Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Quali sono le mie opzioni di trattamento per AFib?

Quali sono le mie opzioni di trattamento per AFib?

0
4

Fibrillazione atriale

La fibrillazione atriale (AFib) è il tipo più comune di aritmia cardiaca grave. È causato da segnali elettrici anomali nel tuo cuore. Questi segnali fanno sì che i tuoi atri, le camere superiori del tuo cuore, fibrillino o fremano. Questa fibrillazione si traduce in genere in un battito cardiaco veloce e irregolare.

Se hai AFib, potresti non avere mai sintomi. D’altra parte, potresti avere gravi complicazioni di salute. Il battito irregolare del tuo cuore può far accumulare sangue negli atri. Ciò può causare coaguli che raggiungono il cervello e provocano un ictus.

Secondo l’American Heart Association, le persone con AFib non trattata hanno cinque volte il rischio di ictus delle persone senza la condizione. L’AFib può anche peggiorare alcune condizioni cardiache, come l’insufficienza cardiaca.

Ma fatti coraggio. Hai diverse opzioni di trattamento, inclusi farmaci, interventi chirurgici e altre procedure. Anche alcuni cambiamenti nello stile di vita possono aiutare.

Gli obiettivi del trattamento

Il medico metterà insieme un piano di trattamento per gestire la fibrillazione atriale. Il tuo piano di trattamento probabilmente affronterà tre obiettivi:

  • prevenire la formazione di coaguli di sangue
  • ripristinare la normale frequenza cardiaca
  • ripristinare il normale ritmo cardiaco

I farmaci possono aiutare a raggiungere tutti e tre questi obiettivi. Se i farmaci non funzionano per ripristinare il ritmo cardiaco, sono disponibili altre opzioni, come procedure mediche o interventi chirurgici.

Farmaci per prevenire la formazione di coaguli di sangue

Il tuo aumento del rischio di ictus è una grave complicanza. È una delle principali cause di morte prematura nelle persone con AFib. Per ridurre il rischio che si formi un coagulo e causi un ictus, il medico probabilmente prescriverà farmaci per fluidificare il sangue. Questi possono includere i seguenti anticoagulanti orali non contenenti vitamina K (NOAC):

  • rivaroxaban (Xarelto)

  • dabigatran (Pradaxa)
  • apixaban (Eliquis)

  • edoxaban (Savaysa)

Questi NOAC sono ora raccomandati rispetto al warfarin tradizionalmente prescritto (Coumadin) perché non hanno interazioni alimentari note e non richiedono un monitoraggio frequente.

Le persone che assumono warfarin richiedono frequenti esami del sangue e devono monitorare l’assunzione di cibi ricchi di vitamina K.

Il medico controllerà regolarmente il tuo sangue per assicurarsi che i farmaci funzionino.

Farmaci per ripristinare la normale frequenza cardiaca

Il rallentamento della frequenza cardiaca è un altro passo importante nel trattamento. Il medico può prescrivere farmaci per questo scopo. Tre tipi di farmaci possono essere utilizzati per ripristinare la normale frequenza cardiaca:

  • Beta-bloccanti come atenololo (Tenormin), carvedilolo (Coreg) e propranololo (Inderal)
  • Calcio-antagonisti come diltiazem (Cardizem) e verapamil (Verelan)
  • Digossina (Lanoxin)

Farmaci per ripristinare il normale ritmo cardiaco

Un altro passo nel trattamento della fibrillazione atriale è il ripristino del normale ritmo del tuo cuore, chiamato ritmo sinusale. Due tipi di farmaci possono aiutare con questo. Funzionano rallentando i segnali elettrici nel tuo cuore. Questi farmaci sono:

  • Bloccanti dei canali del sodio come flecainide (Tambocor) e chinidina
  • Bloccanti dei canali del potassio come l’amiodarone (Cordarone, Nexterone, Pacerone)

Cardioversione elettrica

A volte i farmaci non possono ripristinare il ritmo sinusale o producono troppi effetti collaterali. In questo caso, potresti avere una cardioversione elettrica. Con questa procedura indolore, il tuo operatore sanitario dà una scossa al tuo cuore per ripristinarlo e ripristinare un battito normale.

La cardioversione elettrica spesso funziona, ma di solito non è permanente. Successivamente, potrebbe essere necessario assumere farmaci per mantenere il nuovo battito cardiaco regolare.

Ablazione transcatetere

Un’altra opzione per ripristinare il ritmo sinusale quando i farmaci falliscono è chiamata ablazione transcatetere. Un catetere stretto viene fatto passare attraverso un vaso sanguigno nel tuo cuore.

Il catetere utilizza l’energia a radiofrequenza per distruggere un piccolo numero di cellule dei tessuti del cuore che inviano segnali che causano il ritmo cardiaco anormale. Senza i segnali anomali, il segnale normale del tuo cuore può prendere il sopravvento e creare il ritmo sinusale.

Stimolatore cardiaco

Se il tuo ritmo cardiaco non risponde ai farmaci, potresti aver bisogno di un pacemaker. Questo è un dispositivo elettronico che viene inserito nel petto durante una procedura chirurgica. Regola il tuo battito cardiaco al ritmo sinusale.

Pacemaker vengono utilizzati solo in alcuni pazienti come ultima risorsa dopo che i farmaci non funzionano. Anche se l’inserimento del pacemaker è considerato un intervento chirurgico minore, ci sono ancora alcuni rischi.

La procedura del labirinto

Un trattamento finale chiamato procedura Maze può essere utilizzato per trattare la fibrillazione atriale quando farmaci e altre procedure hanno fallito. Si tratta di un intervento a cuore aperto. È più probabile che la procedura Maze venga utilizzata se hai un’altra condizione cardiaca che richiede un intervento chirurgico.

Un chirurgo esegue delle incisioni negli atri che limitano i segnali elettrici anomali a una determinata area del cuore.

Impedisce ai segnali di arrivare agli atri per provocare la fibrillazione. La maggior parte delle persone che hanno questa procedura non hanno più AFib e non hanno più bisogno di assumere farmaci antiaritmici.

Cambiamenti nello stile di vita

Anche i cambiamenti nello stile di vita sono importanti. Questi cambiamenti possono aiutare a ridurre il rischio di complicazioni da AFib.

Dovresti smettere o astenersi dal fumare e limitare l’assunzione di alcol e caffeina. Inoltre, dovresti evitare i farmaci per la tosse e il raffreddore che contengono stimolanti. Se non sei sicuro di quale evitare, chiedi al tuo farmacista.

Inoltre, prendi nota di tutte le attività che producono o peggiorano i sintomi della fibrillazione atriale e parlane con il tuo medico.

La perdita di peso è consigliata anche alle persone con fibrillazione atriale che sono in sovrappeso.

Per ulteriori suggerimenti, consulta questo articolo sui cambiamenti dello stile di vita per aiutare a gestire l’AFib.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here