di recupero e migliorare le tue prospettive quando inizi il processo di recupero.

Ricorda, va bene piangere

Accettare la perdita della tua relazione e tutti i sentimenti dolorosi che ne derivano è un passo importante per riprendersi dal dolore.

Potrebbe sembrare più facile respingere quei sentimenti e fingere di stare bene, sperando che ti convincerai. Eppure sopprimere i tuoi sentimenti non ti aiuterà a superarli. Solo riconoscendo quell’angoscia puoi iniziare a lasciarla andare.

Stare seduti con la tristezza, il tradimento, la rabbia e la disperazione potrebbe far male all’inizio, ma la meditazione consapevole e approcci simili possono aiutarti a sentirti più a tuo agio nel riconoscere e accettare queste emozioni.

Ottieni ulteriori suggerimenti sull’elaborazione del dolore da rottura.

Passare il tempo con gli amici

Il supporto sociale può fare una grande differenza quando ti riprendi da una rottura.

Amici e persone care possono:

  • offri supporto emotivo ascoltando mentre parli di quello che è successo
  • aiutano a distrarti
  • fornisci compagnia quando non vuoi stare da solo

Il semplice passare del tempo con la famiglia e gli amici può ricordarti l’amore che hai ancora nella tua vita. Questo amore potrebbe non essere esattamente lo stesso dell’amore romantico, ma è altrettanto importante.

Concentrati sulla cura di te stesso

Nei giorni immediatamente successivi alla rottura, potresti non avere particolarmente voglia di andare a letto e svegliarti a orari regolari, fare la doccia, uscire di casa o cucinare.

Va benissimo concedersi un po ‘di tempo per lasciare che le cose scivolino. Tuttavia, attenersi alla normale routine può aggiungere struttura e normalità alle tue giornate. Potrebbe rendere un po ‘più facile affrontare il tuo dolore.

Prendersi cura dei propri bisogni fisici ti dà anche l’energia di cui hai bisogno per guarire. Incoraggia te stesso a mangiare bene, fare esercizio e trovare il tempo per dormire di qualità. Può davvero fare la differenza nel tuo umore.

Trova altri suggerimenti per la cura di sé dopo la rottura.

Mantieni una prospettiva equilibrata

Quando inizi a elaborare la rottura, cerca di guardare la relazione – e la sua fine – oggettivamente. Dare tutta la colpa della rottura a te stesso, o ammucchiarlo al tuo ex, probabilmente non servirà a molto per la tua guarigione.

In effetti, la ricerca suggerisce che avere una visione negativa del tuo ex potrebbe aiutarti a superarli più rapidamente. Ma così facendo sembra anche aumentare la quantità di angoscia che provi.

Invece di negare o invalidare i tuoi sentimenti, ricorda a te stesso che va bene se ami ancora il tuo ex. Concediti lo spazio per vivere appieno quelle emozioni. Un diario offre un ottimo posto per esprimere i tuoi pensieri sulla rottura e sui sentimenti persistenti.

Quindi prova a passare a una distrazione positiva.

Come sapere che sei “oltre”

Anche se non esiste un modo sicuro per determinare quando ti sei finalmente ripreso dalla rottura, probabilmente noterai alcuni dei seguenti segni:

  • Puoi ripensare ai bei momenti passati insieme senza dolore.
  • Non eviti più attività condivise o ristoranti preferiti.
  • Ti senti integro e completo come tua persona.
  • Non fa male pensarci.
  • Ti senti pronto a provare di nuovo a uscire con qualcuno e ad aprirti a qualcuno di nuovo.

La linea di fondo

Gli esperti non possono rispondere per quanto tempo veramente ci vuole per superare una rottura, ma stai tranquillo, il tuo recupero richiederà tutto il tempo necessario.

Dalle profondità dell’angoscia, è spesso difficile vedere la luce sopra, ma potresti vedere un miglioramento prima di quanto ti aspetti.

Se continui a lottare con l’angoscia, un terapista può offrire guida e supporto nel processo di guarigione.


Crystal Raypole ha già lavorato come scrittore ed editore per GoodTherapy. I suoi campi di interesse includono lingue e letteratura asiatiche, traduzione giapponese, cucina, scienze naturali, positività sessuale e salute mentale. In particolare, si è impegnata ad aiutare a ridurre lo stigma sui problemi di salute mentale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here