Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Quali sono i trigger per la fibrillazione atriale?

Quali sono i trigger per la fibrillazione atriale?

0
5

Panoramica

La fibrillazione atriale (AFib) è un disturbo medico che colpisce le camere superiori, note come atri, del cuore. Le persone con AFib avvertono battiti cardiaci irregolari causati da segnali elettrici anormali negli atri. Gli impulsi elettrici circolano erroneamente attraverso gli atri, provocando la contrazione degli atri con un ritmo irregolare e una frequenza veloce. Diverse aree del cuore possono battere troppo velocemente, troppo lentamente o con un ritmo irregolare in risposta all’AFib. Quando le camere inferiori, note come ventricoli, del cuore battono troppo velocemente durante l’AFib, ciò è noto come AFib con una risposta ventricolare rapida.

Molte persone che soffrono di fibrillazione atriale parossistica sperimentano episodi transitori causati da un trigger specifico. Riconoscere i trigger ed evitarli può aiutarti a gestire la fibrillazione atriale in modo efficace. Alcuni dei trigger più comuni includono ormoni, farmaci e caffeina. Continua a leggere per conoscere loro e molti altri.

Ulteriori informazioni: cosa vuoi sapere sulla fibrillazione atriale? »

Stanchezza e malattia

Anche la privazione del sonno, le malattie fisiche e gli interventi chirurgici recenti sono fattori scatenanti comuni della fibrillazione atriale. Ogni volta che il tuo corpo non funziona al 100%, soffri di stress fisico. Lo stress rende più probabile che si verifichi un’attività elettrica anormale nel cuore. Mangiare pasti equilibrati e dormire a sufficienza ogni notte, soprattutto quando si viaggia, è fondamentale per le persone che soffrono di fibrillazione atriale.

Trigger emotivi

Le emozioni giocano un ruolo in molte funzioni corporee. Quando sei arrabbiato o triste, potresti perdere l’appetito. Essere stressati può portare a muscoli tesi e indolenzimento. La paura, l’ansia o la felicità estrema possono far accelerare il tuo cuore o farti sentire come se il tuo cuore avesse perso un battito. La gamma di forti emozioni che provi in ​​determinate situazioni può anche innescare episodi di fibrillazione atriale.

Ormoni

La normale fluttuazione degli ormoni può innescare la fibrillazione atriale nelle donne. Ricerca ha trovato una connessione tra i normali cambiamenti ormonali durante il ciclo mestruale e la prevalenza di tachicardia sopraventricolare (SVT) nelle donne, che può includere SVT dovuta a AFib con RVR. Secondo uno studio recente, affrontare la menopausa in giovane età può ridurre il rischio di sviluppare la fibrillazione atriale.

Esercizio

In rari casi, un aumento dello sforzo fisico può portare a segni di un evento di fibrillazione atriale. Tuttavia, l’esercizio fisico è un’abitudine sana da abbracciare quasi tutti. Un numero del 2008 di Circolazione elenca l’esercizio come un adattamento positivo dello stile di vita che aiuta le persone a far fronte alla fibrillazione atriale. Parla con il tuo medico prima di iniziare un nuovo programma di esercizi.

Farmaco

Se hai AFib, parla con il tuo medico prima di prendere farmaci da banco o integratori alimentari. I farmaci per il raffreddore e gli spray nasali decongestionanti sono colpevoli comuni per alcune persone con aritmie cardiache. Il medico può dirti se farmaci specifici sono sicuri per te o suggerirti alternative adeguate.

Alcol

Anche l’alcol, inclusi birra, vino e alcolici, è un noto fattore scatenante dell’AFib. Alcune persone avvertono i sintomi solo da un drink o due, mentre altri non avvertono effetti negativi in ​​senso cardiaco a meno che non sia coinvolto un forte consumo di alcol.

