Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Quali integratori ed erbe funzionano per l’ADHD?

Quali integratori ed erbe funzionano per l’ADHD?

0
1

Erbe e integratori per l’ADHD

Il disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) è un disturbo infantile che può continuare nell’età adulta. A partire dal 2011, circa 11 per cento dei bambini negli Stati Uniti tra i 4 ei 17 anni ha una diagnosi di ADHD.

I sintomi dell’ADHD possono essere di disturbo in determinati ambienti o anche durante la vita quotidiana di un bambino. Possono avere difficoltà a controllare il proprio comportamento e le proprie emozioni a scuola o in contesti sociali. Ciò può influire sul loro sviluppo o sul modo in cui si comportano a livello accademico. I comportamenti dell’ADHD includono:

  • diventare facilmente distratto
  • non seguendo le indicazioni
  • sentirsi spesso impazienti
  • irrequieto

Il medico di tuo figlio prescriverà farmaci come stimolanti o antidepressivi per trattare i sintomi dell’ADHD. Potrebbero anche indirizzare tuo figlio a uno specialista per la consulenza. Potresti essere interessato a trattamenti alternativi per alleviare i sintomi dell’ADHD.

Assicurati di parlare con il tuo medico prima di provare un nuovo trattamento alternativo. Possono aiutarti a comprendere i potenziali benefici e rischi di aggiungerlo al piano di trattamento di tuo figlio.

Supplementi per l’ADHD

Alcuni studi suggeriscono che alcuni integratori alimentari possono alleviare i sintomi dell’ADHD.

Zinco

Lo zinco è un minerale essenziale che svolge un ruolo fondamentale nella salute del cervello. Una carenza di zinco può avere un effetto su altri nutrienti che aiutano il funzionamento del cervello. La Mayo Clinic riferisce che gli integratori di zinco possono favorire i sintomi di iperattività, impulsività e problemi sociali. Ma sono necessari ulteriori studi. UN revisione di zinco e l’ADHD raccomanda che l’integrazione di zinco possa essere efficace solo nelle persone che hanno un alto rischio di carenza di zinco.

Gli alimenti ricchi di zinco includono:

  • Ostriche
  • pollame
  • carne rossa
  • latticini
  • fagioli
  • cereali integrali
  • cereali fortificati

Puoi anche trovare integratori di zinco nel tuo negozio di alimenti naturali o online.

acidi grassi omega-3

Se tuo figlio non riceve abbastanza acidi grassi omega-3 dalla sola dieta, potrebbe trarre beneficio da un integratore. I risultati della ricerca sui benefici sono contrastanti. Gli acidi grassi omega-3 possono influenzare il modo in cui la serotonina e la dopamina si muovono nella corteccia frontale del cervello. L’acido docosaesaenoico (DHA) è un tipo di acido grasso omega-3 essenziale per una buona salute del cervello. Le persone con ADHD hanno in genere livelli più bassi di DHA rispetto a quelli senza la condizione.

Le fonti alimentari di DHA e altri acidi grassi omega-3 includono il pesce grasso, come:

  • salmone
  • tonno
  • halibut
  • aringa
  • sgombro
  • acciughe

Il Centro nazionale per la salute complementare e integrativa (NCCIH) dice che gli integratori di acidi grassi omega-3 possono alleviare i sintomi dell’ADHD. La Mayo Clinic riferisce che alcuni bambini prendono 200 milligrammi di olio di semi di lino con contenuto di omega-3 e 25 milligrammi di integratori di vitamina C due volte al giorno per tre mesi. Ma studia risultati sono mescolati sull’efficacia dell’olio di semi di lino per l’ADHD.

Ferro

Alcuni ricercatori credo che ci sia un collegamento tra ADHD e bassi livelli di ferro. A 2012 studia mostra che la carenza di ferro può aumentare il rischio di disturbi della salute mentale nei bambini e nei giovani adulti. Il ferro è importante per la produzione di dopamina e noradrenalina. Questi neurotrasmettitori aiutano a regolare il sistema di ricompensa, le emozioni e lo stress del cervello.

