Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Quali sono i tipi di disturbi d’ansia?

Quali sono i tipi di disturbi d’ansia?

0
23

Tutti reagiamo in modo diverso alle situazioni stressanti. La maggior parte di noi, a un certo punto, avrà segni di ansia, come stress, nervosismo, preoccupazione o paura, fino a quando la situazione o il fattore di stress non saranno passati. È una normale reazione biologica.

Ma se i tuoi sintomi diventano persistenti ed eccessivi o interferiscono con la vita quotidiana, potresti avere un disturbo d’ansia.

In questo caso, probabilmente proverai una sensazione opprimente di ansia che può essere eccessiva e persistente, anche quando non è presente un fattore di stress. I sintomi sono cronici e possono interrompere la vita quotidiana.

Di 31,1 percento degli adulti statunitensi sperimenteranno un disturbo d’ansia nella loro vita. I disturbi d’ansia sono la condizione di salute mentale più comune negli Stati Uniti, secondo l’Anxiety & Depression Association of America.

I disturbi d’ansia includono:

  • disturbo d’ansia generalizzato (GAD)
  • disturbo ossessivo-compulsivo (DOC)
  • attacchi di panico
  • disturbo post-traumatico da stress (PTSD)
  • disturbo d’ansia sociale
  • fobie
  • disturbo d’ansia da separazione
  • agorafobia

Continua a leggere per conoscere i diversi tipi di disturbi d’ansia, come vengono diagnosticati e quali metodi di trattamento sono disponibili.

Sintomi

L’ansia può scatenare sintomi come:

  • paura e preoccupazione eccessive
  • irrequietezza
  • agitazione
  • panico
  • irritabilità
  • paura irrazionale del pericolo
  • pensieri in corsa
  • mancanza di respiro o respiro rapido
  • problemi di sonno
  • mal di testa e mal di stomaco
  • cuore che batte
  • insonnia
  • tremito
  • tensione muscolare

Quali sono i principali tipi di disturbi d’ansia?

Ci sono diversi tipi di ansia o disturbi d’ansia. Ecco alcuni dei tipi più comuni in base al Istituto Nazionale di Salute Mentale.

Disturbo d’ansia generalizzato (GAD)

Se hai il GAD, probabilmente sperimenterai una preoccupazione eccessiva che è difficile da gestire. Questa preoccupazione spesso assume la forma di rimuginare o passare molto tempo a pensare troppo o rimuginare su diversi eventi in futuro: come potrebbero svolgersi e come potresti affrontarli.

Non è raro avere sintomi e non essere in grado di spiegare il perché. Per le persone con GAD, sintomi come quelli sopra elencati sono presenti quasi tutti i giorni e almeno negli ultimi 6 mesi.

Disturbo ossessivo-compulsivo (DOC)

Una persona con DOC ha pensieri difficili da controllare. Potrebbero ritrovarsi a ripetere azioni più e più volte.

Se hai un disturbo ossessivo compulsivo, potresti essere estremamente preoccupato per i germi o per avere le cose in ordine. Potresti preoccuparti dei sentimenti di aggressività che provi verso gli altri o che qualcuno prova nei tuoi confronti.

Potresti anche trovare difficile gestire i pensieri su argomenti tabù, come il sesso, la religione o la violenza. Alcune persone fanno ripetutamente un’azione, come controllare che una porta sia chiusa a chiave o contare le cose.

Un medico potrebbe diagnosticare il disturbo ossessivo compulsivo se:

  • Spendere un’ora o più ogni giorno avendo questi pensieri o compiendo questo tipo di azioni
  • i pensieri e le azioni non portano alcun piacere
  • i pensieri e le azioni hanno un impatto significativo sulla tua vita quotidiana

Attacchi di panico

Il disturbo di panico è caratterizzato da attacchi di panico ricorrenti e inaspettati.