L’American Journal of Cardiology riporta un possibile legame tra il consumo di alcol e il tono vagale e il suo ruolo nella fibrillazione atriale. Il tono vagale è il livello di attività del nervo vago, un lungo nervo che scorre dal tronco cerebrale attraverso il collo e sotto e colpisce vari organi, compreso il cuore. Le persone che hanno fattori scatenanti l’alcol della fibrillazione atriale hanno anche maggiori probabilità di sperimentare una maggiore attività vagale che porta a episodi transitori di fibrillazione atriale.

Per saperne di più: Alimenti da evitare con la fibrillazione atriale »

Caffeina

L’idea della caffeina come fattore scatenante per l’AFib è circondata da controversie nel mondo medico. La caffeina è un noto stimolante che può rinvigorire il sistema nervoso centrale e aumentare la frequenza cardiaca. Per alcune persone, questo può generare un evento AFib. Ogni persona, tuttavia, è diversa. Se ritieni che la caffeina peggiori le tue aritmie, evita caffè, tè e bibite contenenti caffeina.

Disidratazione

Potresti avere un evento AFib se sei disidratato. Un cambiamento nei livelli di liquidi nel corpo può influenzare una serie di funzioni corporee, inclusa la funzione cardiaca. L’esaurimento, un cambiamento nei modelli alimentari e lo sforzo fisico possono portare alla disidratazione in alcune situazioni. Anche l’alcol e le bevande contenenti caffeina possono seccarti, aumentando ulteriormente il rischio. Buone abitudini di idratazione includono bere molta acqua durante il giorno, soprattutto quando fa caldo o quando ti alleni. Guardare l’assunzione di sale può anche aiutarti a evitare la disidratazione. Troppo sale nella dieta può anche portare a ipertensione, che è un importante fattore di rischio per la fibrillazione atriale. Obiettivo per non più di 1.500 milligrammi (mg) ogni giorno.

prospettiva

Sebbene molti trigger di fibrillazione atriale siano comuni, l’esperienza di ogni persona è unica. Potrebbe essere necessario un periodo di tentativi ed errori per determinare quali sono i tuoi trigger personali. La consapevolezza della propria condizione e delle situazioni che possono potenzialmente provocare un episodio, insieme ai farmaci, giocano un ruolo importante nell’aiutarvi a controllare i sintomi e vivere una vita sana.

Domande e risposte

Q:

Una volta che la mia AFib è stata attivata, quali metodi sono disponibili per ripristinare rapidamente il normale ritmo sinusale?

Paziente anonimo

UN:

Se conosci il fattore scatenante che ha portato al tuo episodio di fibrillazione atriale, ad esempio ti sei dimenticato di prendere i farmaci per ridurre la pressione sanguigna o ti trovi in ​​una situazione stressante, affrontare il trigger sottostante potrebbe essere in grado di aiutare a risolvere rapidamente l’episodio di AFib. Sebbene non possa impedire in modo permanente il verificarsi di un altro episodio di Afib più tardi nel tempo, sotto la supervisione di un medico in ambiente ospedaliero, la scarica elettrica del cuore con la cosiddetta cardioversione elettrica sincronizzata può essere utilizzata per riportare rapidamente il cuore al normale ritmo sinusale. Esistono diversi tipi di farmaci per via endovenosa che i medici possono somministrare al paziente con fibrillazione atriale nel tentativo di cardiovertire chimicamente l’AFib al ritmo sinusale normale e l’efficacia può variare a seconda del paziente e del proprio stato di salute individuale generale. Conoscere il tuo stato di Afib e discutere le opzioni di trattamento con il tuo medico, qualora i tuoi episodi diventassero più frequenti o gravi, ti aiuterà ad affrontare il miglior approccio per trattare il tuo Afib.

Stacy R. Sampson, DOLe risposte rappresentano le opinioni dei nostri esperti medici. Tutto il contenuto è strettamente informativo e non deve essere considerato un consiglio medico.

Healthline

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here