Se tuo figlio ha bassi livelli di ferro, gli integratori potrebbero essere d’aiuto. Il NCCIH afferma che gli integratori di ferro a volte possono alleviare i sintomi dell’ADHD nelle persone che sono carenti di ferro. Ma consumare troppo ferro può essere tossico. Parla con il medico di tuo figlio prima di introdurre integratori di ferro nel loro regime.

Magnesio

Il magnesio è un altro minerale importante per la salute del cervello. Una carenza di magnesio può causare irritabilità, confusione mentale e riduzione della capacità di attenzione. Ma gli integratori di magnesio potrebbero non essere d’aiuto se tuo figlio non ha una carenza di magnesio. C’è anche una mancanza di studi su come gli integratori di magnesio influenzano i sintomi dell’ADHD.

Parla con il medico di tuo figlio prima di aggiungere integratori di magnesio a qualsiasi piano di trattamento. A dosi elevate, il magnesio può essere tossico e causare nausea, diarrea e crampi. È possibile assumere abbastanza magnesio attraverso la dieta. Gli alimenti ricchi di magnesio includono:

  • latticini
  • cereali integrali
  • fagioli
  • verdure a foglia verde

Melatonina

I problemi di sonno possono essere un effetto collaterale dell’ADHD. Sebbene la melatonina non migliori i sintomi dell’ADHD, può aiutare a regolare il sonno, specialmente in quelli con insonnia cronica. UN studia di 105 bambini con ADHD di età compresa tra 6 e 12 ha scoperto che la melatonina ha migliorato il tempo di sonno. Questi bambini hanno assunto da 3 a 6 milligrammi di melatonina 30 minuti prima di andare a dormire per un periodo di quattro settimane.

Erbe per l’ADHD

I rimedi erboristici sono un trattamento popolare per l’ADHD, ma solo perché sono naturali non significa che siano più efficaci dei trattamenti tradizionali. Ecco alcune delle erbe spesso utilizzate nel trattamento dell’ADHD.

Ginseng coreano

Un’osservazione studia ha esaminato l’efficacia del ginseng rosso coreano nei bambini con ADHD. I risultati dopo otto settimane suggeriscono che il ginseng rosso può ridurre il comportamento iperattivo. Ma sono necessarie ulteriori ricerche.

Radice di valeriana e melissa

UN studia di 169 bambini con sintomi di ADHD ha assunto una combinazione di estratto di radice di valeriana ed estratto di melissa. Dopo sette settimane, la loro mancanza di concentrazione è diminuita dal 75 al 14%, l’iperattività è diminuita dal 61 al 13% e l’impulsività è diminuita dal 59 al 22%. Anche il comportamento sociale, il sonno e il carico dei sintomi sono migliorati. Puoi trovare la radice di valeriana e l’estratto di melissa online.

Ginkgo biloba

Il ginkgo biloba ha risultati contrastanti sull’efficacia per l’ADHD. È meno efficace dei trattamenti tradizionali, ma non è chiaro se sia più efficace del placebo. Secondo il NCCIH, non ci sono prove sufficienti per raccomandare questa erba per l’ADHD. Il ginkgo biloba aumenta anche il rischio di sanguinamento, quindi parla con un medico prima di provarlo.

Erba di San Giovanni

Molte persone usano questa erba per l’ADHD, ma c’è nessuna prova che è meglio del placebo.

Per saperne di più: rimedi erboristici per l’ADHD »

Parla con il tuo dottore

Parla con il tuo medico prima di provare qualsiasi nuovo integratore o rimedio a base di erbe. Ciò che funziona per alcune persone potrebbe non avvantaggiarti allo stesso modo. Alcuni integratori alimentari e rimedi erboristici interagiscono con altri farmaci che voi o vostro figlio potreste già assumere.

Oltre agli integratori e alle erbe, i cambiamenti nella dieta possono migliorare i sintomi dell’ADHD. Prova a rimuovere gli alimenti che provocano l’iperattività dalla dieta di tuo figlio. Questi includono alimenti con coloranti artificiali e additivi, come bibite gassate, bevande alla frutta e cereali dai colori vivaci.

Continua a leggere: La dieta ADHD: cosa funziona »

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here