Spesso si verificano senza preavviso e provocano sintomi fisici come:

  • dolore al petto
  • fiato corto
  • sudorazione
  • tremante
  • vertigini

I sintomi possono anche comportare il sentirsi dissociati dalla realtà o avere un senso di morte imminente.

In generale, un attacco di panico dura meno di 20 minuti.

Disturbo da stress post-traumatico (PTSD)

Le persone con disturbo da stress post-traumatico provano ansia legata a un’esperienza traumatica che si è verificata in passato. È una condizione a lungo termine che può causare sintomi per molti anni dopo l’evento, soprattutto se non trattata.

I sintomi del disturbo da stress post-traumatico di solito iniziano entro 3 mesi dell’incidente. In alcuni casi, non compaiono fino a mesi o anni dopo.

Se hai il disturbo da stress post-traumatico, potresti riscontrare:

  • flashback
  • brutti sogni
  • pensieri spaventosi
  • sentimenti di tensione e ansia
  • problemi a dormire
  • rabbia senza motivo apparente

Alcune persone cambiano la loro routine per evitare i trigger che ricordano loro l’evento.

Disturbo d’ansia sociale (fobia sociale)

Il disturbo d’ansia sociale, noto anche come fobia sociale, è la paura di essere imbarazzati, umiliati o criticati in un ambiente pubblico, come la scuola o il lavoro.

Potresti avere problemi a parlare con le persone o a stare in un gruppo numeroso. Non è raro evitare i luoghi e le situazioni che scatenano questa fobia.

fobie

Le fobie e le fobie specifiche comportano una paura irrazionale, opprimente ed eccessiva di un luogo, una situazione o un oggetto. Alcune delle fobie più comuni includono:

  • acrofobia (paura dell’altezza)
  • claustrofobia (paura degli spazi ristretti)

  • aerofobia (paura di volare)

  • emofobia (paura del sangue)

  • tripanofobia (paura degli aghi)

  • acquafobia (paura dell’acqua)

Disturbo d’ansia da separazione

Il disturbo d’ansia da separazione è più comunemente diagnosticato nei bambini, in particolare i bambini piccoli. Tuttavia, anche gli adulti possono provare questo tipo di ansia se hanno un’estrema paura che qualcosa di brutto accada a una persona nella loro vita.

Nei bambini, i sintomi di paura, panico, preoccupazione e ansia emergono quando sono separati da un genitore o da una persona cara.

Gli adulti possono avere estrema paura e preoccupazione per qualcosa di tragico che accade a un membro della famiglia o a una persona cara, anche quando sono insieme.

Agorafobia

L’agorafobia si verifica spesso in risposta agli attacchi di panico. Se soffri di agorafobia, provi un’estrema paura o ansia di avere un attacco di panico, o temi che possa accadere qualcosa di brutto in un luogo specifico, di solito fuori casa.

Puoi evitare quel luogo, di solito limitandoti a casa, per evitare che succeda qualcosa di brutto in cui non puoi accedere al supporto o all’aiuto.

Spesso eviterai a tutti i costi luoghi e situazioni temuti.

Altri tipi di ansia

Il “Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali, 5a edizione (DSM-5)” elenca anche altri tipi di ansia meno comuni, tra cui:

  • mutismo selettivo
  • disturbo d’ansia indotto da sostanze o farmaci
  • disturbo d’ansia dovuto a un’altra condizione medica

Alcune condizioni di salute mentale sono comunemente chiamate disturbi d’ansia e potrebbero essere state classificate come una, ma ora hanno una categoria diagnostica separata nel DSM-5. Includono il disturbo ossessivo compulsivo e il disturbo da stress post-traumatico.

Come viene diagnosticata l’ansia?

Un esperto di salute mentale o un medico può diagnosticare l’ansia. Utilizzeranno criteri diversi basati sulla guida del DSM-5 per determinare una diagnosi e raccomandare un piano di trattamento.

Oltre a un lungo esame fisico e un colloquio sulla storia familiare, il medico probabilmente raccomanderà un test diagnostico per valutare il tuo livello di ansia.

Alcuni dei test diagnostici più comuni includono:

  • Scala di autovalutazione dell’ansia Zung
  • Scala dell’ansia di Hamilton
  • Inventario dell’ansia di Beck
  • Inventario delle fobie sociali
  • Questionario sulle preoccupazioni di Penn State
  • Scala del disturbo d’ansia generalizzato
  • Yale-Brown Obsessive Compulsive Scale

Questo articolo può aiutarti a saperne di più su come viene diagnosticata l’ansia.

Come si cura l’ansia?

L’ansia può sembrare opprimente e divorante, ma ci sono modi per trattare i sintomi in modo che tu possa sentirti meglio. I metodi di trattamento più comuni per l’ansia includono:

Psicoterapia

La psicoterapia, o terapia della parola, è una forma di trattamento per condizioni di salute mentale come ansia, depressione e altre difficoltà o problemi emotivi.

In genere coinvolge un professionista della salute mentale e un cliente che lavorano insieme per ridurre o eliminare i sintomi preoccupanti che potrebbero interferire con la vita quotidiana. Questo professionista può essere un:

  • terapista
  • consulente
  • assistente sociale
  • psicologo
  • psichiatra

I professionisti della salute mentale hanno diversi tipi di psicoterapia tra cui scegliere, ma alcuni sono più adatti per problemi specifici come l’ansia.

Sebbene ogni professionista utilizzi i propri metodi di trattamento, eccone alcuni consigliati per trattare l’ansia:

  • terapia cognitivo comportamentale (CBT)
  • desensibilizzazione
  • terapia dell’accettazione e dell’impegno
  • terapia basata sulla consapevolezza
  • terapia psicodinamica
  • terapia interpersonale

farmaci

Gli antidepressivi e i farmaci anti-ansia sono entrambi trattamenti farmacologici di prima linea per l’ansia. Esempi inclusi:

  • Inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI). Questa classe di farmaci comprende sertralina (Zoloft), citalopram (Celexa), escitalopram (Lexapro) e fluoxetina (Prozac).
  • Triciclici. I triciclici includono clomipramina (Anafranil) e imipramina (Tofranil).
  • Benzodiazepine. Le benzodiazepine includono alprazolam (Xanax), diazepam (Valium) e lorazepam (Ativan).
  • Inibitori delle monoamino ossidasi (IMAO). Gli IMAO includono isocarboxazid (Marplan), fenelzina (Nardil), selegilina (Emsam) e tranilcipromina (Parnate).
  • Beta-bloccanti. I beta-bloccanti includono propranololo e metoprololo tartrato (Lopressor).

Di seguito sono riportate ulteriori informazioni sui farmaci che possono essere prescritti per trattare l’ansia.

Modifiche dello stile di vita e opzioni alternative

Approcci complementari e modifiche dello stile di vita per la gestione dei sintomi dell’ansia includono:

  • tecniche di rilassamento
  • respiro profondo
  • attività fisica quotidiana
  • meditazione di consapevolezza
  • agopuntura
  • buona igiene del sonno
  • ridurre al minimo o eliminare caffeina e alcol

Leggi questo per ulteriori informazioni sulle opzioni di trattamento per l’ansia.

Quali sono le prospettive per le persone con ansia?

Non esiste una “cura” per l’ansia. Piuttosto, con il trattamento e gli interventi giusti, puoi imparare a gestire i sintomi dell’ansia.

Il trattamento può richiedere una combinazione di approcci. Le forme di trattamento più comuni includono la psicoterapia come la CBT, farmaci come SSRI e benzodiazepine e modifiche dello stile di vita come la respirazione profonda, l’esercizio e la meditazione.

Parla con un operatore sanitario se l’ansia interferisce con la tua vita quotidiana.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here